Supercoppa di Spagna: atto finale

Dopo la scoppola del San Mames, il Barcellona deve provare a portare a casa il primo titolo della stagione, la Supercoppa di Spagna, anche dopo il 4-0 dell'andata, sarà tutt'altro che semplice

Supercoppa di Spagna: atto finale
Supercoppa di Spagna: atto finale

Alle 22 di questa sera andrà in scena l'atto finale di una Supercoppa di Spagna partita in modo surreale: questa sera, al Camp Nou va in scena Barcellona-Athletic Club. L'andata in terra basca ci ha riservato un punteggio finale che i bookmakers probilmente non hanno nemmeno quotato, un secco 4-0 per i padroni di casa che andranno nella tana blaugrana con l'obiettivo di impattare l'impeto di Messi e compagni e portare a casa un prezioso trofeo.

Luis Enrique proverà la remuntada schierando una squadra interamente formata di prime scelte, con Ter Stegen tra i pali, Dani Alves e Jordi Alba terzini, Piqué e Mascherano centrali. Rakitic, Busquets e Iniesta nel classico centrocampo a tre, mentre davanti Messi e Suarez saranno affiancati da uno tra Pedro e Rafinha, in ballottaggio con il figlio di Mazinho in leggero vantaggio. Valverde ripropone il 4-2-3-1, dominato da Aritz Aduriz, cuore pulsante di questo Athletic e autore di una straordinaria tripletta nella gara di andata. Alle sue spalle, agiranno Susaeta, Eraso e Merino. 

Di fatto, la gara di questa sera è un test di onnipotenza nei confronti dell'incipiente Liga BBVA: rimontare quattro gol contro il Bilbao equivale a dimostrare che il Barcellona è sempre la solita macchina fatta per vincere. La vittoria della squadra di Luis Enrique è quasi scontata: i blaugrana si riverseranno avanti con il loro incontrastabile potenziale offensivo e, spinti dall'inerzia, saranno un avversario di livello assoluto. La vittoria, però, non basta: servono quattro gol senza subirne per prolungare il match oltre i novanta minuti, un'impresa psicologicamente complicata anche per Messi e compagni. E in palio c'è il primo trofeo della stagione.