Supercoppa di Spagna: niente remuntada del Barcellona, l'Athletic strappa l'1-1 e si porta la coppa a casa

Supercoppa di Spagna: niente remuntada del Barcellona, l'Athletic strappa l'1-1 e si porta la coppa a casa
Live Barcellona - Athletic Bilbao, risultato della partita di Supercoppa di Spagna in diretta
Barcellona
1 1
Athletic Bilbao
Barcellona: (4-3-3) Bravo; Dani Alves, Piquè, Mascherano, Mathieu; Rakitic (68' Sandro), Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Pedro (68' Munir). A DISPOSIZIONE: Ter Stegen, Vermaelen, Bartra, Rafinha, Sergi Roberto. All.: L. Enrique.
Athletic Bilbao: (4-2-3-1) Iraizoz; De Marcos, Etxeita (67' Elustondo), Laporte, Balenziaga; Gurpegi, Beñat (83' Mikel Rico); Boveda, Eraso, Susaeta; Aduriz (80' Kike Sola). A DISPOSIZIONE: Iago Herrerín, Aketxe, Sabin, Lekue. All.: E. Valverde.
SCORE: 43' Messi, 74' Aduriz
ARBITRO: Carlos Velasco Carballo. AMMONITI: 30' Boveda, 41' Eraso, 45' Pedro, 59' Aduriz, 60' Benat. ESPULSI: 57' Piquè, 86' Kike Sola.
NOTE: Gara di ritorno della Supercoppa di Spagna. Andata: 4-0 in favore dell'Athletic Bilbao. Si gioca allo stadio Camp Nou di Barcellona, Spagna, dalle ore 22.

E dunque, mentre il Bilbao festeggia con la Supercoppa, noi ci salutiamo qui. Abbiamo assistito alla storia, dopo 31 anni l'Atletico porta a casa un meritatissimo trofeo. Chapeau a Valverde e ai suoi ragazzi. Da Giorgio Dusi e Vavel Italia, un augurio di serena notte.

Il Barcellona esce sconfitto, sfuma il sogno di conquistare sei trofei in un anno solare. Il Bilbao si difende coi denti al Camp Nou, evitando anche la sconfitta. Difficile chiedere di più a Ernesto Valverde, un vero e proprio miracolo.

DOPO IL 4-0 DELL'ANDATA AL SAN MAMES GIOCA UNA PARTITA TATTICAMENTE PERFETTA, PIQUE' DA LA SPALLATA DECISIVA FACENDOSI ESPELLERE ED ERNESTO VALVERDE DIVENTA UN EROE NEI PAESI BASCHI!!! DOPO TRENTUNO ANNI!!!! LA SUPERCOPPA DI SPAGNA PRENDE LA VIA DI BILBAO!!!!

23.50 - FINISCE QUIIIIIIII!!!!!!!!!! FINISCE QUI!!!!!!!!!! L'ATHLETIC BILBAO SCRIVE LA STORIA, TORNA A CONQUISTARE UN TROFEO DOPO TRENTUNO LUNGHISSIMI ANNI!!! TRENTUNO LUNGHISSIMI ANNI!!!

90+2' - Sono gli ultimi assalti del Barcellona, il Bilbao si chiude dietro... Questione di secondi... 

TRE DI RECUPERO!

88' - Batte tre angoli in fila senza concluder nulla il Barcellona. Bilbao che ora non riparte nemmeno più. Partita già finita, si attende solo il fischio dell'arbitro.

86' - ROSSO DIRETTO PER KIKE SOLA!!! Fallo brutto e inutile su Mascherano, entrata decisamente evitabile, ricadendo sul difensore argentino. Poco conta.

83' - Campo anche per Mikel Rico, lascia il campo un grandissimo Benat, esausto!

80' - Aduriz ora lascia il campo, osannato dai suoi tifosi!!! Dentro Kike Sola.

