Partita Barcellona - Real Madrid in Clasico spagnolo (1-2): Benzema + Ronado, al Real il Clasico

Partita Barcellona - Real Madrid in Clasico spagnolo (1-2): Benzema + Ronado, al Real il Clasico
Luis Suarez e Sergio Ramos, due dei protagonisti più attesi del Clasico. Fonte: Vavel.com
Barcellona
1 2
Real Madrid
Barcellona: (4-3-3): Bravo; Jordi Alba, Mascherano, Piqué, Dani Alves; Iniesta, Busquets, Rakitic (Arda Taranto 74'); Neymar, Suarez, Messi.
Real Madrid: (4-3-3): Keylor Navas; Marcelo, Sergio Ramos, Pepe, Carvajal; Kroos, Casemiro, Modric; Bale (Vazquez 90'), Benzema (Jesé 77'), Cristiano Ronaldo.
SCORE: 1-2 Piqué 57', Benzema 62', Ronaldo 85'.
ARBITRO: Alejandro Jose Hernandez. Ammonisce: Mascherano, Suarez, Carvajal, Rakitic. Espelle: Ramos.
NOTE: Match valido per la 31^ di Liga BBVA. Dallo stadio Camp Nou di Barcellona, i padroni di casa ospitano il Real Madrid nel Clasico di Spagna. Calcio d'inizio: ore 20.30.

Per Barcellona- Real Madrid, El Clasico, è tutto. a nome di Alessandro Cicchitti, Vavel Italia Vi ringrazia per aver seguito in nostra compagnia Il match è Vi rimanda ai prossimi appuntamenti sempre live qui su Vavel Italia.

22.35 - È comunque un successo importantissimo per il Real che certifica il fatto che la squadra viva e anche il Champions sarà pronta a dar battaglia.

22.32 - -7 per il Real che ha ancora speranze di titolo dopo questo incredibile Clasico. I Blancos però devono prima rimontare i cugino dell'Atletico, poi pensare al Barca.

22.30 - La prossima settimana infatti, ci sarà la Champions con un Atletico in grande forma che oggi ha demolito il Betis. I colchoneros ora tornano a farsi sotto anche per la Liga con il divario che si riduce a 6 punti. 

22.29 - Come detto durante il commento della sfida infatti, il Barcellona è sembrato stanco, poco lucido e compassato. Campanelli d'allarme in vista di un finale di stagione che potrebbe rivelarsi più difficile del previsto.

22.28 - Successo pesantissimo per il Real Madrid che insinua dubbi nella testa degli avversari proprio nel momento clou della stagione. 

22.27 - Altra Barcellona non è bastato il gol di Piqué, il pareggio di Benzema e il gol vittoria di CR7 infliggendo la sconfitta al Barcellona che vede così cadere il suo record di imbattibilità.

22.24 - Davvero un epilogo incredibile quello che ci ha riservato questo Clasico. In 10 uomini, il Real Madrid è andato a segnare con Ronado che come 4 anni fa sigla il successo esterno del Real al Camp Nou. Anche all'epoca finì 1-2.

92' - FINISCE QUI, NON C'È PIÙ TEMPO, IL REAL MADRID SBANCA IL CAMP NOU IN 10 UOMINI DECIDONO I GOL DI BENZEMA E CRISTIANO RONALDO.

91' - Ultime speranze per il Barcellona che si riversa in avanti.

90' - Solo 2 di recupero.

90' Secondo cambio nel Real: dentro Lucas Vazquez, fuori un fantastico Bale.

89' - Ultimo minuto.

88' - Ora è una corrida: Casemiro e Suarez a terra. Tutti reclamano con l'arbitro che però non prende nessun provvedimento.

85' - GGGGGGGGOOOOLLLLLLLL IN 10 UOMINI IL REAL PASSA IN VANTAGGIO! CRISTIANO RONADO!!!! ANCORA UNA VOLTA BALE È DEVASTANTE E PROPIZIA L'AZIONE VERSO CR7 CHE ELUDE TUTTI E BATTE BRAVO. CLAMOROSO 1-2.

