Copa del Rey, altra goleada del Real Madrid dei giovani

Tutto facile per i merengues nella gara d'andata dei sedicesimi di Copa del Rey sul campo del Cultural Leonesa. Finisce 1-7, con doppiette di Morata e Asensio.

Copa del Rey, altra goleada del Real Madrid dei giovani
Esultanza dei giocatori del Real Madrid. FOTO: José A. García (MARCA)

Con il netto score di 1-7 rifilato in trasferta al Cultural Leonesa, club di terza serie del campionato spagnolo, il Real Madrid di Zinedine Zidane ipoteca l'accesso agli ottavi di finale della Copa del Rey 2016-2017. Match mai in discussione, utile ai blancos per dare altri minuti alle seconde linee e a soddisfare la voglia di gol e spettacolo dei suoi aficionados.

Zizou si presenta a Leòn con Kiko Casilla in porta, Carvajal, Pepe, Nacho e Danilo in difesa, Toni Kroos perno del centrocampo, Lucas Vazquez, Isco, James Rodriguez e Marco Asensio alle spalle dell'unica punta di ruolo Alvaro Morata. Partita sbloccata dopo poco più di cinque minuti, quando su calcio piazzato battuto da Kroos, è il difensore dei padroni di casa Gianni Zuiverloon a infilare la propria porta, nel tentativo di contrastare James e Morata. Il Real gestisce il ritmo della sfida a proprio piacimento, e raddoppia poi al 32', quando Marco Asensio raccoglie un bel pallone di Lucas Vazquez e fredda il portiere avversario con un tiro in controtempo. Ennesimo gol del maiorchino, a segno al debutto in tutte e quattro le competizioni disputate dal Real (Supercoppa Europea, Liga, Champions League e appunto Copa del Rey). Si va dunque al riposo sul punteggio di 0-2, con Isco pronto a illuminare il gioco con il suo talento e Kroos a fare da direttore d'orchestra. Dopo un minuto dal rientro in campo dagli spogliatoi, il Real trova il tris grazie ad Alvaro Morata, servito in verticale da James Rodriguez, a sua volta assistito da Isco. Pochi minuti più tardi ecco la doppietta del canterano ex Juve, ancora una volta pescato meravigliosamente in area da un colpo di esterno sinistro del numero dieci colombiano. Quinto gol di Marco Asensio, con mancino dalla distanza con complicità del portiere avversario, prima della clamorosa volèe in sforbiciata del difensore Nacho, venuto in avanti a raccogliere l'ennesimo assist della serata di James.

Gioia incontenibile per la rete del ruvido centrale spagnolo, all'occorenza schierato anche come laterale, in grado di strappare più di un sorriso a compagni e allenatore. Prima della fine del match la Cultural Leonesa riesce a togliersi la soddisfazione di segnare ai merengues, con una bella girata di Benja a fulminare Kiko Casilla. Intanto Zidane aveva già provveduto a concedere un po' di riposo a Isco, Carvajal e Danilo, inserendo Mateo Kovacic, Fabio Coentrao e Mariano. Proprio il giovane dominicano ha infine chiuso la goleada ospite con un bel colpo di testa nel secondo minuto di recupero su bel cross dalla destra. Ritorno che a questo punto sarà solo una formalità per il Madrid, che però in questo inizio di stagione sta scoprendo tutti i benefici del turnover: da Asensio a Morata, da Kovacic a James Rodriguez, passando per Isco e Nacho, sono tantissimi i giocatori, in particolare giovani, che si stanno ritagliando un posto importante nelle gerarchie di Zidane, senza far rimpiangere i titolari, tra cui Cristiano Ronaldo, protagonista di un avvio di temporada davvero travagliato, e non solo per i pochissimi gol messi a referto. Intanto prosegue il percorso riabilitativo degli infortunati di lusso, Casemiro, Modric e Sergio Ramos, con il brasiliano che dovrebbe essere il primo a tornare a disposizione dello staff tecnico, mentre per il croato e per il capitano il rientro è programmato per dopo la sosta di novembre.