Champions League: la Roma conquista un punto importantissimo, Chelsea poco concentrato (3-3)

I Blues vanno in vantaggio per 2-0, poi si fanno pareggiare e anche sorpassare dai due gol di Dzeko. Serve la doppietta di Hazard a riportare in pareggio il risultato

Champions League: la Roma conquista un punto importantissimo, Chelsea poco concentrato (3-3)
Il secondo gol di Edin Dzeko | Twitter @OfficialAsRoma
Chelsea
3 3
Roma
Chelsea : Courtois; Azpilicueta, Christiensen, Cahill; Zappacosta (Rudiger, min.78), Fabregas, David Luiz (Pedro, min.57),Bakayoko, Alonso; Morata, Hazard (Willian, min.80)
Roma: Alisson; Peres, Juan Jesus, Fazio, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Strootman (Florenzi, min.83); Gerson (Pellegrini, min.74), Dzeko, Perotti (El Shaarawy, min.88)
SCORE: 1-0, min.11, David Luiz. 2-0, min.37, Hazard. 2-1, min.40, Kolarov. 2-2, min.64, Dzeko. 2-3, min.70, Dzeko. 3-3, min.74, Hazard.
ARBITRO: Skomina (SLO) AMMONISCE: Bakayoko (min.69)
NOTE: Gara valida per la terza giornata della fase a gironi della UEFA Champions League 2017/2018. Match fra Chelsea e Roma, Stadio Stamford Bridge di Londra

Serata ricca di gol a Stamford Bridge, dove Chelsea e Roma concludono la gara sul 3-3. Doppio vantaggio per gli uomini di Conte con David Luiz prima e Hazard poi. A fine primo tempo Kolarov riporta i giallorossi in partita con un gran gol. Nel secondo tempo Di Francesco e i suoi entrano con un altro piglio e grazie ad un gran Dzeko pareggiano e poi passano in vantaggio. Hazard di testa riporta in parità la gara. Prezioso punto della Roma nella tana dei blues, che permette alla squadra capitolina di mantenere l'importante vantaggio di 3 punti sull'Atletico Madrid.

Kolarov esulta dopo la rete del 2-1 | Twitter @OfficialAsRoma
Kolarov esulta dopo la rete del 2-1 | Twitter @OfficialAsRoma
PRIMO TEMPO

La prima occasione della gara è di stampo Blues al quinto minuto: Nainggolan si fa anticipare da Bakayoko che poi innesca l'estro di Eden Hazard, il quale riesce a trovare Morata pronto al tiro, non mettendoci però precisione e tirando in braccio ad Alisson. Bastano tre minuti alla Roma per rispondere con un meraviglioso assolo di Diego Perotti, che salta David Luiz e poi anche Christiensen, riuscendo poi a liberare un potente destro che sorvola di poco la traversa della porta del Chelsea. Al decimo Gerson atterra Morata e concede una pericolosa punizione ai Blues. Dal calcio piazzato non ne viene fuori nulla, ma la Roma fa un pasticcio difensivo: prima Fazio appoggia per David Luiz tentando di uscire palla al piede, il brasiliano tira debolmente, ma Juan Jesus respinge male e regala nuovamente palla al connazionale, che stavolta non sbaglia e batte Alisson. Male la Roma in questo inizio in difesa, al terzo errore viene punita, precedentemente aveva già sbagliato due disimpegni difensivi, prima con Nainggolan con la successiva occasione per Morata e poi con Fazio che con un retropassaggio aveva quasi fatto involare Hazard a tu per tu con Alisson, bravo il portiere in quell'occasione ad uscire rapidamente. E' Strootman al diciassettesimo a provare dare una scossa ai suoi, prendendosi la responsabilità di tirare da lunga distanza con il mancino, tiro molto potente, ma che non trova lo specchio della porta difesa da Courtois. Al minuto 21 Juan Jesus ne combina un'altra, calciando addosso a Fabregas in impostazione, con il rimpallo che favorisce Eden Hazard, che prova l'azione personale e con il destro in diagonale sfiora il palo alla destra di Alisson.