84' - E proprio nel momento migliore del Real, ESPULSO SERGIO RAMOS. SECONDO GIALLO EVIDENTISSIMO PER UN BRUTTO FALLO DEL 4 SU SUAREZ. REAL IN 10.

83' - BALE! Salvataggio decisivo di Mascherano che ha evitato il gol di Bale. Fuggito a Jordi Alba il gallese aveva aggirato anche Bravo. 

82' - Ancora Real Madrid pericolosissimo. Bordata terra aria di Ronado che sfiora l'incrocio. Barça in difficoltà.

81' - COLPO DI SCENA AL CAMP NOU! GOL ANNULLATO A BALE CHE GIÀ AVEVA ESULTATO AMPIAMENTE. NON SI È CAPITO IL MOTIVO DEL FISCHIO DELL'ARBITRO, FORSE LEGATO A UN FUORIGIOCO CHE PERÒ SEMBRAVA NON ESSERCI.

80' - Giocata difensiva grandiosa da parte di Mascherano che ha letteralmente stoppato il destro di Ronaldo gettandosi in scivolata.

80' - Ultimi 10' al Camp Nou. 

78' - Primo cambio anche tra le fila del Real Madrid: dentro Jesé, fuori Benzema.

75' - Errore da parte di Suarez che non ha controllato un pallone invitante all'ingresso dell'area di rigore.

74' - Si concretizza il cambio: dentro Arda, fuori Rakitic.

72' - Errori nei passaggi anche da parte dei Blancos, mentre Arda Turan è pronto a fare il suo ingresso in campo.

70' - Azione del Barça che è andata a toccare tutti e tre i membri della MSN: sponda di Messi, tiro di Suarez, deviazione di Neymar. Palla fuori.

69' - BALE! Grande chance in contropiede per il gallese che però non da forza al piatto destro. 

67' Dani Alves alza la parabola verso Suarez, ma Pepe fa buona guardia e mette in corner.

66' - Il Barca prova a tornare in avanti, ma la manovra dei blaugrana è farraginosa, troppo lenta. Non il solito Barcellona.

65' - C'è confusione in campo, ma stanno arrivando gol ed emozioni proprio come previsto alla vigilia.

62' - GOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLL PAREGGIO REAL! HA SEGNATO BENZEMA! GOL MAGNIFICO DA PARTE DEL FRANCESE CHE IN ACROBAZIA TROVA UN GOL IMPOSSIBILE PER L'IMMEDIATO PAREGGIO DEL REAL MADRID. 1-1.

59' - Tentativo in percussione da parte di Cristiano Ronaldo chiuso dal raddoppio blaugrana. 

58' Ammonito Rakitic.

57' - PIQUEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE BARCELLONA IN VANTAGGIO AL 57'! STACCO AEREO IMPERIOSO DA PARTE DEL CENTRALE DEL BARCA COMPLETAMENTE PERSO DA PEPE. PALLA CHE SI INFILA VELOCISSIMA SUL PRIMO PALO PER IL DELIRIO DEL CAMP NOU. 1-0 BARCELLONA. 

56' La palla resta lì a creare scompiglio, poi Pepe allontana ancora in corner.

55' - Corner per il Barcellona 

54' KEYLOR NAVAS! Provvidenziale l'intervento del portiere del Real che con la punta delle dita ha tolto dallo specchio il tiro di Messi. 

53' - Molti controlli sbagliati dal Barça, Real più lucido in questa fase.

52' - MODRIC! Tiro dal limite da parte del croato. Palla deviata che finisce tra le braccia di Bravo.

51' - Corner per il Madrid.

50' - Il Barca non riesce a trovare il varco per il tiro, concedendo alla fine, il contropiede a Benzema, chiuso all'ultimo da Piqué.

