Liga, il Real ritrova la vittoria sul campo del Levante (1-3)

Ronaldo apre le marcature su rigore, un autogol di Diego Marino consente ai merengues di raddoppiare. Deveyrson riapre il match per il Levante, k.o. al 90' su rete del subentrato Isco.

Liga, il Real ritrova la vittoria sul campo del Levante (1-3)
Liga, il Real ritrova la vittoria sul campo del Levante (1-3)

Dopo due risultati negativi (una sconfitta e un pareggio), il Real Madrid torna al successo nella ventisettesima giornata della Liga spagnola, andando a vincere al Ciutat de Valencia contro il fanalino di coda Levante. Gol di Cristiano Ronaldo su calcio di rigore al 35' per i merengues, che trovano tre minuti più tardi il raddoppio su autorete del portiere Diego Marino, sfortunato nel farsi rimbalzare addosso un pallone che aveva appena toccato il palo su tiro del giovane Borja Mayoral. Nonostante Deyverson riapra i giochi sessanta secondi dopo, gli uomini di Zidane riescono a controllare la partita fino al novantesimo, quando è Isco a fissare il punteggio sull'1-3 dopo tante occasioni sprecate dagli ospiti. Con questa vittoria il Real consolida il terzo posto in classifica a 57 punti (+ 4 sul Villarreal bloccato a Vigo), mentre il Levante rimane ultimo a 20.

Al Ciutat di Valencia Zinedine Zidane presenta una formazione totalmente inedita, a causa di una rosa decimata da infortuni e squalifiche. Davanti a Keylor Navas ci sono Danilo, Varane, il recuperato Pepe e Nacho, mentre il centrocampo si dispone a quattro in linea, con Lucas Vazquez e James Rodriguez sugli esterni e Kroos e Casemiro da interni. In avanti c'è il canterano Borja Mayoral al fianco di Cristiano Ronaldo. Dall'altra parte Rubi si affida a Rossi e Deveyrson in attacco, con Morales pronto a muoversi sulle spalle. L'inizio conferma i timori della vigilia della Casa Blanca, che appare subito in soggezione e frenata dopo il k.o. del derby, rischiando di andare sotto su due conclusioni di Giuseppe Rossi. Sulla prima Navas è superlativo e salva i suoi da uno svantaggio che avrebbe complicato non poco i piani degli ospiti. Con il trascorrere dei minuti il Real prende possesso della metà campo avversaria, con Casemiro ordinato e diligente e Lucas Vazquez spina nel fianco sul lato sinistro della difesa dei valenciani. James Rodriguez fatica invece a trovare ritmo, mentre Ronaldo impegna Marino con un tiro basso e angolato. La svolta del match giunge al 35', quando Orban stende in area Lucas Vazquez, causando il rigore che CR7 trasforma con un destro preciso. Il vantaggio rinfranca i merengues, che raddoppiano tre minuti più tardi. Borja Mayoral si gira bene dal limite dell'area, e la sua conclusione trova il palo della porta difesa da Marino, rimbalzando però sullo stesso portiere del Levante e finendo beffardamente oltre la linea per il 2-0 che sembra mettere in ghiaccio la partita. Così non è, perchè immediatamente dopo i padroni di casa pareggiano al termine di un'azione discussa. Su una palla lunga verso la difesa del Real, Giuseppe Rossi spinge Casemiro, che cade a terra e consente all'italiano di scaricare per Deveyrson, che non sbaglia davanti a Navas. E' l'1-2 con cui si va all'intervallo.

Nella ripresa gli ospiti tornano a gestire il ritmo della gara, con James Rodriguez che sale di colpi. Il colombiano prima sfiora il palo con un sinistro a giro dal limite, poi imbecca perfettamente Ronaldo in area, ma il portoghese colpisce il legno aprendo con il piatto sinistro e graziando così Marino. Anche Nacho va vicino al gol con una sventola da fuori, mentre il Levante si fa comunque pericoloso con qualche cross buttato in area, dove Pepe e Varane fanno correre solo brividi sulla schiena di Keylor Navas. Zidane tarda a effettuare i cambi, evidentemente soddisfatto del contributo dei suoi titolari, ma intorno al 70' prima Casemiro e poi Borja Mayoral accusano la fatica, finendo con l'essere sostituiti da Mateo Kovacic e da Jesè. Anche Isco, il grande escluso di serata, entra nel finale per James, ed è proprio il malagueno a chiudere la pratica con un destro preciso praticamente dal dischetto del rigore su assist di Ronaldo, che mette in mezzo un pallone rasoterra dalla linea di fondo. E' il 90' e il Real si libera di paure e angosce per un risultato ormai acquisito, che potrebbe diventare ancora più rotondo se solo Jesè segnasse nel recupero davanti a Marino. Finisce comunque con una vittoria dei merengues, ora attesi a sei giorni di fuoco tra campionato e Champions (sabato sfida al Bernabeu contro il Celta, martedì ritorno degli ottavi di Coppa contro la Roma).