Liga, 32^ giornata. Barça all'Anoeta, Atletico e Real sperano in un passo falso blaugrana

Trasferta ostica quella di San Sebastiàn per il Barcellona, mentre l'Atletico affronta l'Espanyol e il Real l'Eibar. Bagarre per le posizioni europee, con Celta Vigo, Siviglia e Athletic Bilbao raccolte in un punto.

Liga, 32^ giornata. Barça all'Anoeta, Atletico e Real sperano in un passo falso blaugrana
Neymar e Carvajal nell'ultimo Clasico. Fonte: Liga BBVA.com

Giornata di campionato particolare la trentaduesima di Liga, in un week-end in cui le più forti squadre spagnole pensano già alle gare di ritorno dei rispettivi impegni europei. Eppure in poche possono permettersi di sbagliare, dal Barcellona capolista, reduce dalla sconfitta nel Clasico e dalle polemiche di Champions contro l'Atletico, domani attesa a San Sebastiàn nella sfida con la Real Sociedad. Proprio i colchoneros sperano in un passo falso blaugrana, impegnati al Cornellà el Prat con l'Espanyol. Il compito più agevole dovrebbe averlo il Real, che affronta al Bernabeu un Eibar già salvo e vagamente in disarmo. Tutta da gustare anche la lotta per le posizioni europee, con il Villarreal che è tornato a + 8 sul Celta Vigo, ora davanti anche ad Athletic e Siviglia, scontratesi ieri a San Mamès in Europa League (1-2 il risultato). Gli uomini di Unai Emery ospiteranno domenica il Valencia, che naviga pericolosamente in zona retrocessione, da dove è invece miracolosamente riemerso il Las Palmas.

Venerdì 8 aprile. Ore 20.30. Granada - Malaga. Derby andaluso a Granada, dove i padroni di casa sperano di proseguire nel loro buon momento, con il gol di Penaranda a Bilbao decisivo la settimana scorsa. Malaga invece tranquillo, ottavo a quaranta punti, ma lontano dalle posizioni europee.

Sabato 9 aprile. Ore 16. Real Madrid - Eibar. Neanche il tempo di rialzare la testa per la vittoria al Camp Nou, che il Real di Zidane è andato incontro a una clamorosa debacle in Germania. Contro un Eibar salvo da tempo, i merengues dovranno fare a meno di Sergio Ramos, squalificato, e probabilmente anche di Varane, infortunato. Spazio dunque a Nacho, mentre in attacco sono da verificare le condizioni di Benzema, con Isco e James Rodriguez pronti ad approfittare delle conseguenze dell'inevitabile turnover.

Ore 18.15. Espanyol - Atletico Madrid. Colchoneros ancora in Catalogna, e furibondi per l'arbitraggio di Brych in Champions League al Camp Nou. Stavolta al Cornellà el Prat il pronostico è dalla loro parte. Fernando Torres potrebbe giocare ancora al fianco di Griezmann, dubbio Savic (se non recupera c'è nuovamente Lucas Hernandez). A centrocampo avanzano la loro candidatura Thomas, Kranevitter, Correa e Augusto Fernandez. Espanyol reduce da un buon pareggio a La Rosaleda di Malaga.

Ore 20.30. Real Sociedad - Barcellona. Luis Enrique torna all'Anoeta dopo più di anno, su un campo che sembrava aver decretato la fine della sua avventura sulla panchina blaugrana. Suarez ha rialzato un Barça in grossa difficoltà nella tre giorni contro le due big di Madrid, ora l'unico risultato accettabile è la vittoria (anche qui turnover in vista). Baschi definitivamente fuori dalla zona pericolo dopo la vittoria del Sanchez-Pizjuàn.

Ore 22.05. Betis Siviglia - Levante. Ultima chiamata per il Levante, che al Benito Villamarin di Siviglia deve trovare punti per alimentare sogni di rimonta. Giuseppe Rossi e compagni ci proveranno contro un Betis di nuovo in difficoltà, maltrattato dall'Atletico e a 34 punti in classifica, + 6 sulla terz'ultima.

Domenica 10 aprile. Ore 12. Sporting Gijòn - Celta Vigo. Altra sfida chiave per la salvezza quella del Molinòn. Lo Sporting ha collezionato quattro punti nelle ultime due partite, ma oggi sarebbe retrocesso. Ecco perchè gli uomini di Abelardo proveranno a far risultato anche contro il Celta di Berizzo, fermato nella sua rincorsa europea nel derby contro il Depor.

Ore 16. Valencia - Siviglia. Un girone dopo, nulla è cambiato in casa Valencia. Via Nuno Espirito Santo e Gary Neville, ma la squadra è se possibile ancor più in crisi, quindicesima e reduce dalla rimonta subita alle Canarie dal Las Palmas. Di fronte un Siviglia che vola in Europa League, ma fatica tremendamente a trovare continuità in campionato (48 punti, settimo a pari merito con il Bilbao).

Ore 18.15. Villarreal - Getafe. Dopo un momento di calo, il Submarino Amarillo di Marcelino è tornato a splendere, passando prima sul campo dell'Eibar e poi superando ieri lo Sparta Praga in Europa con doppietta di Bakambu. Al Madrigàl una vittoria ipotecherebbe i preliminari di Champions per i padroni di casa, opposti a un Getafe sempre più in crisi.

Ora 20.30. Athletic Bilbao - Rayo Vallecano. Il gol del solito Aduriz non è bastato ieri nel diluvio contro il Siviglia, e i baschi si ritrovano adesso in piena lotta europea, contro un Rayo che ha battuto nell'ultimo turno il Getafe, tirandosi fuori dalle sabbie mobili dei bassifondi. Javi Guerra guida gli ospiti alla ricerca di un'altra vittoria.

Lunedì 11 aprile. Ore 20.30. Deportivo - Las Palmas. Il posticipo del lunedì mette di fronte due squadre dal cammino stagionale opposto. I galiziani erano partiti alla grande, alimentando speranze europee, mentre i canari sembravano destinati alla retrocessione. Ora il Depor ha 37 punti, il Las Palmas 36, e al Riazòr nessuna delle due contendenti giocherà con la pressione del risultato a ogni costo.