48' - Palla ancora una volta alta sopra la traversa. 

48' - Ora però, c'è punizione per il Barcellona. Messi sul pallone.

47' - Già divampano le polemiche. Fallo da dietro di Ramos che era già ammonito. Nessun provvedimento da parte dell'arbitro.

46' Subito il Barcellona all'attacco.

46' - Via! Iniziata la ripresa!

21.33 - Si riparte dallo 0-0 dei primi 45' minuti.

21.33 - Squadre in campo. Sta per riprendere El Clasico. 

21.30 - Le squadre stanno lentamente facendo il loro ingresso in campo. A breve avrà il via il secondo tempo.

21.25 - Non potevano mancare i duelli sopra le righe, i falli, anche duri, e le polemiche. È stato un primo tempo pieno di contenuti, ma avaro di emozioni forti. 

21.24 - Il Real invece, ha giocato prevalentemente in contropiede cercando di colpire la difesa del Barça sfruttando la velocità di Bale e Ronaldo. 

21.22 - I blaugrana hanno cercato con maggiore insistenza giocate nello stretto e fraseggi, mancando però nell'ultimo passaggio e nel tiro in porta. 

21.20 - È stato un primo tempo al di sotto delle attese quello che ha visto protagoniste Barcellona e Real Madrid. 

46' - FINISCE QUI, 0-0 IL PRIMO TEMPO DEL CAMP NOU TRA BARCELLONA E REAL MADRID.

46' - Rakitic ha provato il tiro da fuori proprio sul gong del primo tempo. Palla sui cartelloni pubblicitari.

45' - 1 minuto di recupero 

45' - Fischiato fallo in attacco a Sergio Ramos che però resta a terra dolorante.

44' - Corner per i Blancos.

43' - Benzema! Il francese ha avuto l'occasione per andare a segno, ma la sua girata dal centro dell'area è finita altissima oltre le traversa.

42' - Occasione Barcellona! Gran botta in corsa da parte di Dani Alves con il pallone che sibila la traversa di Keylor Navas.

40' - Fischiato fallo a Jordi Alba che era andato a fari spenti nell'area del Madrid. A recuperare sull'esterno c'era addirittura Ronado.

38' - Ritmi più bassi in questa fase. Il possesso del Barcellona ha un effetto anestetico sul match.

37' - Neymar pescato in offrire. 

36' - Combinazione non riuscita tra Iniesta e Neymar. Pallone intercettando da Pepe.

35' Il Barcellona ha ripreso il controllo del campo. La squadra di Luis Enrique si è ricompartata dopo qualche minuto di timore.

33' - Squadre molto lunghe in questa fase. Il Real ha alzato il proprio raggio d'azione mentre il Barça cerca il contropiede.

30' - Palla alta. Tiro potente ma non preciso quello di Ronaldo.

30' - Posizione interessante per CR7

29' - Ripartenza Real: Bale ha suonato la carica seminando il panico. Mascherano l'ha messo a terra procurandosi anche il giallo.

28' - Proseguono gli scontri duri tra Suarez e Pepe. Nella circostanza è stato ammonito l'attaccante per una smanacciata.

27' - Ancora Real Madrid pericoloso questa volta con il tiro al volo di Bale. Palla alta.

26' - Ronaldo!! Conclusione potente di CR7 che però trova la risposta di Bravo.

25' - Episodio sospetto proprio all'ingresso dell'area del Real. Ramos ha steso Messi ma per l'arbitro è tutto regolare.

24' - Non si sono capiti Neymar e Messi che non sono riusciti a chiudere al meglio un Contropiede allettante.

22' - MSN ancora all'opera, questa volta con Suarez che ha provato la conclusione con il pallone che se impennato.

22' - Predominio del Barcellona in questa fase. Real Madrid passivo.

21' - Messi danza sul pallone ma poi viene chiuso.

