Champions League - Il Celtic supera con autorevolezza l'Anderlecht (0-3)

Gli scozzesi vincono meritatamente in terra belga grazie alle reti di Griffiths e Sinclair ed all'autorete di Mbodji. La squadra di Rodgers dopo il gol del vantaggio domina l'incontro non lasciando scampo ai padroni di casa, che devono arrendersi alla seconda sconfitta consecutiva.

Anderlecht
0 3
Celtic
Anderlecht: Boeckx; Spajic (Mbodji, min.45), Dendoncker, Deschacht (Stanciu, min.58); Chipciu, Trebel, Gerkens, Appiah; Hanni (Bruno, min.70), Teodorczyk, Onyekuru. A disp: Sels, Beric, Sowah, Harbaoui. All. Frutos
Celtic: Gordon; Lustig, Simunovic, Boyata, Tierney; Ntcham, Brown (Bitton, min.71), Rogic (McGregor, min.65); Roberts (Forrest, min.78), Griffiths, Sinclair. A disp: de Vries, Dembelè, Armstrong, Hayes. All. Rodgers
SCORE: 0-1, min. 38, Griffiths. 0-2, min. 50, Mbodji [aut.]. 0-3, min. 93, Sinclair.
ARBITRO: Jesus Gil Manzano (ESP).
NOTE: Seconda giornata del Gruppo B della fase a gironi di Champions League. Stadio "Constant Vanden Stock Stadium", Anderlecht.

Il Celtic riscatta la sconfitta alla prima giornata contro il Psg con una vittoria in trasferta contro l'Anderlecht. Gli uomini di Rodgers si aggiudicano l'incontro con il punteggio di 3-0. Un risultato frutto di una prestazione solida sfoderata dagli scozzesi a partire dal 40' in poi, ovvero dal minuto in cui i ragazzi di Rodgers passano in vantaggio fino al triplice fischio.

Il Celtic, proprio per non correre il rischio di una nuova sconfitta, si presenta in campo con un offensivo 4-3-3 con Roberts, Griffiths e Sinclair a comporre il reparto d'attacco. Dall'altra parte l'Anderlecht risponde con un altrettanto offensivo 3-4-3 con Onyekuru, Teodorczyk ed Hanni a formare il tridente d'attacco.

I due schieramenti tattici condizionano l'inizio di partita delle due squadre, che decidono di contenere piuttosto che attaccare. Un atteggiamento che alla lunga premia il Celtic, che infatti passa in vantaggio grazie ad un gol in contropiede finalizzato da Griffiths. Nel secondo tempo l'Anderlecht prova a raddrizzare l'incontro, ma alla prima occasione utile gli scozzesi raddoppiano usufruendo anche della sfortunata autorete di Mbodji sul tiro di Roberts. Nel finale gli uomini di Rodgers trovano anche il 3-0 con Sinclair. Una vittoria che proietta il Celtic in terza posizione, mentre per i belgi l'incubo dell'eliminazione comincia a farsi concreto.

La prima conclusione della partita arriva solamente al 9' con Dendoncker, che s'incarica della battuta di un calcio di punizione dai 25 metri, ma il suo tiro si rivela impreciso in quanto la sfera sorvola di poco la traversa. La sfida prosegue su ritmi molto bassi, con l'Anderlecht che prova a fare qualcosina in più, ma il Celtic riesce a contenere alla perfezione l'avanzata offensiva avversaria per poi riproporsi in contropiede nella metà campo belga, come avviene al 39' con Ntcham che verticalizza per Tierney, il quale di prima intenzione assiste a centro area Griffiths, che deve solamente depositare il pallone in fondo alla rete. L'Anderlecht reagisce con una conclusione dal limite di Hanni, ma il tiro del centrocampista algerino viene neutralizzato senza troppi patemi da Gordon. Nel recupero i padroni di casa hanno l'opportunità per pareggiare, ma la sprecano con Teodorczyk, che da buona posizione calcia in porta, ma il suo tiro sfila di poco oltre il palo destro della porta avversaria. Su quest'occasione per l'Anderlecht si chiude la prima frazione di gioco. 

La ripresa si apre con l'Anderlecht voglioso di cercare subito il pareggio ed infatti lo sfiora al 47' con Hanni, il quale impensierisce l'estremo difensore avversario con una conclusione dalla distanza, ma il suo tiro viene respinto con buona efficacia dal portiere scozzese. Come nel primo tempo l'Anderlecht subisce gol alla prima occasione concessa, infatti il Celtic raddoppia con Roberts, che approfitta di un errore di Dendoncker e dal limite dell'area di rigore lascia partire una conclusione, che deviata da Mbodji non lascia scampo a Boeckx. I padroni di casa reagiscono con il solito Hanni, che prova nuovamente la conclusione dalla distanza, ma come nei precedenti due casi il suo tentativo si rileva completamente impreciso, infatti il suo tiro si perde ampiamente a lato della porta avversaria.

Il Celtic non sta a guardare e quando può attacca: Roberts riceve palla spalle alla porta, si gira e calcia, ma stavolta il suo tiro non inquadra lo specchio della porta. L'Anderlecht prova a riaffacciarsi in avanti con Appiah, che punta Lustig e crossa in area dove trova Teodorczyk, il quale colpisce di testa, ma la sua conclusione aerea si perde a lato della porta avversaria. Il Celtic non sazio del vantaggio conseguito continua ad attaccare con Griffiths, che allarga il gioco verso McGregor, il quale perde il tempo della conclusione e viene chiuso da Mbodji. Su capovolgimento di fronte si rende pericoloso l'Anderlecht con Gerkens, che va al tiro dalla distanza, ma la sua conclusione diretta verso l'incrocio dei pali viene neutralizzata con un ottimo intervento dall'estremo difensore avversario.

Al 76' si fa vedere in attacco anche Mbodji, il quale colpisce di testa dall'interno dell'area di rigore, ma il suo tentativo aereo termina ben al di sopra della traversa. Nel recupero il Celtic trova anche il gol del 3-0: Ntcham approfitta di un errato disimpegno di Dendoncker e serve Sinclair, che col mancino batte Boeckx. E' l'ultima azione della partita, che termina con la vittoria degli scozzesi per 3-0.