Champions League - Chelsea e Roma a Stamford Bridge: chi batterà un colpo?

Reduci da due sconfitte diversamente pesanti, Di Francesco e Conte si scontreranno a Londra. In palio, oltre alla testa del girone C, un segnale forte da mandare all'ambiente, ai tifosi ed agli addetti ai lavori.

Champions League - Chelsea e Roma a Stamford Bridge: chi batterà un colpo?
Champions League - Chelsea e Roma a Stamford Bridge: chi batterà un colpo?

Si riaccendono le luci della UEFA Champions League: nelle gare valide per la terza giornata della fase a gironi, tornano in campo dunque anche le italiane. Dopo il Napoli, protagonista perdente per 2-1 all’Etihad Stadium di Manchester, tocca a Juventus e Roma: per i giallorossi c’è il Chelsea, che attende la squadra di Di Francesco nel catino di Stamford Bridge.

Blues di Antonio Conte che arrivano alla gara vogliosi di rivincita: il 2-1 patito dal Crystal Palace nell’ultima giornata di Premier League brucia ancora, soprattutto perché si è trattato dei primi punti, e addirittura dei primi gol, per la squadra allenata da Hodgson. Seconda sconfitta consecutiva dunque per i londinesi, che vanificano così l’ottima impressione fatta in trasferta conto lo Stoke prima (0-4) e l’Atletico di Simeone poi (1-2). Ora, c’è la testa del girone da difendere, dato che gli avversari diretti inseguono a -2 in classifica.

Buone notizie per il tecnico del Chelsea: Alvaro Morata ha svolto tutta la rifinitura con il gruppo e sarà a disposizione dopo il problema muscolare accusato contro il Manchester City prima della sosta. Sarà lui la punta nel 3-4-3, con Hazard ed uno tra Willian e pedro a supportarlo. Dietro, sarà Marcos Alonso ad essere proposto come esterno destro per ovviare all’infortunio di Victor Moses, avanzando così Azpilicueta sulla fascia opposta. In mezzo non ci sarà Kanté, quindi spazio al duo Fabregas-Bakayoko, mentre in difesa l’ex della partita, Antonio Rudiger, completerà con Cahill e David Luiz il terzetto che difende Thibaut Courtois.

Chelsea (3-4-3): Courtois; Rudiger, David Luiz, Cahill; Alonso, Bakayoko, Fabregas, Azpilicueta; Willian, Morata, Hazard. All. Conte

Dall’altra parte, anche Eusebio Di Francesco ed i suoi approcciano alla gara europea con qualche sassolino nella scarpa: lo scontro diretto perso 0-1 contro il Napoli all’Olimpico pesa sul morale e sulla classifica, e va ad interrompere una striscia che, con lo 0-2 inflitto al Milan a domicilio, aveva raggiunto quota 5 vittorie e 6 risultati utili (con il pareggio alla prima giornata di Champions con l’Atletico Madrid) consecutivi. Portare via punti per i capitolini vorrebbe dire inserirsi definitivamente nella corsa alla qualificazione, senza doversi obbligatoriamente giocare il tutto-per-tutto su un campo pericoloso come il Wanda Metropolitano.

Per DiFra e la Roma invece le notizie non sono delle più brillanti: Kostas Manolas sarà fuori per un mesetto a causa della lesione all’adduttore rimediata contro il Napoli. Fazio-Juan Jesus è quindi la coppia di centrali designata ad iniziare dal primo minuto. Sulle fasce confermati Bruno Peres e Kolarov, mentre in mezzo c’è il dubbio Daniele De Rossi: il capitano non è al top ma ci tiene ad esserci. Comunque, già allertato Gonalons. Per quanto riguarda le mezzali si dovrebbe festeggiare il ritorno da titolare di Kevin Strootman con Radja Nainggolan. Anche davanti, arriva la conferma in blocco del tridente presentato con il Napoli: Florenzi da ala destra con Dzeko e Perotti.

Roma (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Florenzi, Dzeko, Perotti. All. Di Francesco