20' - RAKITIC! Grande intervento da parte di Keylor Navas che è andato a deviare il pallone destinato all'angolo. 

19' - Alto ma non di molto. La pulga ha provato da posizione difficilissima. Palla di poco alta.

19' - Messi pronto sul pallone.

19' - Punizione in favore del Barça.

18' - Ammonito anche Carvajal 

17' - Altra bella azione da parte del Barcellona, andato al tiro con Neymar. Palla respinta dalla difesa.

16' - Bale! Fuga del gallese che è entrato in area, ma alla fine è stato chiuso dall'intervento in scivolata di Piqué.

14' - È il 14^ minuto, tutto il Camp Nou è in piedi per applaudire Cruyff. Momento emozionante come pochi.

14' - Gran pressing del Real sul possesso palla di Neymar costretto a rientrare nel campo prima di essere steso da terra.

12' - Il Barcellona prova a riorganizzare le idee partendo dai propri difensori.

9' - Ammonito Sergio Ramos per un fallo al limite su Suarez. Nervi tesi al Camp Nou e siamo solo nei prmi minuti.

8' - GRANDE OCCASIONE, LA PRIMA DEL MATCH PER LUIS SUAREZ. SERVITO DA NEYMAR, IL 9 BLAUGRANA NON HA TROVATO IL PALLONE CHE E' FINITO SUL FONDO.

5' - Suarez pescato in offside. Non sembrava però oltre i difendenti del Real.

4' - Primo tentativo di dialogo tra Messi e Neymar, con il passaggo di ritorno di quest'ultimo che è stato intercettato dall'attento recupero di Modric.

3' - Gioco fermo per un brutto fallo da parte di Pepe nei confronti di Busquets. Brutta entrata del portoghese che accende subito gli animi del match.

2' - Subito ritmi alti al Camp Nou. Squadre molto strette e attente, pochi spunti sino a questo momento.

1' - Si Parteee! E' iniziata Barcellona - Real Madrid, El Clasico.

20.30 - Tutto pronto al Camp Nou.

20.29 - Un minuto di silenzio in ricordo di Johan Cruyff.

20.28 - SQUADRE IN CAMPO.

20.25 - Squadre pronte a scendere in campo. Atmosfera da brividi al Camp Nou.

20.20 - Squadre di nuovo negli spogliatoi.

20.12 - Prosegue il riscaldamento delle due squadre mentre il Camp Nou a sempre più riempiendosi. Previsto il tutto esaurito per un match unico, anche quando le due squadre sono separate in classifica.

20.04 - Le squadre sono in campo per il riscaldamento.

20.00 - Formazione tipo anche per il Real Madrid che ritrova sia Bale che Benzema dal primo minuto. I due, completeranno l'attacco Blancos con Cristiano Ronaldo. Confermata anche la presenza di Casemiro a centrocampo, mentre in difesa, le doti più offensive di Danilo hanno fatto propendere la scelta di Zidane verso Carvajal.

REAL MADRID: (4-3-3): Keylor Navas; Marcelo, Sergio Ramos, Pepe, Carvajal; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, Cristiano Ronaldo.

19.56 - Ed ora, passiamo all'undici scelto da Zidane per il suo primo Clasico da allenatore:

19.54 - Onze de Gala pr i blaugrana che recuperano dal primo minuto sia Iniesta che Busquets nel centrocampo completato da Rakitic. Schieramento tipo anche in difesa con Mascherano e Piqué centrali davanti a Bravo. Sulle corsie Dani Alves e Jordi Alba, mentre in avanti c'è la MSN al completo.

BARCELLONA: (4-3-3): Bravo; Jordi Alba, Mascherano, Piqué, Dani Alves; Iniesta, Busquets, Rakitic; Neymar, Suarez, Messi.

19.51 - Dunque sono arrivate le formazioni ufficiali di Barcellona e Real Madrid. Andiamo a scoprirle partendo dall'undici scelto da Luis Enrique per il Barcellona:

19.50 - Ancora immagini suggestive dal Camp Nou prima della lettura delle formazioni ufficiali.

