Champions League - Juventus e Barcellona non si fanno male: 0-0 e catalani agli ottavi

Termina senza reti Juventus-Barcellona con Messi e compagni che staccano il pass per gli ottavi di finale

Champions League - Juventus e Barcellona non si fanno male: 0-0 e catalani agli ottavi
Champions League - Juventus e Barcellona non si fanno male: 0-0 e catalani agli ottavi (Fonte foto: Sito ufficiale Liga)
JUVENTUS
BARCELLONA
JUVENTUS: BUFFON; BENATIA, BARZAGLI, RUGANI, ALEX SANDRO, PJANIC (66' BENTANCUR), KHEDIRA, CUADRADO (71' MARCHISIO), DYBALA, DOUGLAS COSTA (85' MATUIDI), HIGUAIN. ALL. ALLEGRI
BARCELLONA: TER STEGEN; SEMEDO, PIQUE, UMTITI, DIGNE, INIESTA (82' JORDI ALBA), PAULINHO, SERGIO BUSQUETS, RAKITIC, DEULOFEU (56' MESSI), SUAREZ. ALL. VALVERDE
SCORE: 0-0
ARBITRO: MAZIC AMMONITI: PJANIC, ALEX SANDRO (J) PAULINHO, DIGNE, PIQUE' (B)
NOTE: ALLIANZ STADIUM INCONTRO VALIDO PER LA QUINTA GIORNATA DEL GIRONE DI CHAMPIONS LEAGUE

Termina senza gol il match clou della quinta giornata di Champions League tra Juventus e Barcellona. Nessuna rete nella sfida dello Stadium con i catalani che staccano il pass per gli ottavi di finale e, inoltre, si assicurano il primo posto. La squadra di Allegri,  che per lunghi tratti ha subito il possesso della squadra di Valverde, si giocherà tutto all'ultima giornata visto il 3-1 dello Sporting sull'Olympiakos. I bianconeri sono ancora padroni del proprio destino, visto che basterà vincere in Grecia per staccare il pass per gli ottavi di finale. 

Per quanto concerne il capitolo formazioni 3-4-2-1 per la Juventus con Dybala e Douglas Costa dietro a Higuain, mentre il Barcellona risponde col 4-1-4-1, con Messi a sorpresa in panchina per scelta tecnica e in attacco il solo Suarez. 

Parte bene la Juventus che dopo due minuti si rende pericolosa con Cuadrado che punta la porta e serve Douglas Costa il quale controlla e calcia col destro da buona posizione, ma Ter Stegen blocca. La risposta del Barcellona arriva al 10' con Paulinho che duetta con Suarez e calcia col destro da fuori, palla larga, ma non di molto. Con il passare dei minuti gli uomini di Valverde prendono campo con un possesso di palla prolungato ed efficace. Al 22' ospiti ad un passo dal vantaggio con Rakitic che batte una punizione dalla trequarti, il rimbalzo inganna Buffon, ma la sfera si stampa sul palo. Nel finale di tempo torna a farsi vedere la Juve con Cuadrado che, al 37', chiede e ottiene l'1-2 con Dybala, poi calcia col destro al volo, ma la sfera termina alta. L'ultima chance della prima frazione è sempre per la squadra di Allegri con Dybala che lancia per Alex Sandro, il brasiliano serve ancora il numero 10 che si porta la sfera sul sinistro e calcia, palla alta di poco. 

La prima occasione della ripresa è per il Barcellona con Suarez che ci prova direttamente da calcio di punizione, palla di poco alta dopo una deviazione. Valverde, dopo dieci minuti, decide subito di giocarsi la carta Messi con il canovaccio tattico che resta immutato: Barcellona che fa la partita e la Juventus che aspetta per ripartire in contropiede. Al 64' altro squillo dei catalani con Messi che ci prova da calcio piazzato, palla alta non di molto. A metà ripresa cambia anche Allegri che getta nella mischia Bentancur per Pjanic, ma al 68' è il Barcellona a sfiorare il vantaggio. Cuadrado sbaglia e spiana la strada a Digne che mette al centro, ma Rugani salva quasi sulla linea. La Juventus risponde solo al minuto '82 con Douglas Costa che punta la porta e calcia col sinistro, palla larga. Nel finale assalto della Juve che al 92' va ad un passo dal gol con Dybala che gira col mancino dal limite, ma Ter Stegen dice di no con un guizzo da campione. E' l'ultima emozione del match: all'Allianz Stadium termina 0-0 con il Barcellona qualificato agli ottavi.