Champions League - Il Real Madrid rimonta nel finale il Psg: 3-1 al Bernabeu

Ronaldo risponde a Neymar nel primo tempo ma, nel finale di partita, il Real conquista il successo grazie al portoghese e a Marcelo.

Champions League - Il Real Madrid rimonta nel finale il Psg: 3-1 al Bernabeu
Fonte foto: Twitter Liga
REAL MADRID
3 1
PARIS SAINT GERMAIN
REAL MADRID: NAVAS; MARCELO, SERGIO RAMOS, VARANE, NACHO, MODRIC, CASEMIRO (79' LUCAS VAZQUEZ), KROOS, ISCO (79' ASENSIO), RONALDO, BENZEMA (68' BALE). ALL. ZIDANE
PARIS SAINT GERMAIN: AREOLA; BERCHICHE, KIMPEMBE, MARQUINHOS, DANI ALVES, RABIOT, LO CELSO (86' DRAXLER), VERRATTI, NEYMAR, CAVANI (66' MEUNIER), MBAPPE. ALL. EMERY
SCORE: 3-1. 0-1 33' RABIOT, 1-1 45' RIG. RONALDO, 2-1 83' RONALDO, 3-1 86' MARCELO
ARBITRO: ROCCHI AMMONITI: NEYMAR, LO CELSO, RABIOT (P), ISCO, NACHO (R)
NOTE: STADIO SANTIAGO BERNABEU INCONTRO VALIDO PER L'ANDATA DEGLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE

Nel match valido per l'andata degli ottavi di finale di Champions League il Real Madrid batte 3-1 il Paris Saint Germain e si avvicina ai quarti. Partita molto intensa sin dalle prime battute ma è nell'ultimo quarto d'ora che le due squadre aprono le danze col Psg che passa al 33' con Rabiot, nel finale di tempo arriva il pari di Ronaldo su rigore. Nel secondo tempo supremazia degli ospiti ma Zidane inserisce  Asensio e nel finale i padroni di casa segnano prima con Ronaldo e poi con Marcelo per il 3-1 finale. Il ritorno è in programma il 6 marzo.

IL RACCONTO DEL MATCH

Per quanto concerne il capitolo formazioni, 4-3-1-2 per il Real Madrid con Isco a supporto di Ronaldo e Benzema mentre il Paris Saint Germain risponde col 4-3-3 con Lo Celso in cabina di regia ed il tridente stellare composto da Neymar, Cavani e Mbappè.

Parte forte il Real Madrid che dopo tre minuti si fa vedere con Ronaldo che calcia col mancino al volo non trovando lo specchio per poco. Centoventi secondi più tardi altro pericolo creato dai padroni di casa, Kroos scarica col mancino da fuori, Areola risponde con i pugni. Al minuto 8 replica il Psg, Neymar imbecca Berchiche, il quale calcia col mancino ma la sfera si perde larga. Dopo un avvio importante, i ritmi si abbassano un po' ma al 28' i padroni di casa vanno ad un passo dal vantaggio. Ronaldo, servito alla grande da Marcelo, si presenta davanti ad Areola ma viene murato splendidamente dall'estremo ospite. Dall'altra parte Neymar semina il panico sulla sinistra e calcia ma strozza troppo il mancino e Navas può bloccare.

Sono solo le prove generali del vantaggio parigino che arriva al 33': Mbappè crossa dalla destra per Neymar che elude Nacho, assist per Rabiot che col piatto destro non può sbagliare, 0-1. Poco dopo gli ospiti sfiorano anche il raddoppio con Cavani che, servito da Neymar, si gira e calcia in area ma la sfera termina a lato di pochissimo dopo una deviazione. Il finale di tempo, però, è del Madrid che al 44' accarezza il pari. Marcelo mette al centro per Benzema, il francese calcia col mancino a giro e Areola salva in tuffo. Sul prosieguo dell'azione Lo Celso stende Kroos in area: Rocchi non ha dubbi e assegna il rigore che Ronaldo non fallisce, 1-1 e primo tempo agli archivi. 

La ripresa si apre col Psg vicinissimo al vantaggio con un'azione di contropiede che porta al tiro Mbappè ma il destro viene respinto da Navas. Poco dopo altra chance per gli ospiti. Dani Alves mette al centro per la conclusione potente di Rabiot, respinta in maniera decisiva da Ramos. Come accaduto nel primo tempo, i ritmi si abbassano nella fase centrale e i due allenatori optano per qualche cambio: dentro Meunier per Cavani nel Psg mentre nel Real Madrid spazio a Bale per Benzema.

Al 73' squillo ospite. Marquinhos, sugli sviluppi di un corner, impatta verso la porta da ottima posizione ma si salva in qualche modo il Real con Ramos. Poco dopo ancora Paris. Berchiche indirizza al centro un pallone insidioso su cui Dani Alves non arriva per questione di centimetri. Zidane mette nella mischia Vazquez e Asensio e all'83' il Real ribalta la partita: Asensio mette al centro, Areola respinge sul corpo di Ronaldo che insacca, 2-1. Gli ospiti accusano il colpo e al minuto 86' il Real cala il tris con Asensio che, ancora una volta, scappa sulla sinistra e mette al centro per Marcelo che col mancino incenerisce Areola, 3-1 e fischio finale. Il Real Madrid non brilla ma rimonta il Psg e si avvicina ai quarti di finale, tanti rimpianti per gli ospiti.