Champions League - Il Basilea rifila una manita al Benfica

I ragazzi di Wicky sorprendono la squadra lusitana con una prestazione più che convincente. Gli svizzeri si aggiudicano la vittoria grazie alle reti di Lang, Oberlin (doppietta), Van Wolfswinkel (su rigore) e Riveros. Sul Benfica pesa anche l'espulsione a quasi mezz'ora dal termine di Almeida.

Basilea
5 0
Benfica
Basilea: Vaclik; Suchy, Akanji, Balanta (Diè, min.80); Lang, Xhaka, Zuffi, Petretta (Riveros, min.68); Steffen, Van Wolfswinkel, Oberlin (Elyonoussi, min.74). A disp: Salvi, Bua, Schmid, Itten. All. Wicky
Benfica: Julio Cesar; Almeida, Luisao, Jardel, Grimaldo; Zivkovic (Samaris, min.75), Pizzi, Fejsa, Cervi (Salvio, min.46); Jonas (Seferovic, min.67), Jimenez. A disp: Varela, Augusto, Silva, Barbosa. All. Vitoria
SCORE: 1-0, min. 2, Lang. 2-0, min. 20, Oberlin. 3-0, min. 59, Van Wolfswinkel. 4-0, min. 69, Oberlin. 5-0, min. 77, Riveros.
ARBITRO: Craig Thomson (SCO). Ammoniti Akanji (min. 46), Petretta (min. 51), Xhaka (min. 55), Zivkovic (min. 55) Espulso Almeida (min. 63)
NOTE: Seconda giornata Gruppo A della fase a gironi di Champions League. Stadio "St. Jakob-Park", Basilea.

La prima sorpresa del Gruppo A della fase a gironi della Champions League 2017/18 viene rappresentata dal Basilea, che con una prestazione più che autorevole batte con un punteggio piuttosto ampio il più quotato Benfica. Gli uomini di Wicky, schierati in campo con il 3-4-3 con Steffen, Van Wolfswinkel ed Oberlin in attacco, impongono fin da subito un ritmo molto al match, costringendo il Benfica a chiudersi nella propria metà campo. I lusitani, nonostante il 4-4-2 con cui sono scesi in campo con Jonas ed Jimenez a fare da riferimenti offensivi, non riescono a trovare le contromisure adatte per interrompere le trame di gioco degli svizzeri e per questo vanno sotto dopo appena 2 minuti, con Lang che approfitta proprio di uno svarione dei portoghesi per portare in vantaggio.

A questo punto la partita ha già preso una piega ben precisa, infatti al 20' Oberlin raddoppia. Nel secondo tempo non c'è partita, infatti prima Van Wolfswinkel triplica su calcio di rigore, poi Almeida si fa espellere agevolando così il compito di Oberlin che al 69' quadruplica. Nel finale arriva anche il 5-0 firmato da Riveros. Per il Basilea è una vittoria inaspettata, che li rilancia decisamente in chiave qualificazione dopo la sconfitta alla prima giornata contro il Manchester United, mentre il Benfica deve fare i conti con la seconda sconfitta consecutiva, dopo quella maturata tra le mura amiche contro il CSKA Mosca.

Pronti, via ed il Basilea passa in vantaggio: Oberlin verticalizza per Van Wolfswinkel, che si scontra con Julio Cesar, sulla palla vagante si avventa nuovamente Oberlin, che serve lo smarcato Lang, il quale a porta vuota non deve far altro che depositare il pallone in fondo alla rete. Il Benfica reagisce con Grimaldo, che va al tiro dalla lunga distanza, ma la sua conclusione risulta completamente imprecisa, infatti la sfera si perde distante dai pali della porta avversaria. Al 10' i lusitani si rendono molto più pericolosi: Grimaldo attacca bene la fascia sinistra e da buona posizione crossa al centro per Jonas, che conclude in porta, ma il suo tiro contrato da Balanta viene facilmente neutralizzato da Vaclik. Al 19' il portiere  ceco si deve impegnare sul tentativo di tiro-cross di Cervi, il quale ha provato a servire in mezzo i suoi compagni, ma l'estremo difensore del Basilea è stato bravo nel deviare la sfera in calcio d'angolo.

Su capovolgimento di fronte i padroni di casa raddoppiano: Steffen serve in profondità Oberlin, che davanti a Julio Cesar non sbaglia. Al 39' gli svizzeri hanno anche l'opportunità per triplicare, ma il calcio di punizione dal limite battuto da Xhaka termina di poco oltre la traversa. Tre minuti più tardi va vicino al gol Lang, che dalla destra lascia partire un diagonale che si spegne di pochissimo a lato. Proprio nel finale di frazione il Benfica ha l'occasione più ghiotta per accorciare le distanze: Fejas serve Jimenez, che salta Balanta e tira in porta, ma la sua conclusione ravvicinata termina incredibilmente sul fondo. E' l'ultima emozione di questo primo tempo, che termina con il Basilea in vantaggio per 2-0.

La ripresa si apre con il Basilea ancora vicino al gol: Steffen assiste Petretta, che da posizione decentrata sulla sinistra lascia partire una conclusione che viene disinnescata con ottima reattività da Julio Cesar. Al 49' padroni di casa vicinissimi al tris: Lang approfitta di uno svarione di Jardel e da ottima posizione lascia partire un diagonale, che però si spegne clamorosamente a lato della porta avversaria. E' il preludio al gol che arriva al 59': Oberlin s'infila in area e davanti a Julio Cesar viene atterrato dai difensori avversari, l'arbitro non ha dubbi ed indica il dischetto, sul quale si presenta Van Wolfswinkel che non sbaglia. Come se non bastasse il punteggio il Benfica si complica ulteriormente la vita al 63': Almeida si rende protagonista di un bruttissimo fallo su Petretta, il direttore di gara non ha esitazioni ed estrae il rosso.

Il Basilea approfitta subito della superiorità numerica siglando il quarto gol: Oberlin salta Luisao e davanti a Julio Cesar non sbaglia. A questo punto i padroni di casa viaggiano sulle ali dell'entusiasmo: Steffen prova ad iscriversi al tabellino con una conclusione potente ed angolata, ma l'estremo difensore avversario ci arriva ed evita la quinta capitolazione. Al 76' gli svizzeri sfiorano il 5-0: Elyonoussi da destra lascia partire una conclusione che s'infrange contro il palo destro della porta difesa da Julio Cesar, sulla ribattuta va Riveros che calcia in porta, ma il suo tiro lambisce il legno sinistro e termina sul fondo. E' il preludio al gol che arriva un minuto più tardi: proprio Riveros sfonda per vie centrali, ma al momento propizio viene chiuso dalla retroguardia lusitana, che involontariamente favorisce Van Wolfswinkel, il quale calcia in porta, ma il suo tiro viene respinto provvidenzialmente dalla difesa del Benfica, che non può nulla sull'ulteriore conclusione di Riveros, il quale sigla il 5-0. Non è finita qui perchè Van Wolfswinkel ha la palla del 6-0, ma la spreca calciandola addosso a Julio Cesar da buonissima posizione. E' l'ultima occasione della partita, che termina con la vittoria dei padroni di casa per 5-0.