78' - CHE RIMPALLI, si salva il Bilbao!!! Una serie di lisci dopo un semi-flipper nell'area dei baschi!!

77' - Munir prova a prendere l'iniziativa sulla sinistra, cross al centro sventato senza problemi!! Ma il Camp Nou è una tomba!!! Silenzio surreale, si sentono solo i tifosi del Bilbao!!!

74' - AAAAAAAAAAAAAAAAAAARITZZZZZZZZ AAAAAAAAAAAAAAADUUUUUUURIIIIIIIIIIZZZZ!!!!!!!!!!!! AAAAAAAAAAAAAAAADUUUUUUUUURIZZZ!!!!!!!! AAAAAAAAAAAAAAAAAAAADUUUUUUUURIZZZZZ!!!!! ANCORA LUI!!! ANCORA LUI!!!!! INCREDIBILE, ANCORA LUI!!!!!! L'INCUBO DEL BARCELLONA!!!!!! SI TROVA DAVANTI AL PORTIERE, CALCIA UNA VOLTA E TROVA BRAVO, ALLA SECONDA SEGNA!!!!!!!!! BILBAO A UN PASSO DALLA STORIA!!!! A UN PASSO DALLA STORIA!!!! NE SERVONO CINQUE AL BARCELLONA, RIDOTTO IN DIECI UOMINI!!!! ANCORA ADURIZ DOPO LA TRIPLETTA DEL SAN MAMES!!!!

73' - SUAREZZZZZ!!! VICINO AL GOL IL BARCELLONA!!! Va via centralmente dopo che l'Athletic aveva perso palla a centrocampo, sinistro in area che termina fuori di poco!!

70' - Schema tattico di difficile interpretazione quello del Barcellona ora, siamo quasi alla disperazione a 20 minuti dal termine!!

68' - Doppio cambio iper-offensivo per Luis Enrique! Fuori Rakitic e Pedro, dentro i giovanissimi Sandro e Munir!

67' - Arriva il primo cambio della gara, lo effettua il Bilbao: fuori Etxeita che non sembra stare bene, dentro Elustondo che va in mezzo con Gurpegi a fare il centrale. 

64' - OCCHIO AGLI ANIMI!!! Lanciato Aduriz, che si allunga in scivolata per anticipare Bravo, il quale si lancia abbastanza. Il basco glielo rinfaccia a muso duro. Il punteggio resta invariato a 25 più recupero, e la palla è nella metà campo dei blaugrana.

63' - Destro da fuori di Suarez, para senza grossi problemi a terra Iraizoz.

62' - Balenziaga prova la fuga sulla fascia sinistra con poco successo, lo fermano in due sulla linea di fondo. Ci prova poi col destro Susaeta, palla fuori!

60' - Giallo anche per Benat, trattiene Messi! Quarto ammonito nel Bilbao, a 30 minuti dal sogno!!

59' - RAKITIC NON TROVA LA PORTA!!! CLAMOROSO!!!! Cross basso di Mathieu, Balenziaga liscia e il croato la manda larga, non se l'aspettava!!!! Intanto ammonito Aduriz per proteste!!

57' - ROSSO!!!!!!!! CARTELLINO ROSSO!!!! AVEVA IN MANO IL GIALLO, MA POI HA ESTRATTO IL CARTELLINO ROSSO VELASCO CARBALLO!!! CHE INGENUO PIQUE'!!! ESPULSO PER PROTESTE, FOLLE!!!!!

56' - E intanto Piquè si prende un giallo per proteste relative alla posizione di partenza proprio di Aduriz...

56' - BRAVO SU ADURIZ!!!!! Scatta in posizione dubbia, in area calcia da posizione defilata tenendola bassa, Bravo la mette in corner!!

54' - SUSAETA VA MORBIDO!!!! Ottima azione sull'asse Aduriz-Eraso-Susaeta, il secondo stavolta non calcia ma la passa all'esterno che non calcia benissimo.