Si scuote dal torpore la Roma al 30' e crea due occasioni: prima con Strootman, che manda a tirare Perotti, ma il destro dell'argentino è troppo centrale. Poi sempre l'olandese riesce a smarcare Nainggolan con un filtrante, il Ninja con il piattone destro costringe Courtois ad una gran parata sul suo palo. Minuto 35, altra occasione per Perotti servito perfettamente da Dzeko, ma l'argentino stasera non sta calibrando bene il suo destro e regala nuovamente la palla a Courtois. Passano due minuti e il Chelsea raddoppia, sfruttando l'ennesimo errore in impostazione, stavolta è Bruno Peres a perdere ingenuamente la sfera e a regalarla ad Hazard, che lancia Morata, lo spagnolo rientra sul destro e prova con il piattone, la palla viene però deviata da Fazio fra i piedi di Hazard che sotto porta non sbaglia e punisce Alisson.

La Roma però non ci sta e al 40esimo torna in partita grazie ad un'azione personale di Kolarov che prende palla, punta e salta Azpilicueta in velocità e con il mancino, aiutato da una deviazione di Christiansen, fa 2-1. Meraviglioso gol del serbo. 

Il gol del 2-0 di Hazar | Twitter @ChelseaFC
Il gol del 2-0 di Hazard | Twitter @ChelseaFC
SECONDO TEMPO

Il secondo tempo fatica a decollare, il copione è lo stesso del primo tempo: tanto possesso palla da parte dalla Roma con il Chelsea che aspettare per pungere in ripartenza o sfruttando errori degli avversari. Bisogna aspettare il minuto 63' per vedere la prima conclusione verso lo specchio della porta, realizzata da Diego Perotti, che però come nei precedenti tentativi, non riesce a dare forza e Courtouis la deve solo bloccare. Passa solo un minuto e Fazio si inventa un lancio perfetto da centrocampo a trovare Dzeko, che al volo di mancino si inventa un gol fantastico fulminando Courtois e trovando il pareggio per la Roma, 2-2 da 2-0 per il Chelsea, grande reazione dei giallorossi.

Ci prova ora anche il Chelsea: iniziativa del neo-entrato Pedro, che riesce a smarcarsi grazie alla sua rapidità e a servire Alonso, che con il destro prova a sorprendere Alisson sul palo più lontano, ma la tira fuori. Al 70' la Roma passa meritatamente in vantaggio per quello visto nel secondo tempo: fallo di Bakayoko al limite dell'area su Perotti, Kolarov la mette dentro e un maestoso Dzeko stacca più in alto di tutti e batte per la seconda volta Courtois, lui che ai tempi del City non aveva mai segnato ai Blues, ne fa due in una sola partita e sono due gol pesanti come macigni.

Passano quattro minuti però e il Chelsea riporta la situazione in parità, cross perfetto di Pedro a trovare un Hazard colpevolmente lasciato solo, il belga gira la palla alla perfezione con la testa e la mette dove Alisson non può assolutamente arrivare. Al minuto 77 Nainggolan, poco in partita, prova un gran gol tirando a giro di sinistro da fuori area, sfortunatamente la palla non prende la curvatura giusta e Courtois può osservarla finire fuori. Minuto 82: cross di Peres dalla destra, Dzeko vola in aria e sovrasta l'ex compagno di squadra Rudiger staccando di testa, la deviazione però non trova la porta del Chelsea. Passano due minuti e lo stesso Rudiger rischia un clamoroso gol dell'ex su cross di Fabregas, il tedesco però non è perfetto nella girata di testa e non crea pericoli ad Alisson. 

Non ci sono altre vere occasioni da gol per i restanti minuti di partita. Gran prova della Roma soprattutto visto l'iniziale svantaggio per 2-0. I giallorossi, complice il pareggio dell'Atletico contro il Qarabg, si portano a 5 punti e secondi in classifica proprio dietro al Chelsea che è a 7 punti. A due invece l'Atletico di Simeone, chiude ad un punto il Qarabag. La prossima gara sarà all'Olimpico per il ritorno contro i Blues.  

Il tiro di Edin Dzeko per il 2-2 | Twitter @OfficialAsRoma
Il tiro di Edin Dzeko per il 2-2 | Twitter @OfficialAsRoma