19.45 - Intanto sta calando il sole sul Camp Nou.

19.42 - Ecco l'arrivo di alcuni protagonisti culé tra cui il capitano, Don Andres Iniesta. Per lui, questa sera sarà il clasicos numero 33.

19.40 - Grande entusiasmo per l'arrivo dei padroni di casa del Barcellona.

19.37 - Le squadre sono già arrivate al Camp Nou.

19.35 - A proposito di Cruyff, ecco la maglia speciale con cui il Barcellona scenderà in campo. Un Gràcies Johan che i catalani portaranno sul petto per ricordare, e magari dedicare la vittoria al tulipano d'oro.

19.33 - Lo stadio va sempre più riempiendosi, il clima è magico. Prima del match verrà anche ricordato il grande Cruyff, protagonista indiscusso della storia blaugrana.

19.30 - Eccoci in diretta, questo è il Camp Nou. Qui, tra un'ora esatta, Barcellona e Real Madrid daranno vita al match più atteso e seguito dell'anno, El Clasico!

19.30 - Benvenuti alla diretta scritta, live ed di Barcellona - Real Madrid attesissimo Clasico spagnolo valido per la 31^ giornata di Liga BBVA

Il Camp Nou è pronto per accogliere il più grande spettacolo calcistico dell'ultimo decennio, El Clasico: da una parte lo spirito catalano, le idee e il gioco del Barcellona; dall'altra la centralità, la forza e il prestigio del Real Madrid. Due mondi lontanissimi che per una notte, nei 90' più palpitanti dell'anno, danzano nella stessa arena. Il Barcellona di Luis Enrique, macchina perfetta e infallibile, non perde dal match del Sanchez Pizjuan con il Siviglia, lo scorso 3 ottobre. I catalani, reduci dal pareggio del Madrigal di Villarreal, hanno visto interrompere una striscia di vittorie lunga dodici sfide. Un rullo compressore che ha messo alle corde la resistenza di Atletico Madrid e dello stesso Real, naufragato nell'oblio dopo lo 0-4 dell'andata. 

Proprio dalla gara d'andata dello scorso 21 novembre al Bernabeu, in casa Real Madrid molte cose sono cambiate. Il clamoroso scivolone interno con i rivali del Barça ha finito per avere pesanti ripercussioni sulla stagione dei Blancos, sprofondati sempre più in basso con l'arrivo dell'inverno. Rafa Benitez, tecnico mal digerito da tutto l'ambiente, ha fatto le valige lasciando la panchina all'esordiente Zidane, che di Clasicos da giocatore ne ha giocati e vinti, ma che da primo allenatore non ha mai diretto la squadra dal prato del Camp Nou. Sgonfiato l'entusiasmo iniziale, anche con Zizou i problemi del Madrid sono rimasti tali, finendo per allargare il divario con il Barcellona agli attuali 10 punti: 76 per i catalani, 66 per il Madrid, che davanti a se, vede anche i cugini colchoneros dell'Atletico Madrid, fermo a quota 67. 

Neymar e Iniesta, protagonisti del match d'andata terminato 0-4. Fonte: AFP
Neymar e Iniesta, protagonisti del match d'andata terminato 0-4. Fonte: AFP