53' - FUORIGIOCO FISCHIATO A PEDRO!!! Stava andando in porta, ma c'era il guardalinee con la bandierina alzata... 

51' - Fase di gara in cui si combatte veramente in mezzo al campo! Che grinta il Bilbao, Valverde l'aveva annunciato alla vigilia... 

48' - Ha ricominciato spingendo fortissimo il Barcellona, la difesa bianco-rossa non rischia mai e spazza sempre. 

23.02 - Arrivano anche i giocatori del Barcellona, SI PUO' RICOMINCIARE A GIOCARE AL CAMP NOU!!!

23.00 - Rientrano in campo i giocatori dell'Athletic, bordata di fischi di un Camp Nou totalmente in partita ora!!

22.57 - La tensione dei non convocati del Bilbao.

22.55 - L'illusionista in azione.

22.52 - Ed eccolo qua il gol di Messi che prova a lanciare la remuntada...

22.50 - Addirittura ci sono fischi sulla terna arbitrale, da capire le motivazioni onestamente... Solo pressione psicologica. Il Barcellona chiude il primo tempo in vantaggio di un gol, dopo di fatto aver creato di più, ma colpendo solo una traversa e poco altro. Bilbao che sta riuscendo nel suo intento: la squadra è corta, ben piazzata in campo e con giuste distanze. E ha anche sfiorato il gol con Eraso al 38', sarebbe cambiato tutto.

22.46 - Dopo un minuto di recupero FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO, ANIMI CALDISSIMI IN CAMPO!!! Anche Luis Enrique protesta per le perdite di tempo. Ne servono altri tre al Barcellona nella ripresa.

43' - LEOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEESSIIIIII!!!!!!!!!!!!! LA SBLOCCA LUI!!!!! LA SBLOCCA MESSI!!!!! Azione corale perfetta, cross di Rakitic sponda di Suarez e a pochi passi Messi controlla e batte col sinistro!!! Poi mini-rissa in porta con Iraizoz che non vuol restituire il pallone subito, si prende il giallo Pedro!!! UNO A ZERO, CAMP NOU INFIAMMATO!!!!

41' - Giallo anche per Eraso, che deve trattenere Iniesta per evitare che il Barcellona potesse attaccare in superiorità numerica. 

38' - CHE OCCASIONE PER IL BILBAO!!!! CHE OCCASIONE!!!!! ERASO RUBA PALLA E PARTE, SALTA L'UOMO E DALLA DESTRA IN AREA PROVA A CERCARE LA PORTA, PALLA CHE TROVA L'ESTERNO DELLA RETE CON ADURIZ SOLO IN MEZZO!!!! MAMMA MIA CHE OCCASIONE!!! CONTA TANTISSIMO UN GOL PER L'ATHLETIC, COSTRINGEREBBE IL BARCELLONA A FARNE SEI!!! 

34' - Svirgola il sinistro dal limite Iniesta, palla alta oltre la traversa. Per ora il Bilbao resiste, ha concesso una sola vera occasione: la traversa colpita da Piquè dopo 6 minuti.

31' - ALTO DI POCO! Iraizoz c'era sul mancino a giro di Messi.

30' - Boveda mette giù Iniesta e si prende il primo giallo del match. Occhio al piede caldo di Messi.

29' - PEDRO LISCIA COMPLETAMENTE!!!! Schema perfetto dalla bandierina, Iniesta batte basso, Rakitic prolunga a uscire ma lo spagnolo all'altezza del dischetto del rigore manca la sfera!!

27' - MASCHERANO PROVVIDENZIALE SU ADURIZ!!! Lancio lungo sul quale la punta fugge a Piquè, deve tornare il Jefecito a chiudere. Forse con un fallo anche, ma Velasco Carballo lascia andare! 

24' - Iniziativa di Iniesta dalla sinistra, Boveda prontissimo in copertura guadagna anche rimessa dal fondo.

