Liga - Real Madrid da solo in vetta, cade l'Atletico a Siviglia, mentre salgono Barca e Villarreal

Il Real Madrid batte l'Athletic 2-1 e, complice la sconfitta dell'Atletico a Siviglia, è solo in vetta. Si avvicinano anche Barcellona e Villarreal.

Liga - Real Madrid da solo in vetta, cade l'Atletico a Siviglia, mentre salgono Barca e Villarreal
Liga - Real Madrid da solo in vetta, cade l'Atletico a Siviglia mentre salgono Barca e Villareal ( Fonte foto: As.com)

La nona giornata di Liga è in archivio. In testa ora c'è solo il Real Madrid che, dopo la vittoria sudata contro l'Athletic, ha un punto di vantaggio sul Siviglia (vittorioso con l'Atletico) secondo. Barcellona e Villarreal vincono all'ultimo respiro e continuano a scalare posizioni, mentre l'Atletico scende dal primo al quinto posto. il derby della Galizia va al Celta Vigo che batte con un secco 4-1 il Depor, mentre la partita più folle della giornata è quella tra Espanyol ed Eibar (da 0-3 a 3-3). Andiamo a rivedere con ordine il tutto.

Il Real Madrid vince il posticipo della nona giornata e rimane in testa alla classifica: al Bernabeu gli uomini di Zidane vanno in vantaggio con Benzema in avvio, ma vengono raggiunti al tramonto della prima frazione da Merino. Nella ripresa l'Athletic si divora il vantaggio due volte e viene punito da Morata all'84' minuto. Dalle parti di Madrid sono tutti contenti tranne uno: Cristiano Ronaldo. Il Portoghese sbaglia un gol clamoroso nel finale e, per la prima volta da quando veste la casacca dei Blancos, è a secco da quattro partite consecutive al Bernabeu. In scia al Real c'è il Siviglia che, nel match clou di questa giornata, batte l'Atletico di Simeone grazie ad una rete di N'Zonzi, il tutto sotto un diluvio biblico che rende più cinematografico un match tra due scuole di pensiero (quella di Sampaoli e Simeone) completamente diverse tra loro. 

Il 2-1 di Morata contro l'Atheltic Bilbao (Fonte foto: Marca)
Didascalia

Continuano a viaggiare a braccetto e vincere allo stesso modo Barcellona e Villarreal: Al Mestalla il Barcellona batte 2-3 il Valencia dopo una partita di forti emozioni. Barcellona che in avvio di match perde Iniesta (4 mesi di stop per lui) ma poi va in vantaggio con Messi. Nella ripresa il Valencia rimonta con Munir e Rodrigo, ma prima Suarez e poi, nel finale, Messi ribaltano la gara e regalano al Barca una vittoria preziosa come l'oro. Il Villarreal di Escriba non è da meno, perchè prima va sotto contro il Las Palmas con un gol da antologia di Boateng e poi rimonta nella ripresa con il rigore di Sansone ed il guizzo di Bakambu a tempo scaduto. 

Il 3-2 contestatissimo di Messi nel finale di Valencia-Barcellona (fonte foto: Sport.es)
Didascalia

Le emozioni, però, non arrivano solo dai quartieri altissimissi della classifica. Infatti, al Balaidos di Vigo, il Celta batte 4-1 il Deportivo la Coruna aggiudicandosi il derby della Galizia. E' proprio il Celta a passare in vantaggio con Hallo al 32', ma dopo cinque minuti arriva il pari ospite con Albentosa. Nella ripresa, però, è un altro match ed i padroni di casa prima vanno in vantaggio con Aspas e poi arrotondano con Orellana e ancora Aspas che fissa il punteggio sul definitivo 4-1. Succede di tutto invece tra Espanyol ed Eibar: gli ospiti si portano in vantaggio di tre gol grazie Enrich, Kike e l'autorete di Reyes ma, anche in superiorità numerica, si fanno rimontare da uno stoico Espanyol. Di Perez, Piatti e Baptistao le segnature. 

Il Celta Vigo demolisce 4-1 il Deportivo la Coruna nel derby (Fonte foto: AS.com)
Didascalia

Si rilancia in classifica anche il Malaga che batte 4-0 il Leganes, mentre la Real Sociedad, dopo il 3-0 con l'Alaves, vede la zona Europa League sempre più vicina. In zona salvezza vittoria preziosa del Real Betis che vince 2-1 in casa dell'Osasuna.