Liga, Barcellona tennistico: 6-0 all'Alaves al Mendizorroza

Gli uomini di Luis Enrique vincono senza troppi patemi grazie alla doppietta di Suarez, le reti di Messi, Rakitic e Neymar e l'autorete di Alexis. Stagione finita per Vidal.

Liga, Barcellona tennistico: 6-0 all'Alaves al Mendizorroza
Liga - Barcellona tennistico: 6-0 all'Alaves al Mandizorroza (Fonte foto: Marca)
DEPORTIVO ALAVES
0 6
BARCELLONA
DEPORTIVO ALAVES: PACHECO; HERNANDEZ (88' GARCIA), LAGUARDIA, ALEXIS, VIGARAY, LLORENTE, TORRES, SOBRINO, KRSTISIC (46' KIKO), KATAI (57' ROMERO), SANTOS. ALL. PELLEGRINO
BARCELLONA: TER STEGEN; VIDAL, MATHIEU, UMTITI (66' JORDI ALBA), DIGNE, SERGIO BUSQUETS (65' INIESTA), RAKITIC, GOMES (71' SERGI ROBERTO), MESSI, SUAREZ, NEYMAR. ALL. LUIS ENRIQUE
SCORE: 0-6. 0-1 36' SUAREZ, 0-2 40' NEYMAR, 0-3 60' MESSI, 0-4 63' AUT. ALEXIS, 0-5 66' RAKITIC, 0-6 69' SUAREZ
ARBITRO: CARLOS CLOS GOMEZ AMMONITI: UMTITI, SERGIO BUSQUETS, RAKITIC (B), LAGUARDIA (A)
NOTE: STADIO MENDIZORROZA INCONTRO VALIDO PER LA 22A GIORNATA DI LIGA SPAGNOLA

Primo set Barcellona. Al Mendizorroza gli uomini di Luis Enrique demoliscono 6-0 il Deportivo Alaves grazie all'autogol di Alexis e le reti di Suarez (2), Messi, Neymar e Rakitic. Il Barca sale momentaneamente in testa alla Liga ma ci sono anche brutte notizie per Luis Enrique a causa del terribile infortunio occorso ad Aleix Vidal nel finale di partita, stagione finita per lui. 

Per quanto concerne il capitolo formazioni Pellegrino schiera i suoi con un 4-2-3-1 con Sobrino, Krstisic e Katai a supporto dell'unica punta Santos mentre, dall'altra parte, Luis Enrique pensa alla sfida di martedi con il Psg con, Alba, Sergi Roberto ed Iniesta in panchina mentre si accomodano in tribuna Piquè e Mascherano. Davanti c'è la solita MSN.

Subito Barca pericoloso in avvio con  Neymar e Messi che duettano bene sulla trequarti avversaria. L'argentino, poi, calcia verso il primo palo e Pacheco, con un pizzico di fortuna, riesce a mantenere inviolata la porta. La risposta dell'Alaves arriva su capovolgimento di fronte ma Llorente spara alto. Il tema tattico della partita è chiaro con gli uomini di Luis Enrique che fanno la partita mentre quelli di Pellegrino provano a pungere in contropiede ed è proprio cosi che l'Alaves al 24' va ad un passo dal gol con Theo Hernandez che fa oltre sessanta metri palla al piede, arriva in area e si fa murare la conclusione da Ter Stegen.

La partita è bellissima, su capovolgimento di fronte Messi serve in area André Gomes che, a pochi passi dalla porta, si fa ipnotizzare da Pacheco. Il gol sembra nell'aria e arriva puntuale al 37' con un cross sul primo palo di Vidal, che pesca a pochi passi dalla linea di porta Suarez: l'uruguaiano sbuca alle spalle di Alexis ed insacca, 0-1. Passano solo quattro minuti e un pasticcio difensivo dell'Alaves regala palla a Neymar che a porta vuota mette dentro, 0-2 e primo tempo agli archivi. 

Nell'intervallo dentro Kiko per Krstisic nell'Alaves. Parte subito forte la squadra di Pellegrino, al 48' grande accelerazione sulla sinistra di Theo Hernandez, che arriva sulla trequarti e pesca in area Santos: il numero nove dell'Alaves, però, a pochi passi dalla porta, spara alto. Il Barcellona aspetta, lascia sfogare i Baschi e al 60' serve il tris con Messi strappa un pallone a Vigaray e calcia di potenza battendo l'estremo di casa, 0-3.

Passano tre minuti e arriva il poker con Suarez che lancia Messi in velocità ma Alexis, nel tentativo di anticiparlo, infila nella propria porta, 0-4. La situazione diventa tragicomica un paio di minuti dopo quando Messi lancia Suarez, il quale apparecchia per Rakitic che di destro incenerisce Pacheco, 0-5. 

Non è finita qui perchè, tempo altri due minuti, in contropiede Neymar calcia a giro, Pacheco respinge ma sulla respinta Suarez fa 0-6. La restante parte di match è un allenamento del Barcellona ma, a cinque dal termine, Hernandez commette un entrata killer su Vidal la cui caviglia si gira e resta cosi tra le lacrime del terzino ex Siviglia. Probabile stagione finita per lui. Il Barcellona batte l'Alaves 0-6 e sale momentaneamente in testa alla Liga.