23' - Ancora un paio di sortite del Bilbao, variano molto la posizione gli uomini per Valverde. Ora Susaeta è a sinistra, Boveda è basso a destra e De Marcos è più alto. 

20' - OCCHIO CHE PARTE LA PLAYSTATION... Azione tutta di prima da spavento dei catalani, Laporte a centro area è a dir poco provvidenziale.

18' - Eccellente chiusura di Piquè su Aduriz a centro area! Benat fugge in fascia e crossa, l'attaccante ex Valencia viene però anticipato.

17' - Terzo tentativo sull'asse Iniesta-Messi: lancio del primo, taglio del secondo che però finisce sempre in offside. Da aggiustare, l'idea però promette di essere efficace. 

15' - Sono scesi un po' i ritmi dopo un inizio infernale, tutto a favore degli ospiti, che stanno riuscendo nella loro intenzione. 

11' - Bilbao alto, corto e compatto: ottima disposizione in campo nei primi minuti, i blaugrana faticano quando devono far partire l'azione da dietro.

9' - Iniesta ha un'idea delle sue, prova un filtrante geniale ma nessuno lo capisce in tempo!!

8' - Ci prova molto timidamente il Bilbao, Benat batte una punizione tagliata che è preda di Bravo, in ritardo Gurpegi!

6' - TRAVERSAAAAAAAAAA!!!! TRAVERSA DI PIQUE'!!!!!! Circolazione velocissima: corner battuto basso, palla messa al centro dove il centrale è quasi abbandonato, calcia a botta sicura ma trova il legno!!!

6' - PEDRO CALCIA ALTO!!!! Si trova una palla vagante in area da calciare, una deviazione salva il Bilbao!!!

5' - Lanciato Messi, preso in backdoor Balenziaga: arriva la copertura di Laporte in aiuto. Gran lavoro anche di Boveda, che ha cominciato a sinistra, proprio per aiutare il terzino sulla fascia, dove agisce anche un uomo di spinta come Dani Alves.

3' - Balenziaga sale altissimo a prendere Messi, non lo vuole far girare. Una marcatura che in questi primi minuti pare essere proprio a uomo. 

1' - Neanche un minuto e già due iniziative di Suarez, se la cava nella prima occasione la difesa, fuorigioco nella seconda.

22.00 - E SI COMINCIA!!!! VIA ALLA GARA DI RITORNO DI SUPERCOPPA DI SPAGNA!!! IL BARCELLONA PROVA L'IMPRESA COL BILBAO!!

21.59 - Scambio di saluti e gagliardetti tra i due capitani, Gurpegi da una parte e Iniesta dall'altra. Prendono posizione in campo le squadre...

21.56 - ENTRANO IN CAMPO LE SQUADRE!!! Camp Nou praticamente tutto esaurito, la solita bolgia catalana! 

21.49 - Rimasto vuoto il tappeto verde, le squadre sono rientrate negli spogliatoi. La Copa è già a bordocampo da diverso tempo. Chi la alzerà?

21.40 - Arriva anche il Barcellona in campo. Atmosfera da brividi, si fanno sentire i tifosi ospiti.

21.35 - Dall'altra parte, nella battaglia social, arriva la carica del Bilbao, che ricorda i 31 anni passati dall'ultimo trofeo alzato. Ecco i giocatori in campo per il riscaldamento.

21.30 - L'atmosfera al Camp Nou sarà bollente. Intanto il profilo Twitter ufficiale del Barcellona ha postato questa foto, con un messaggio chiaro: "quanti di questi finiranno nella rete dell'Athletic Bilbao questa sera?"

21.25 - La composizione della panchina Blaugrana: Ter Stegen, Vermaelen, Bartra, Rafinha, Sergi Roberto, Sandro, Munir.

