Liga, 33^ giornata. Barça per scuotersi contro il Valencia, Atletico e Real inseguono

Al Camp Nou blaugrana costretti a ripartire contro il Valencia. Impegni abbordabili per Atletico (in casa contro il Granada) e Real Madrid (sul campo del Getafe).

Liga, 33^ giornata. Barça per scuotersi contro il Valencia, Atletico e Real inseguono
Giocatori dell'Atletico festeggiano l'ultima vittoria sul campo dell'Espanyol. Fonte: Ligabbva.com

La 33^ giornata della Liga spagnola edizione 2015/2016 offre agli appassionati un turno interessante, solo apparentemente interlocutorio. La capolista Barcellona, reduce da tre sconfitte nelle ultime quattro partite tra campionato e Champions (eliminata dall'Europa proprio dall'Atletico Madrid) ha ora un vantaggio di sole tre lunghezze sui colchoneros e di quattro sul Real, in delirio per la remontada contro il Wolfsburg. I blaugrana sono costretti a reagire contro il Valencia nel posticipo di domenica sera al Camp Nou, quantomeno per mantenere invariate le distanze con le rivali nella corsa al titolo. Gli uomini di Simeone hanno infatti davanti a sè un turno abbordabile contro il Granada al Calderòn, mentre i merengues scenderanno in campo contro un Getafe in grossa difficoltà. Per le posizioni di rincalzo, da segnalare la necessità del Siviglia di tirarsi su dopo un periodo caratterizzato da troppi passi falsi, laddove in fondo alla classifica lottano ancora Levante, Sporting Gijòn e Rayo Vallecano.

Venerdì 15 aprile. Ore 20.30. Levante - Espanyol. I valenciani hanno sprecato una grande occasione nell'ultimo turno contro il Betis, e ora devono trovare una vittoria contro un Espanyol a quota 36 punti, + 8 sulla terz'ultima. Giuseppe Rossi chiamato al proscenio in una delle ultime chances che il calendario offre al Levante.

Sabato 16 aprile. Ore 16. Getafe - Real Madrid. Cristiano Ronaldo ha tenuto in vita il Real in Champions con una tripletta da sogno, ma adesso i blancos sperano in una rimonta anche in Liga. Derby sulla carta agevole quello sul campo di un Getafe ormai a picco, con Zidane che potrà espletare un po' di turnover, magari lasciando spazio a James Rodriguez e Isco, veri bocciati di Coppa, con Lucas Vazquez e Jesè che reclamano spazio in attacco. Possibile rivedere anche Varane dal primo minuto.

Ore 18.15. Las Palmas - Sporting Gijòn. Una gara che poche settimane fa sarebbe stata uno spareggio salvezza ora conta davvero solo per gli ospiti, a due punti dal Granada quart'ultimo e inceppatisi recentemente in zona gol. Canari invece in gran forma, inarrestabili anche al Riazòr di La Coruna e a metà classifica a quota 39 punti, virtualmente certi di rimanere in Liga anche la prossima stagione.

Ore 20.30. Eibar - Real Sociedad. Derby basco tra due squadre che vivono momenti molto diversi tra loro. L'Eibar prosegue nel suo anonimo girone di ritorno, schiaffeggiato in pochi minuti dal Real al Bernabeu, mentre la Real Sociedad di Eusebio Sacristàn è tornata a volare con due vittorie di prestigio contro Siviglia e Barcellona (Oyarzabal eroe dell'Anoeta). Ospiti che hanno già operato il sorpasso (41 punti contro i 38 dell'Eibar).

Ore 22.05. Celta Vigo - Betis Siviglia. Al Balaidos il Celta di Berizzo, quinto a 52 punti, vuole continuare nella sua cavalcata contro un Betis praticamente salvo a quota 37 (decisivo Ruben Castro nella vittoria sul Levante del Benito Villamarin). I galiziani hanno ritrovato il miglior Nolito e finalmente possono ripresentarsi con il tridente completato da Iago Aspas e Orellana, con Guidetti che scalpita dalla panchina.

Domenica 17 aprile. Ore 12. Malaga - Athletic Bilbao. Non sarà facile per i baschi smaltire la delusione per la crudele eliminazione patita ieri sera ai calci di rigore al Sanchez-Pizjuàn di Siviglia. L'Athletic rimane in Andalusia e si sposta a La Rosaleda di Malaga, con Aduriz in dubbio, per consolidare la sesta posizione in classifica, contro un avversario ostico e compatto dal punto di vista difensivo.

Ore 16. Siviglia - Deportivo. Il pericolo scampato dal Siviglia contro l'Athletic in Europa League non cancella il periodaccio che stanno vivendo gli uomini di Unai Emery in campionato, settimi a 48 punti e al momento lontani tre punti dai baschi. Gameiro si sta confermando una garanzia sotto porta, e un Depor in disarmo potrebbe essere il rivale giusto contro cui provare a ripartire.

Ore 18.15. Rayo Vallecano - Villarreal. Il Submarino Amarillo è a un passo dal completare una stagione straordinaria, che li vede in semifinale europea e quarti in Liga a 60 punti. Cedric Bakambu ha risolto il problema del gol per Marcelino, ma è tutta la squadra a convincere in questo finale di temporada. Campo difficile però quello di Vallecas, dove il Rayo ha un disperato bisogno di punti dopo il k.o. di San Mamès. 

Ore 18.15. Atletico Madrid - Granada. Colchoneros ancora in estasi per aver eliminato il Barcellona nei quarti di Champions, e domenica nuovamente di scena al Calderòn contro un Granada che sembra procedere a piccoli passi verso la salvezza. Fernando Torres pronto a rientrare dal primo minuto al fianco dell'eroe Antoine Griezmann, mentre al momento non si hanno certezze su un turnover massiccio da parte di Simeone.

Ore 20.30. Barcellona - Valencia. Il match più atteso del week-end va in scena domenica sera al Camp Nou, non tanto per verificare le velleità di rivincita del Valencia (umiliato 7-0 in Copa del Rey dai blaugrana), quanto piuttosto per testare le capacità di reazione di un Barça sulle gambe e poco brillante. A Messi, Neymar e Suarez il compito di scacciare, almeno per una sera, l'incubo di un'altra rimonta, come avvenuto nel Clasico e nell'eliminatoria contro l'Atletico.