A tutto Sergio Ramos: "Ho pensato di lasciare il Real Madrid, con Zidane c'è una chimica speciale"

Sergio Ramos parla a tutto campo della sua esperienza al Real Madrid e dei blancos di oggi allenati da Zidane.

A tutto Sergio Ramos: "Ho pensato di lasciare il Real Madrid, con Zidane c'è una chimica speciale"
Sergio Ramos, it.eurosport,com

Sergio Ramos è un pezzo importante della storia del Real Madrid, soprattutto con quel colpo di testa nella finale di Champions League contro l'Atletico al Da Luz di Lisbona. Il centrale difensivo spagnola rimarrà per sempre nella storia del club.

Sergio Ramos ha parlato alla radio spagnola Cadena Cope di tanti argomenti legati alla sua esperienza a Madrid. Anche di quando ha pensato di cambiare aria: "Il Manchester United mi fece un'offerta importante, pensai anche di cambiare aria... però la mia priorità è sempre stato il Real Madrid. In Inghilterra dicono che ti voglia il Chelsea di Conte, vero? Non ho sentito proprio nulla, io voglio ritirarmi qui." Si parla anche del rapporto con Florentino Perez e del gol nella notte della decima: "Florentino Perez è come un padre per me. Lo ringrazierò sempre per avermi portato qui. Il mio gol nella finale di Lisbona l'avrò visto 20000 volte."

Adesso, oltre alla Champions League, c'è una Liga che quasi all'improvviso è tornata alla portata anche del Real, grazie anche al successo nel Clasico che ha aperto la mini crisi del Barcellona: "Dipende da molti fattori: infortuni, stati anemici, l'allenatore... . Certo noi vincendo al Camp Nou abbiamo dato un bel pugno sul tavolo. Quando al Barcellona le cose vanno male è chiaro che io sia felice! Perché siamo noi a beneficarne. Ho la speranza che il Barcellona possa cadere in ogni partita." Quando Benitez è stato esonerato per far posto a Zidane si è detto che propio Sergio Ramos fosse stato uno di quelli ad aver marciato contro l'allenatore spagnolo: "o non ho remato contro Rafa, non ho mai remato contro in tutta la mia carriera. Con Zidane c'è chimica: diventerà un grande. Zidane ha imparato da Ancelotti come gestire uno spogliatoio complicato come il nostro. Io gli rinnoverei il contratto qualsiasi cosa succeda in questo finale di stagione."