21.20 - Ed ecco i giocatori dell'Athletic, pronti a scrivere la storia, a testare il campo nel pre-gara:

21.15 - Non ci sono invece sorprese per quanto riguarda i catalani, in campo con il classico 4-3-3 con nove undicesimi della miglior formazione possibile. Assenti per problemi fisici Jordi Alba e Neymar, dentro Mathieu e Pedro al loro posto. Aspettiamo di scoprire chi ha scelto come alternative il tecnico spagnolo.

(4-3-3) Bravo; Dani Alves, Piquè, Mascherano, Mathieu; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Pedro. All.: L. Enrique.

21.10 - Ed è il momento delle formazioni ufficiali, partendo da quella degli ospiti, l'Athletic Bilbao. Valverde opta per un assetto decisamente più difensivo di quanto previsto alla vigilia, con un terzino destro di ruolo (Boveda) sull'ala destra, con Susaeta spostato a sinistra. Cambia anche al centro del campo, c'è Gurpegi e non Mikel San Josè, autore del primo dei quattro gol all'andata. Sarà un 4-2-3-1, ma più simile a un 4-5-1, adattabile anche a 5-4-1 viste le tendenze difensive di Gurpegi.

(4-2-3-1) Iraizoz; De Marcos, Etxeita, Laporte, Balenziaga; Gurpegi, Beñat; Boveda, Eraso, Susaeta; Aduriz. A DISPOSIZIONE: Iago Herrerín, Elustondo, Kike Sola, Mikel Rico, Aketxe, Sabin, Lekue. All.: E. Valverde.

21.05 - L'arrivo dei giocatori del Barcellona al Camp Nou.

La serata della possibile remuntada, la serata della Supercoppa di Spagna, la serata in cui il Bilbao potrebbe tornare a conquistare un trofeo dopo oltre trent'anni, la serata in cui il Barcellona vuole portarsi a casa il quinto trofeo del 2015 per completare il grande slam vincendo anche il Mondiale per Club di Dicembre. Insomma, una serata da non perdere. E con noi non vi perderete nemmeno un'azione. La serata del ritorno della Supercoppa di Spagna è arrivata, tre giorni dopo il rocambolesco 4-0 con cui l'Athletic ha sorpreso i Blaugrana. Giorgio Dusi e Vavel Italia vi danno il benvenuto a questa diretta scritta live e.

Una partita molto attesa per quanto può regalare in fatto di spettacolo: anche il Mundo Deportivo, quotidiano molto vicino al Barcellona, ha aperto stamattina con una prima pagina decisamente emblematica e che parla chiaro.

LA GARA D'ANDATA

Il San Mames si rivela ancora una volta fortino quasi inespugnabile: sono state pochissime le squadre in grado di portare a casa la vittoria. Lo sapeva il Barcellona, arrivato alla gara d'andata dopo una battaglia estenuante contro il Siviglia in Supercoppa Europea, protrattasi fino ai supplementari. L'Athletic Bilbao non solo lo ha sorpreso, ma addirittura lo ha umiliato: il punteggio finale è un clamoroso 4-0 in favore dei baschi, autori di una prestazione che resterà negli annali. Una partita quasi presa sotto gamba dalla squadra di Luis Enrique, costretto a cambiare tanti uomini, logorati dalla stanchezza dopo la lunghissima sfida di pochissimi giorni fa: Dani Alves, ter Stegen, Mascherano, Messi e Suarez sono stati gli unici titolarissimi in campo. Non è però certamente una scusante, visto che anche Valverde non poteva disporre di alcuni uomini, su tutti Muniain.

