Liga, 18^ giornata. Terzo round tra Siviglia e Real, Barça e Atletico in casa

Grande attesa per la nuova sfida tra andalusi e merengues. Il Barça riceve al Camp Nou il Las Palmas, l'Atletico il Betis al Calderòn. Granada-Osasuna sfida salvezza, il Valencia ancora a caccia di punti.

Liga, 18^ giornata. Terzo round tra Siviglia e Real, Barça e Atletico in casa
Sergio Ramos trasforma il rigore del momentaneo 3-2 nella gara di ritorno di Copa del Rey a Sviglia. Fonte: LaLiga.es

La diciottesima giornata della Liga spagnola propone agli appassionati la terza sfida in poco più di dieci giorni tra Real Madrid e Siviglia. 3-0 in favore dei merengues e 3-3 (pari spettacolo, ieri al Sanchez-Pizjàn) i risultati dei primi due incontri di Copa del Rey, antipasto gustoso del piatto forte di domenica sera, quando in Andalusia gli uomini di Sampaoli proveranno ad avvicinare i blancos in classifica (40 punti contro 36), facendo un favore anche alle altre inseguitrici, Barcellona in primis. I blaugrana, salvati due volte in 72 ore dal sinistro magico di Leo Messi, affrontano al Camp Nou il Las Palmas di Quique Setièn. Avversario da non sottovalutare, sulla carta più pericoloso del Betis che andrà invece a far visita all'Atletico Madrid al Vicente Calderòn. Resto del programma che offre tre gare esterne importanti a Villarreal, Real Sociedad e Athletic Bilbao, a caccia di un posto europeo. In coda, Granada-Osasuna sembra già uno spareggio per non retrocedere. 

Sabato 14 gennaio. Ore 13. Leganès - Athletic Bilbao. I baschi, beffati da Messi in Copa, vogliono risalire posizioni in campionato, dopo essere stati bloccati nel derby di San Mamès dall'Alavès. Chiedono strada a un Leganès che non vince da cinque partite, che dovrebbe affidarsi in attacco a Guerrero. 

Ore 16.15. Barcellona - Las Palmas. Al Camp Nou previsto turnover per Luis Enrique, che in difesa dovrebbe dare spazio ad Aleix Vidal, Samuel Umtiti e Lucas Digne (confermato il solo Mascherano). A centrocampo riposo per Iniesta e chance per Rakitic, intoccabile la MSN. Non hanno problemi di classifica i canari di Quique Seitièn (ottavi a 24 punti), che se le giocheranno con i loro uomini offensivi: da Boateng a Livaja, passando per Jonathan Viera e per uno tra Tana ed El Zhar. 

Ore 18.30. Atletico Madrid - Betis Siviglia. Terza vittoria consecutiva in campionato nel mirino per Simeone, avanti in Coppa con qualche brivido di troppo. Contro il Betis confermata la formazione delle ultime uscite, con Juanfran esterno di centrocampo e Saùl accanto a Gabi. Griezmann e Gameiro punti fermi in avanti, mentre gli andalusi devono fare a meno di Petros, Bruno, Felipe Gutierrez e Sanabria. Ruben Castro guida l'attacco betico insieme ad Alex Alegria e Dani Ceballos. 

Ore 20.45. Deportivo - Villarreal. Due squadre eliminate in settimana dalla Copa del Rey si affrontano al Riazòr. Galiziani a quota 17 punti, con Joselu possibile titolare al fianco di Florin Andone. Submarino Amarillo che ritrova Pato, Dos Santos e Trigueros dopo l'ampio turnover infrasettimanale, per provare a ritornare tra le prime quattro (30 punti). 

Domenica 15 gennaio. Ore 12. Valencia - Espanyol. Mezzogiorno di fuoco al Mestalla. Il Valencia di Voro Gonzalez ha letteralmente buttato via la vittoria al El Sadar contro l'Osasuna nell'ultimo turno (tre volte in vantaggio e sul 2-3 rigore sbagliato da Dani Parejo). Out Garay e Mangala, dovrebbe essere confermato Mario Suarez come centrale difensivo. Possibile una chance a sinistra per Gayà. In avanti tridente composto da Santi Mina, Munir e Rodrigo. Espanyol che vuole invece riprendere il suo ritmo da zona Europa League dopo aver conquistato un punto nelle ultime due partite. 

Ore 16.15. Celta Vigo - Alavès. Gara interessante al Balaidos di Vigo, dove il Celta di Berizzo cerca continuità per risalire la classifica. Tridente galiziano con Bongonda, Iago Aspas e Guidetti (Pepito Rossi e Sisto hanno segnato in Coppa), contro una delle difese più solide della Liga, quella dell'Alavès di un altro allenatore argentino, Mauricio Pellegrino. 

Ore 18.30. Sporting Gijòn - Eibar. Necessità assoluta di punti per lo Sporting sul prato amico del Molinòn. Gli asturiani, terzultimi a dodici punti, sperano in un aiuto dal mercato, ma intanto devono fare i conti con l'Eibar di Mendilibar, approdato ai quarti di Copa del Rey ma k.o. a Ipurua la scorsa settimana contro l'Atletico. 

Ore 18.30. Granada - Osasuna. Match molto importante, quello tra andalusi e navarri al Nuevo Los Carmenes. Gli uomini di Alcaraz sono stati spazzati via la settimana scorsa dalla capolista Real, e hanno ancora fuori Cuenca, con Kravets unica punta. Osasuna che ha agguantato un pari in extremis contro il Valencia grazie a Clerc, e che si affida al duo d'attacco Oriol Riera-Sergio Leon. 

Ore 20.45. Siviglia - Real Madrid. E' il big match che tutti attendono. Il Real ha allungato a 40 partite la sua striscia di imbattibilità, grazie ad Asensio, Ramos e Benzema nello splendido 3-3 di Copa. Per Zidane rientrano dal primo minuto Keylor Navas, Carvajàl, Varane, Modric, Ronaldo e lo stesso Benzema. Lucas Vazquez, recuperato a tempo di record, probabile titolare sull'out destro. Sampaoli dovrebbe invece confermare la difesa a tre, riproponendo l'undici che ha dominato all'Anoeta contro la Real Sociedad. Opzione Jovetic dalla panchina. 

Lunedì 16 gennaio. Malaga - Real Sociedad. Un Malaga frastornato dal cambio di allenatore torna a La Rosaleda dopo il 3-1 subito a Vigo. Previsti pochi cambi per Romero, che si affida in attacco a Sandro e all'ex Chory Castro. Possibile turno di riposo per Vela dall'altra parte, con Juanmi pronto a sostituirlo. Zaldua ed Elustondo ancora titolari.