Champions League - Manchester United a Lisbona per archiviare la qualificazione, Benfica per riaprirla

I Red Devils, padroni incontrastati del gruppo A, volano in Portogallo per chiudere anzitempo il discorso qualificazione: una vittoria sarebbe fondamentale per Mourinho per guardare con maggiore serenità alle prossime tre sfide. Ma attenzione al Benfica, che dopo due sconfitte consecutive vuole riaprire i giochi.

Champions League - Manchester United a Lisbona per archiviare la qualificazione, Benfica per riaprirla
Champions League - Manchester United a Lisbona per archiviare la qualificazione, Benfica per riaprirla - Foto MUFC Twitter

A caccia di una vittoria, per motivi diametralmente opposti. Benfica e Manchester United si sfidano sul prato del Da Luz nella terza giornata della fase a gironi della Champions League per provare ad alimentare le rispettive speranze, ovvero quelle di archiviare qualificazione e primato il prima possibile per gli inglesi, di riaprire il discorso ottavi di finale per i lusitani. Gara già spartiacque quella di stasera per le sorti dei portoghesi, in netta difficoltà anche in campionato dove i ragazzi di Rui Vitoria stentano a ritrovare meccanismi e soprattutto successi e continuità di rendimento. Qualche difficoltà di troppo difensivamente, di struttura, che mina la solidità di una squadra che invece dalla cintola in su sembra avere sempre le stesse certezze, ma non concretizzare mai quanto creato. 

La rifinitura del Manchester al Da Luz - Foto MUFC Twitter
La rifinitura del Manchester al Da Luz - Foto MUFC Twitter

Di contro, invece, il maestro del cinismo, dell'opportunismo, che dopo una stagione di rodaggio ha plasmato a sua immagine e somiglianza il suo Manchester United. Dimostrazione ultima ne è il pareggio di Anfield contro il Liverpool; solida e compatta la formazione ospite, che verosimilmente assumerà un atteggiamento simile anche stasera forte dei sei punti in classifica e della poca necessità di sbilanciarsi per andare a caccia della vittoria a tutti i costi. Molto più presumibile che a provare a fare la gara saranno i padroni di casa, con gli inglesi pronti a colpire in contropiede negli spazi che inevitabilmente si creeranno. 

Le ultime dai campi

Una sola defezione, per squalifica, per gli uomini di Rui Vitoria, con Almeida che non sarà della partita. In difesa, davanti a Julio Cesar, linea a quattro che dovrebbe essere composta da Douglas e Grimaldo, mentre Luisao e Lisandro Lopez saranno i centrali. Fejsa il barometro del centrocampo, mentre Pizzi quello di fantasia ed inserimenti, con Zivkovic e Cervi ai loro lati. Jonas favorito su Jimenez per un posto accanto a Seferovic di punta. 

Rui Vitoria in conferenza stampa - Foto Benfica SL Twitter
Rui Vitoria in conferenza stampa - Foto Benfica SL Twitter

Qualche dubbio di formazione in più per Mourinho, che deve scegliere se coprirsi maggiormente sulle fasce o puntare su una formazione decisamente più offensiva. De Gea in porta, con Valencia oramai consolidato terzino destro accanto a Smalling e Jones; sulla sinistra uno tra Darmian e Young, con l'azzurro favorito. Matic ed Herrera diga di mediana in assenza di Pogba, Young e Martial potrebbero spuntarla su Mata e Rashford. Lukaku centravanti di riferimento. 

Le probabili formazioni

Benfica (4-4-2): Julio Cesar; Douglas, Luisao, Lisandro Lopez, Grimaldo; Zivkovic, Fejsa, Pizzi, Cervi; Jonas, Seferović.

Manchester United (4-2-3-1): de Gea; Valencia, Smalling, Jones, Darmian; Matic, Ander Herrera; Young, Mkhitaryan, Martial; Lukaku.