Liga, il Malaga torna alla vittoria contro il Las Palmas (2-1)

La squadra di Romero, dopo ben undici partite, torna al successo grazie ai gol di Fornals e Charles, che ribaltano l'iniziale vantaggio firmato da Lemos. Per la formazione di Setien è la terza sconfitta consecutiva.

Malaga
2 1
Las Palmas
Malaga: Kameni; Rosales, Hernandez, Demichelis, Juan Carlos; Camacho, Josè Rodriguez; Keko (Llorente, min.73), Fornals (Miguel Torres, min.82), Castro; Charles (Michael Santos, min.78). A disp: Boyko, Penaranda, Duda, Jony. All. Romero
Las Palmas: Varas; Simon, Lemos, Bigas, Dani Castellano (Tana, min.76); Gomez, Mesa (Javi Castellano, min.84); Halilovic (Mateo Garcia, min.63), Viera, Jesè; Boateng. A disp: Lizoain, David Garcia, Aythami, Helder Tavares. All. Setien
SCORE: 0-1, min. 19, Lemos. 1-1, min. 27, Fornals. 2-1, min. 35, Charles.
ARBITRO: Josè Maria Sanchez Martinez (ESP). Ammoniti Charles (min. 21), Rodriguez (min. 23), Camacho (min. 57), Boateng (min. 60), Jesè (min. 64), Keko (min. 69), Dani Castellano (min. 84) Espulso Rodriguez (min. 70)
NOTE: Posticipo 23ma giornata di Liga. Stadio "Estadio La Rosaleda", Malaga.

Il Malaga ottiene la prima vittoria del 2017 contro il Las Palmas. Successo sudato e meritato per la formazione di Romero, che viene a capo di una partita equilibrata, giocata a viso aperto con la squadra di Setien.

Dopo l'1-0 firmato a sorpresa da Lemos, i padroni di casa reagiscono ribaltando il risultato con Fornals e Charles. Nel finale l'espulsione di Rodriguez rischia di compromettere la vittoria per i padroni di casa, che invece riescono a reggere il forcing avversario fino al 90'.

Un risultato che rispecchia lo spettacolo visto in campo, con le due formazioni che hanno avuto fin dall'inizio un atteggiamento speculare, infatti sia il Malaga che il Las Palmas si sono presentate in campo con il 4-2-3-1, con da una parte Keko, Fornals e Castro alle spalle dell'unica punta Charles, mentre dall'altra la linea di trequartisti composta da Halilovic, Viera ed Jesè con Boateng come unico riferimento offensivo.

La prima occasione del match è per il Malaga che si rende pericoloso con la conclusione da fuori area di Camacho che termina di poco a lato. Il centrocampista spagnolo si rende poi protagonista di un ottimo break in mezzo al campo per favorire il taglio di Castro che conclude col mancino, ma la palla finisce tra le mani di Varas. Il centrocampista uruguagio si fa nuovamente vedere in avanti con un calcio di punizione battuto dalla trequarti, che però termina oltre la traversa. Il Las Palmas si rende per la prima volta pericoloso solamente al 15' con un tiro senza troppe pretese di Halilovic, infatti la palla viene raccolta senza problemi da Kameni.

Al 19' la squadra di Setien passa in vantaggio: calcio di punizione battuto da Lemos verso il secondo palo, dove l'estremo difensore del Malaga si fa cogliere completamente impreparato. Il gol sblocca gli ospiti che sfiorano subito il raddoppio con Viera che calcia col destro, ma la palla si perde di poco a lato. I padroni di casa reagiscono alla rete dello svantaggio con un'azione spettacolare che porta alla conclusione Keko, il quale strozza troppo il tiro facendo terminare la sfera sul fondo. Al 27' il Malaga giunge al pareggio: Fornals va via sulla fascia destra e crossa in mezzo, ma il suo tentativo si trasforma in un pallonetto che supera imparabilmente l'estremo difensore avversario.

La situazione di parità risveglia i padroni di casa che vanno vicini al vantaggio con un fendente dai 25 metri di Castro che termina di poco sopra la traversa. Il gol è solamente rimandato, infatti al 36' Rosales verticalizza ottimamente per Keko, che poi assiste Charles, il quale deve solamente depositare il pallone in rete. Sul gol del 2-1 si chiude la prima frazione di gioco.

La ripresa si apre con i padroni di casa ancora in avanti: Charles anticipa Lemos che poi lo atterra, la palla giunge a Rodriguez che per poco non concretizza il gol del 3-1. Su capovolgimento di fronte il Las Palmas sfiora il pareggio: Boateng tenta la conclusione da posizione defilata, la palla viene deviata da Camacho per terminare poi la sua corsa sul palo alla destra della porta difesa da Kameni. Partita aperta ora ad ogni risultato con le due squadre che decidono di giocarsela a viso aperto: Charles tenta la conclusione da fuori area, ma il suo tentativo si spegne nettamente a lato rispetto alla porta avversaria.

Al 54' il Malaga va ad un passo dal tris: Fornals ruba palla a Lemos e si presenta davanti a Varas che riesce, con ottimi riflessi, a respingere la conclusione del n.31 avversario, evitando così la capitolazione. Al 62' ancora Malaga pericoloso con Demichelis che svetta con i tempi giusti sul cross di Castro, ma il suo colpo di testa incoccia prima sulla traversa e poi sul palo. Il Las Palmas torna a farsi vedere in avanti con Boateng, che controlla e tira dall'interno dell'area di rigore, ma la sua conclusione viene deviata provvidenzialmente da Rodriguez. Al 71' l'episodio che può cambiare il match: Rodriguez commette fallo su Jesè e si becca il secondo giallo, lasciando così i suoi in inferiorità numerica.

Il Las Palmas prova ad approfittarne subito con Boateng che cerca la conclusione in porta, ma il suo tiro viene parato senza problemi da Kameni. La squadra di Setien prova il forcing con Lemos che tenta la conclusione dalla distanza, che però si perde abbondantemente sul fondo. A quattro minuti dal 90' i padroni di casa hanno la palla per chiudere la partita, ma la sprecano con Gomez che si fa rimontare da Llorente, il quale con un intervento provvidenziale riesce ad evitare la terza capitolazione. Nel recupero Jesè ha l'opportunità di siglare il pareggio, ma il suo tiro a giro si spegne ad un paio di metri dal palo sinistro della porta avversaria. E' l'ultima emozione del match che si conclude con la vittoria del Malaga per 2-1.

Nel prossimo turno il Malaga sarà impegnato in trasferta contro l'Eibar, mentre il Las Palmas ospiterà la Real Sociedad.