Psg, parla Neymar: "La lite con Cavani inventata dai giornalisti"

Il brasiliano è intervenuto in zona mista al termine della sfida vinta contro il Bayern Monaco per 3-0.

Notte di stelle, notte di Louvre a cielo aperto. Ieri sera il Paris Saint Germain, nel match valido per la seconda giornata del Girone B di Champions League, ha demolito il Bayern Monaco 3-0 grazie alle reti di Neymar, Dani Alves e Cavani e allo show del tridente d'attacco. La sconfitta è costata carissima a Carlo Ancelotti che, notizia di pochi minuti fa, non è più l'allenatore dei bavaresi. Tutt'altro clima, adesso, si respira sotto la Tour Eiffel dopo che la vigilia era stata assai tormentata a causa delle vicende, dentro e fuori dal campo, aventi come protagonisti Neymar e Cavani e sullo sfondo anche Dani Alves. 

L'ex Barcellona, che ieri sera ha realizzato un gol e fornito un assist stupendo per la rete di Dani Alves, ha chiarito ogni cosa in zona mista rilasciando queste dichiarazioni riguardo l'ipotetico scontro con Cavani"I giornalisti inventano molte cose, parlano troppo di cose che non conoscono. Ora però è tutto sistemato. Chi tirerà il prossimo rigore? Ne ho già parlato. Le persone parlano di cose che non sono vere. E' già tutto deciso, ma è una cosa che resterà all'interno dello spogliatoio". Il brasiliano parla anche di Mbappè, imprendibile ieri sera e giocatore già di categoria superiore: "Mi sento un privilegiato a giocare al suo fianco. E' un ragazzino, ma in campo si muove come se avesse 30 anni. Lotterà presto per il Pallone d'Oro".

Più tardi sono arrivate anche le parole dell'ex attaccante del Napoli che, a Premium Sport, ha dichiarato: "Neymar? Ognuno ha il suo modo di pensare, essere, vivere, ma in campo dobbiamo essere una famiglia, è quello che conta". Non sarà scoppiato l'amore tra i due, ma un'apparente tregua, e una possibile pace, potrebbe portare i parigini verso lidi ancora inesplorati.