A causa della sosta per le Nazionali, nelle ultime due settimane, Luis Enrique ha fatto più attenzione al proprio televisore che a quello che succedeva nel centro sportivo di Barcellona. Il tecnico catalano infatti, è stato costretto a lavorare con pochissimi uomini dato che tutti o quasi sono volati in Nazionale per giocare con i colori del proprio Paese. Tra questi anche i ragazzi terribili della MSN, con Suarez che dopo due anni è tornato in Nazionale. Secondo battesimo con gol per il pistolero, al pari di Messi caldo anche con la propria seleccion. Prima della pausa invece, il Barcellona era stato fermato dalla tenacia di un Villarreal combattivo, capace di rimontare da 0-2 a 2-2 in un pomeriggio sfortunato per i catalani. Nonostante il mezzo passo falso con cui i blaugrana hanno chiuso il secondo terzo di stagione, la cavalcata culè è sembrata inarrestabile, grazie a un ruolino di marcia da far spavento: considerando tutte le competizioni, il Barcellona non perde da 39 partite ufficiali, dove ha totalizzato la bellezza di 32 vittorie e 7 pareggi. 

Ritmi diversi in casa Real Madrid, con i Blancos che prima sotto la gestione Benitez, poi sotto quella Zidane, non sono mai sembrati in grado di poter mantenere il passo infernale imposto dal Barça. I castigliani, sotto la guida del francese hanno ottenuto l'accesso ai quarti di Champions League, ma allo stesso tempo, subito un'altra battuta d'arresto nel derby di Madrid con l'Atletico. 
Il gol di Griezmann al Bernabeu, ha riacceso il malumore dei tifosi, ormai stufi di vedere in campo un Real quasi mai convincente, capace di ottenere successi e vittorie esclusivamente grazie ad acuti personali di Cristiano Ronaldo. A differenza dei rivali blaugrana, inoltre, il Real Madrid ha dovuto fare i conti con i tanti infortuni che hanno funestato gli allenamenti alla Ciudad Deportiva; le assenze di Bale e Benzema, recuperato ma ancora in forte dubbio per el Clasico, hanno segnato il cammino del Madrid, costretto a smembrare la BBC con gli inserimenti, seppur positivi, di Jesé e James

Ronaldo e Benzema a capo chino dopo la batosta dell'andata. Fonte: EFE
Ronaldo e Benzema a capo chino dopo la batosta dell'andata. Fonte: EFE

Della sosta per le Nazionali ha beneficiato il Barcellona ed in particolare il suo centrocampo;  la Roja infatti, non ha convocato ne Iniesta, ne Busquets, rimasti a lavorare sotto l'occhio vigile di Lucho per smaltire i vari problemi fisici. Ai cancelletti di partenza, da Barcellona filtra ottimismo sul fatto che i due centrocampisti possano scendere il campo dal primo minuto. Dunque, nonostante l'impegno di Champions League con l'altra squadra di Madrid, Luis Enrique sembra propenso a schierare il cosiddetto onze de gala con tutti i titolari in campo dal 1'.

A difendere i pali blaugrana ci sarà il cileno Claudio Bravo, titolare dei pali culé in campionato. Davanti al numero 13, difesa a quattro composta da Jordi Alba, Piqué, Mascherano e Dani Alves, a segno con la Selecao. A centrocampo, come annunciato, spazio a Iniesta e Busquets, con Ivan Rakitic a completare il reparto. In avanti, ci sarà la MSN, con Messi che dopo le gioie con l'albiceleste è a -1 dal toccare quota 500 gol in carriera. 

Suarez e Neymar festeggiano. Fonte: Reuters
Suarez e Neymar festeggiano. Fonte: Reuters

BARCELLONA: (4-3-3): Bravo; Jordi Alba, Mascherano, Piqué, Dani Alves; Iniesta, Busquets, Rakitic; Neymar, Suarez, Messi. All:. Luis Enrique

Pausa importante anche in casa Real Madrid, con Zidane che ha visto recuperare alcune delle sue pedine più importanti. Uno su tutti Karim Benzema, assente di lungo corso che giorno dopo giorno ha mostrato i suoi progressi e la sua voglia di Clasico via social. Il francese, così come Bale dovrebbe essere in campo dal primo minuto per riformare insieme a Cristiano Ronaldo la famigerata BBC. Formazione fatta anche se guardiamo agli altri reparti con Keylor Navas a difesa dei pali; davanti all'estremo difensore, linea a quattro con Danilo a destra, Marcelo a sinistra, Pepe e Sergio Ramos centrali. A centrocampo, salgono le quotazioni di Casemiro, candidato numero uno per ricoprire il ruolo di playmaker davanti alla difesa. Ai suoi lati agiranno Kroos, reduce da due gol con la Germania, e Modric. In attacco, come detto, spazio alla BBC

