Copa del Rey: il Vicente Calderon ospiterà la finale?

Sarà la casa dell'Atletico Madrid ad ospitare la finale di Copa del Rey? Potrebbe essere l'occasione giusta per dire grazie a questo storico stadio che ha ospitato le gare dei Colchoneros per ben 50 anni.

Copa del Rey: il Vicente Calderon ospiterà la finale?
Photo by "Madrid"

Dove si disputerà la finale della Copa del Rey 2017? E' questa la domanda che tutti si stanno ponendo. L'ultimo atto della competizione, tra Barcellona e Alaves, si giocherà il 27 maggio, con la Liga già terminata e con le ipotetiche semifinali di Champions League già disputate. La sfida, per ora, non ha ancora una sede, in quanto il Real Madrid ha chiuso alla possibilità di assegnare il trofeo al Santiago Bernabeu per motivi strettamente legati a questioni economiche. Dove disputare, allora, questa finale? In pole c'è lo straordinario impianto del Camp Nou, seguito dal San Mames - meravigliosa struttura moderna e casa dell'Athletic Bilbao - e dal Vicente Calderon. 

E' proprio il Calderon lo stadio che sta pian piano rosicchiando posizioni nei confronti del Camp Nou. Quest'anno la struttura compirà 50 anni, e potrebbe rivelarsi l'occasione migliore per dire addio a questo storico impianto, pronto a far spazio alla Peineta, struttura moderna che dalla prossima stagione ospiterà le gare casalinghe dell'Atletico Madrid in un modello che rispecchierà l'eco-sostenibilità e una luminosità spettacolare.

Non sarebbe di certo la prima volta che il Calderon ospita una finale di Copa del Rey. In ben 14 occasioni ha avuto modo di attribuire il prestigioso trofeo, l'ultima volta nel recente 2015/16 quando il Barcellona riuscì ad imporsi contro il Siviglia ai tempi supplementari. 

La decisione non è stata ancora resa nota, ma a quanto pare il Deportivo Alaves ha espresso la propria opinione a riguardo. Stando a un recente comunicato apparso sul sito ufficiale, il club spinge per disputare la finale al San Mames di Bilbao. Una scelta legata soprattutto alla vicinanza tra le due città, quella di Vitoria-Gasteiz e Bilbao, in grado di permettere anche ai propri sostenitori di seguire la squadra con più facilità, in quel che si prospetta il secondo match più importante della storia dopo la finale di Coppa Uefa del 2001 persa contro il Liverpool. 

La palla passa alla Federazione, e nelle prossime settimane potrebbe già arrivare la fumata bianca a riguardo.