La gara si è messa immediatamente in discesa per il Bilbao, che ha trovato il gol del vantaggio grazie a Mikel San Josè, in collaborazione con ter Stegen: il portiere tedesco si è fatto sorprendere totalmente fuori posizione, trafitto con un incredibile destro da centrocampo insaccatosi nella porta di fatto sguarnita. Il Barcellona ha provato invano a rialzare la testa affidandosi a Suarez e Messi, senza trovare il gol. La partita dei blaugrana termina di fatto appena dopo la ripresa, perchè da lì si è scatenato Ariz Aduriz: il suo show è cominciato al 52' quando, con uno stacco imperioso in mezzo all'area, ha messo in rete un cross delizioso di Merino dalla sinistra. Nove minuti dopo il gol da rapinatore, ribadendo in rete una palla vagante a centro area. Il terzo è arrivato invece dal dischetto, freddo a spiazzare ter Stegen dopo un fallo di Dani Alves.

QUI BARCELLONA

Due gare ufficiali, una vittoria ai supplementari e una sconfitta che sa di disfatta. Questo l'agghiacciante bilancio dell'inizio stagionale dei campioni d'Europa e di Spagna. La Supercoppa Europea contro il Siviglia, vinta ai supplementari grazie a un gol di Pedro e giocata nei regolamentari grazie a due punizioni esemplari di Messi, ha aperto diversi dubbi sulla tenuta e sulla solidità della squadra di Luis Enrique. Una parziale giustificazione è la condizione, visto che in tanti sono tornati tardi dalla Copa America (Messi, Neymar, Mascherano e Bravo su tutti). In ogni caso ciò non giustifica otto gol subiti in due partite. E questa è la stessa squadra che lo scorso anno ha subito solamente 21 gol in campionato. Insomma, la gara di ritorno potrebbe essere già una chiave per la stagione.

Luis Enrique proverà la remuntada schierando una squadra interamente formata di prime scelte, con Bravo tra i pali, Dani Alves e Mathieu terzini, Piqué e Mascherano centrali. Rakitic, Busquets e Iniesta nel classico centrocampo a tre, mentre davanti Messi e Suarez saranno affiancati da Pedro, data l'indisponibilità di Neymar. Allo stesso modo è assente Jordi Alba. Cambiamento anche in porta dunque, dove Bravo viene preferito a un Ter Stegen che ha mal figurato nella gara d'andata, dove ha, come abbiam visto, regalato un gol ai baschi.

QUI ATHLETIC BILBAO

Partenza a dir poco a razzo, quasi a sorpresa. Ad Agosto il Bilbao si trasforma e diventa una macchina: chiedere al Napoli dello scorso anno, eliminato nei preliminari di Champions League grazie a una prestazione di alto livello in particolare al ritorno. L'Athletic è una mancata grande: sa sfruttare al meglio ogni minimo spazio che gli si concede, ma spesso non riesce a vincere partite che sarebbero totalmente alla sua portata. Insomma, una classica squadra opportunista, quella che magari non sa dominare le partite sul piano del gioco ma è perfetta e sempre pronta a sfruttare le carenze degli avversari. E il Barcellona questo l'ha capito, a sue spese.

Valverde dovrebbe riproporre il 4-2-3-1, dominato da Aritz Aduriz, cuore pulsante di questo Athletic e autore di una straordinaria tripletta nella gara di andata. Alle sue spalle agiranno Susaeta, Eraso e Merino. Anche nel resto della formazione non dovrebbero esserci cambi, tra indisponibilità e fiducia negli uomini che hanno fatto benissimo al San Mames.

Di fatto, la gara di questa sera è un test di onnipotenza nei confronti dell'incipiente Liga BBVA: rimontare quattro gol contro il Bilbao equivale a dimostrare che il Barcellona è sempre la solita macchina fatta per vincere. La vittoria della squadra di Luis Enrique è quasi scontata: i blaugrana si riverseranno avanti con il loro incontrastabile potenziale offensivo e, spinti dall'inerzia, saranno un avversario di livello assoluto. La vittoria, però, non basta: servono quattro gol senza subirne per prolungare il match oltre i novanta minuti, un'impresa psicologicamente complicata anche per Messi e compagni. E in palio c'è il primo trofeo della stagione.