La BBC del Real Madrid. Fonte: Getty Images
La BBC del Real Madrid. Fonte: Getty Images

REAL MADRID: (4-3-3): Keylor Navas; Marcelo, Sergio Ramos, Pepe, Danilo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, Cristiano Ronaldo. All:. Zinedine Zidane

Barcellona - Real Madrid in diretta, Clasico spagnolo live

Il Clasico numero 264 della storia è ponto per essere svelato al mondo intero. Due squadre, due città, una rivalità lunghissima che poggia le proprie radici sin dai tempi di Francisco Franco. Barcellona - Real Madrid è anche Catlogna contro Castiglia, due mondi opposti, con visioni e interpretazioni diverse, accomunati però, dalla passione per il calcio. Una passione affiorata oltre un secolo fa e diventata leggenda nel corso degli anni. Impreziosita da artisti del pallone, Barcellona - Real ha saputo regalare gioie ed emozioni ai tifosi di tutto il mondo: prima il Real Madrid di Puskas e Di Stefano, poi il Barcellona dello scomparso Cruyff, hanno scritto pagine di storia, finendo per inasprire sempre di più un duello che oggi vede il mondo interno schierato da una delle due parti.

Zidane e Luis Enrique, oggi allenatori, un tempo nemici. Fonte: Getty Images
Zidane e Luis Enrique, oggi allenatori, un tempo nemici. Fonte: Getty Images

Sarà prorpio nel ricordo del mitico Cruyff che questa sera, al Camp Nou, il Barcellona proverà a dare l'ultima spallata, quella decisiva, all'altalentnate cammino del Madrid, prima di concentrarsi sulla rincorsa alla 6^ Champions League. Per riuscire nell'impresa di battere il Real però, al Barcellona servirà senza alcun dubbio la classe di Lionel Messi, miglior marcatore della storia del Clasicos, ma incredibilmente a secco di gol negli ultimi quattro faccia a faccia con i Blancos. Per Leo, raggiunta quota 50 reti con l'Argentina, in caso i gol si profila una grande festa, visto che si tratterebbe del suo gol numero 500 in carriera. Fermo a 449 con la maglia del Barcellona, Messi avrà bisogno del contributo dei suoi compagni di reparto, Suarez e Neymar, protagonisti degli ultimi due clasicos, entrambi vinti dal Barça.

Tutto il Barcellona ad abbracciare Suarez in gol nel clasico dello scorso anno. Fonte: AFP
Tutto il Barcellona ad abbracciare Suarez in gol nel clasico dello scorso anno. Fonte: AFP

Per il Real Madrid infatti, la trasferta del Camp Nou è diventata sempre più un tabù nel corso degli anni: dal 1989, i Galacticos hanno trionfato nel giardino nemico in sole tre occasioni, con l'ultima affermazione che risale all'1-2 dell'aprile 2012. A confortare Zidane, all'esordio come allenatore in un Clasico, c'è anche un dato curioso che strizza l'occhio al Real: nei tre precedenti in cui il Barcellona ha affrontato il Real con dieci o più punti di margine, ha sempre vinto il Madrid. Soffermndoci ai soli scontri diretti in Liga, quello di questa sera sarà il 172^ faccia a faccia, con le due compagini che in passato si sono divise la posta a metà: sono 71 le vittorie del Real contro le 68 vittorie del Barça; un divario stretissimo, capovolto se l'obiettivo viene allargato ai match complessivi, amichevoli comprese, che vedono il Barcellona in vantaggio sul Real.