Champions League - Il Real Madrid chiude con un successo: battuto 3-2 il Borussia Dortmund

La squadra di Zidane batte quella di Bosz grazie ai gol di Mayoral, Ronaldo e Vazquez, doppietta di Aubameyang per gli ospiti.

Champions League - Il Real Madrid chiude con un successo: battuto 3-2 il Borussia Dortmund
Champions League - Il Real Madrid chiude con un successo: battuto 3-2 il Borussia Dortmund (Fonte foto: Twitter Real Madrid)
REAL MADRID
3 2
BORUSSIA DORTMUND
REAL MADRID: NAVAS; THEO HERNANDEZ, VARANE (38' ASENSIO), SERGIO RAMOS, NACHO, KOVAVIC (58' CEBALLOS), CASEMIRO, ISCO (69' LLORENTE), RONALDO, MAYORAL, VAZQUEZ. ALL. ZIDANE
BORUSSIA DORTMUND: BURKI; PAPASTATHOPULOS, SUBOTIC, SCHMELZER, BARTRA (80' TOPRAK), DAHOUD, SAHIN (65' WEIGL), GUERREIRO, PULISIC, AUBAMEYANG, KAGAWA (90' YARMOLENKO). ALL. BOSZ
SCORE: 3-2. 1-0 8' MAYORAL, 2-0 12' RONALDO, 2-1 43' AUBAMEYANG, 2-2 48' AUBAMEYANG, 3-2 81' VAZQUEZ
ARBITRO: KRALOVEC AMMONITI: BARTRA (B)
NOTE: STADIO BERNABEU INCONTRO VALIDO PER LA SESTA GIORNATA DEL GIRONE H DI CHAMPIONS LEAGUE

Nel match valido per la sesta ed ultima giornata del Girone H di Champions League il Real Madrid batte 3-2 il Borussia Dortmund, chiudendo la fase a gironi con un successo. Partita, come da pronostico, molto avvincente con i padroni di casa che fanno avanti di due gol grazie alla reti di Ronaldo e Mayoral ma vengono raggiunti dalla doppietta di Aubameyang. Nel finale la squadra di Zidane preme sull'acceleratore e trova il gol vittoria con Vazquez. Le Merengues chiudono al secondo posto mentre i tedeschi scendono in Europa League.

IL RACCONTO DELLA GARA

Per quanto concerne il capitolo formazioni turnover per il Real Madrid con Zidane che manda in campo i suoi col 4-3-3: tridente offensivo formato da Ronaldo, Mayoral e Vazquez. Il Borussia risponde col 3-4-3 con Pulisic, Aubameyang e Kagawa a comporre il reparto offensivo. 

Parte bene il Real che dopo tre minuti si fa subito vedere con una conclusione da fuori di Ronaldo, blocca in due tempi Burki. Poco più tardi, però, il Madrid passa con Mayoral che approfitta di uno stop sbagliato di Isco e da due passi non sbaglia col destro, 1-0. Al 12' arriva anche il raddoppio con una gemma di Ronaldo che, dal limite, prende la mira e col destro a giro batte l'incolpevole Burki, 2-0. La squadra di Zidane non si ferma e al 17' va ad un passo dal tris con Casemiro che, servito da Ronaldo, si presenta davanti a Burki ma il suo pallonetto viene bloccato in due tempi dall'estremo ospite. Dopo il dominio dei padroni di casa nei primi venti minuti il Borussia si sveglia, pian piano, dal suo torpore e al 27' va ad un passo dal gol con Kagawa che calcia a botta sicura ma Varane salva quasi sulla linea.

La squadra di Zidane non sta mica a guardare e poco dopo torna a rendersi pericoloso sempre con Ronaldo, ma questa volta Burki blocca la conclusione del portoghese. Su capovolgimento di fronte ospiti vicinissimi al gol con Aubameyang che entra in area e calcia col destro in diagonale ma strozza troppo e la sfera esce di poco. Al 38' cambio forzato per Zidane con Asensio che prende il posto dell'infortunato Varane. Poco più tardi spagnoli vicini al tris con Mayoral che riceve da Isco e calcia a giro col mancino, palla fuori di nulla. Dal possibile 3-0 al 2-1 perché al 43' il Borussia accorcia con Aubemeyang che, sugli sviluppi di un cross di Schmelzer, insacca di testa da pochi metri. 

Nella ripresa il Borussia comincia piuttosto forte e al 48' pareggia con Aubameyang che prima calcia addosso a Navas, poi lo batte con un dolce pallonetto per il 2-2. Reagisce subito il Real Madrid che al 52' va ad un passo dal nuovo vantaggio con Isco che ruba palla a centrocampo e serve Ronaldo che, dalla linea del dischetto, calcia col destro ma la sfera esce di un nulla. Ritmi alti anche nel secondo tempo con le squadre che si affrontano a viso aperto, al 58' secondo cambio per il Real con Ceballos che prende il posto di Kovacic. Poco più tardi proprio il neo entrato si rende pericoloso con una conclusione dal limite ma la sfera si perde sul fondo. Al 72' ancora l'ex Betis ci prova con un tiro a giro verso il secondo palo, pallone largo non di molto.

Passano centoventi secondi e la squadra di Zidane va ad un passo dal vantaggio con Ronaldo che, su cross di Asensio, calcia al volo da pochi metri ma manda sul fondo di nulla. E' un assedio quello del Madrid che al 77' bussa ancora dalle parti del Burki con Ronaldo che stacca di testa ma l'estremo ospite la fa sua. Al minuto 80, però, arriva il meritato gol della Merengues con Vazquez che con un destro al volo dal limite batte Burki, 3-2. I tedeschi reagiscono e all'88' sfiorano il pareggio con una bella azione personale di Kagawa ma il suo destro dal limite termina alto sopra la traversa. E' l'ultima emozione della partita: il Real Madrid chiude il girone con un successo mentre il Borussia scende in Europa League.