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Determinazione, grinta e crederci. Gli ingredienti per la remuntada secondo Luis Enrique sono pochi, ma indispensabili. Il suo Barcellona vuole ribaltare il 4-0 dell'andata, impresa tutt'altro che impossibile, come conferma anche il tecnico: "Contro l'Atletico non sarà una sfida semplice, ma siamo motivati. Quando va in campo il Barcellona tutto può succedere. Non sono solo convinto, sono convintissimo che possiamo farcela. È difficile, è una sfida, ma alla portata di una grande squadra come la nostra. Sarebbe troppo arrogante dire che ce la faremo al cento per cento, ma posso dire che senza dubbio ci proveremo e se giocheremo bene potremo riuscire a ottenere questo risultato, anche perchè ho riguardato le statistiche della scorsa stagione, ci sono state ben 18 partite in cui abbiamo segnato 4 o più gol. Completeremo la rimonta mai riuscita. Non possiamo sbagliare, perciò non concederemo nulla in difesa".

Idee chiare anche per uno dei leader di questa squadra, El Jefecito Javier Mascherano, in conferenza al fianco del suo allenatore: "Abbiamo commesso certamente degli errori e ne siamo consapevoli, vogliamo però riscattarci ed eliminarli del tutto per tentare di cancellare questa pesante sconfitta. Luis Enrique è convinto che possiamo compiere l'impresa, anche i tifosi sono con noi e vogliamo regalare loro una serata davvero memorabile. Non voglio sembrare arrogante, ma questa squadra ha vinto molte gare con grande scarto e non vedo il motivo del perchè questo non possa accadere anche domani. I responsabili del tracollo sono stati tutti, ma ricordo anche che sono quelli che hanno conquistato il triplete solo qualche mese fa. Le critiche ricevute ci stanno, noi però dobbiamo essere bravi a non farci distrarre ed essere forti mentalmente per aggirarle. Abbiamo tutti gli strumenti per crederci, vogliamo la rimonta".

"Non dovremo commettere gli stessi errori dell'andata - prosegue l'argentino - l'obiettivo primario sarà quello di non subire assolutamente reti: già con uno solo si complicherebbe ulteriomente una situazione già difficile. Dal punto di vista realizzativo siamo tranquilli, abbiamo tante opzioni che ci possono permettere di segnare molti goal. Messi è il nostro leader, assieme ad Iniesta e Suarez ci trascinerà verso la conquista dell'obiettivo. L'Athletic è tra le squadre più ostiche di Spagna, giocano molto bene a calcio ed hanno una grande forza fisica ed aerea: giocare contro di loro non è mai stato semplice".

Ernesto Valverde, dal canto suo, predica prudenza e calma prima della trasferta di Supercoppa di Spagna. "Non mi pronuncio fino al termine dell’incontro. Credo sia qualcosa di storico fare 4 gol al Barça e non concederne nessuno, ma manca ancora un’intera partita. Se non gestiamo bene l’incontro, quanto fatto al San Mames può risolversi in nulla. Sappiamo che anche non al top, loro possono crearti comunque cinque o sei occasioni. Sognano l'en plein, elemento che da loro ulteriori motivazioni, ma siamo molto motivati anche noi". 

Intenzioni battagliere, il Bilbao non vuol stare a guardare di certo: "Il nostro obiettivo è andare lì a far la miglior partita possibile. Andiamo per vincere, non per guardare l’orologio, se no ci distruggono. Noi diamo tutto, non sappiamo giocare in modo diverso. Ritmi alti e aggressività. Il Barça è superiore a noi per molte cose, ma per lavoro, sforzo e voglia di aiutarci non siamo dietro a nessuno. Questo titolo significherebbe molto per il nostro club, che non vince nulla da oltre trent’anni. Per loro è solo uno dei tanti, probabilmente neanche il più importante. Ma preferisco rimandare questo ragionamento al termine della partita del Camp Nou".