Liga, Siviglia e Barcellona si sfidano per Luciano Vietto

L'Atletico Madrid pronto a cedere il giovane argentino: Siviglia in pole (prestito con diritto di riscatto a 20 milioni), Barça che insegue nonostante la proposta di 22 milioni subito per l'intero cartellino.

Liga, Siviglia e Barcellona si sfidano per Luciano Vietto
Luciano Vietto con la maglia dell'Atletico nell'ultima amichevole contro il Numancia. José Antonio García Sirvent

Dopo una sola stagione in maglia colchoneros, il futuro di Luciano Vietto potrebbe essere già lontano dall'Atletico Madrid e dal Vicente Calderòn. Il giovane attaccante argentino (ventidue anni) sembra infatti non rientrare più nei piani del Cholo Simeone, con il club di Madrid pronto a cederlo al miglior offerente. La situazione è in divenire, perchè l'Atletico partirà nelle prossime ore per la tournèe di pretemporada in Australia, e non ha alcuna intenzione di vivere a lungo con il dubbio circa la nuova destinazione di Lucky Luciano

Sono attualmente due le squadre maggiormente interessate a Vietto. Una è il Siviglia, che ha offerto ai colchoneros un prestito oneroso di tre milioni con diritto di riscatto a venti milioni fissato per il 2017, l'altra è il Barcellona che, come riportato oggi dal Mundo Deportivo, ha messo sul piatto ventidue milioni per il cartellino dell'argentino. La scelta spetta dunque al ragazzo, che pare essere combattuto tra la direzione andalusa e quella catalana. Al Ramon Sanchez-Pizjuan Vietto troverebbe un connazionale come allenatore, quel Jorge Sampaoli considerato un maestro nel lanciare giovani di talento, mentre dalle parti del Camp Nou ecco il suo idolo Leo Messi, ma anche margini di titolarità più ridotti a causa della presenza di altri fuoriclasse come Luis Suarez e Neymar, senza dimenticare il ritorno in blaugrana del canterano Denis Suarez. Vietto viene indicato dalla stampa spagnola come l'obiettivo numero uno di Luis Enrique per completare un mercato già sfavillante (presi Umtiti, Digne, Andrè Gomes e appunto Denis Suarez) e per avere finalmente un ricambio in attacco capace di ricoprire tutte e tre le posizioni del tridente. Oggi è intanto in programma un incontro tra il giocatore e il suo agente Jorge Cysterpiller per fare il punto della situazione. "Non so dove giocherò la prossima stagione", avrebbe detto Vietto a Estadio Deportivo, alimentando dubbi sul suo futuro e confermando tutta l'indecisione del momento. 

Il Barcellona vuole però chiudere a ogni costo l'operazione e, per superare le perplessità del ragazzo, è pronto a spiegargli che il suo ingaggio sarebbe un colpo per il futuro ma anche per il presente, perchè Neymar non ci sarà nelle prime gare stagionali a causa della partecipazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro con la Seleçao. C'è poi la suggestione rappresentata da Leo Messi, idolo di Lucky Luciano, che potrebbe convincere il suo giovane connazionale a raggiungerlo nella Ciudad Condal. Molto dipenderà però anche dalle mosse in entrata dell'Atletico Madrid: se al Vicente Calderòn dovesse davvero arrivare l'attaccante francese Kevin Gameiro (si parla di una cifra per il cartellino tra i 30 e i 35 milioni), il club del presidente Cerezo sarebbe pronto ad accettare l'offerta del Siviglia, anche per non cedere un potenziale fuoriclasse a una diretta concorrente come il Barcellona, che pure offrirebbe il pagamento immediato del cartellino del giocatore. Intanto i dirigenti blaugrana starebbero pensando all'attaccante colombiano del Milan Carlos Bacca come piano B nel caso in cui Vietto finisca davvero al Siviglia, come sembra possibile secondo gli sviluppi delle ultime ore. In Catalogna sono consapevoli dei buoni rapporti in questo momento intercorrenti tra l'Atletico e il Siviglia, ma sperano ancora in una presa di posizione di Vietto per ribaltare la situazione a loro vantaggio: in caso contrario il Barcellona cercherebbe un vice Luis Suarez, e un altro nome che circola dalle parti del Camp Nou è quello del tedesco Mario Gomez.