Liga, 30^ giornata. Nel turno infrasettimanale spicca Barça-Siviglia

Al Camp Nou sfida al vertice tra blaugrana e andalusi. L'Atletico ospita la Real Sociedad, Madrid sul campo del Leganès. In fondo spera ancora lo Sporting Gijòn, mentre è accesissima la battaglia per l'Europa League.

Liga, 30^ giornata. Nel turno infrasettimanale spicca Barça-Siviglia
Giocatori del Barcellona si abbracciano durante la partita vinta a Granada. Fonte: LaLiga.es

Uno degli snodi chiavi della Liga edizione 2016/2017 è rappresentato dal trentesimo turno, un infrasettimanale che vede opposto il Barcellona di Luis Enrique al Siviglia di Jorge Sampaoli. Un ostacolo complicato per i blaugrana, che però al Camp Nou affronteranno la peggior versione degli andalusi dell'intera stagione. Barça che deve recuperare due punti al Real Madrid capolista: gli uomini di Zinedine Zidane fanno visita al Leganès, con un occhio al derby di sabato contro l'Atletico. Proprio i colchoneros apriranno la tre giorni di calcio spagnolo al Vicente Calderòn contro una Real Sociedad in difficoltà. In zona Europa League, da seguire le vicende di Athletic Bilbao e Villarreal, mentre nei bassifondi sembra lo Sporting Gijòn l'unica squadra tra le ultime tre a poter sperare nella salvezza. Chiusura giovedì con Valencia contro Celta Vigo, Zaza contro Pepito Rossi, reduce dalla tripletta di ieri al Las Palmas. Il programma: 

Martedì 4 aprile. Ore 19.30. Athletic Bilbao - Espanyol. A San Mamès sfida europea tra l'Athletic Bilbao (47 punti) e l'Espanyol (43). Tutti a disposizione per Ernesto Valverde, pronto a piazzare lo scatto decisivo per la qualificazione alla prossima Europa League, contro un Espanyol che ha ribaltato il Betis Siviglia al Cornellà El Prat. Quique Sanchez Flores costretto a fare a meno di Gerard Moreno, Marc Navarro e Josè Antonio Reyes. 

Ore 21.30. Atletico Madrid - Real Sociedad. Solo fino a poche giornate fa Atletico e Real Sociedad lottavano per il quarto posto. Ora invece i colchoneros sono risaliti sino al terzo (58 punti, in coabitazione con il Siviglia), mentre i baschi hanno rallentato (49 punti). Simeone prepara il derby senza Gameiro e Gaitan, ma con un Torres in gran forma, Eusebio spera in Juanmi e Willian Josè, con Illarramendi fuori causa. 

Ore 21.30. Betis Siviglia - Villarreal. Il Submarino Amarillo (48 punti) ha gettato al vento una grande occasione per ipotecare l'accesso all'EL perdendo in casa contro l'Eibar (nonostante una doppietta di Roberto Soriano). Gli uomini di Fran Escribà devono quindi ripartire al Benito Villamarin, contro un Betis protagonista di un campionato anonimo (31 punti) e reduci dalla beffa patita contro l'Espanyol. 

Mercoledì 5 aprile. Ore 19.30. Barcellona - Siviglia. Battere il Siviglia (58 punti) al Camp Nou significherebbe mettere pressione al Real capolista: ecco perchè il Barcellona (66 punti) vuole approfittare del momento no degli andalusi per rendere più agevole un confronto diretto: fuori Rafinha per Luis Enrique, che ha molti diffidati in rosa, mentre Sampaoli è alla ricerca del gol perduto (tre sole reti nelle ultime quattro partite, tutte senza vittorie). 

Ore 20.30. Alavès - Osasuna. I baschi di Mauricio Pellegrino (40 punti) hanno subito l'occasione di riscattare la sconfitta del Bernabeu contro il Real, ospitando a Mendizorroza un Osasuna praticamente retrocesso, tristemente ultimo a 11 punti. Per i padroni di casa rientro di Marcos Llorente. 

Ore 20.30. Sporting Gijòn - Malaga. Grande occasione al Molinòn per gli asturiani di Rubi, che hanno strappato un punto prezioso a Siviglia (22) e ora puntano alla vittoria contro un Malaga sempre più in crisi (27 punti, quattro sconfitte nelle ultime cinque). Gli andalusi di Michel recuperano Sandro e Charles, in una sfida che non possono permettersi di perdere. 

Ore 20.30. Deportivo La Coruna - Granada. Altro match salvezza al Riazòr di La Coruna, dove il Depor di Pepe Mel (27 punti) ha bisogno di riprendere la marcia interrotta nelle ultime due partite (sconfitte con Celta e Valencia). Avversario il Granada (19 punti) di Alcaraz, con gli uomini contati (Ramos e Boga in dubbio), costretto a vincere dopo quattro sconfitte consecutive. 

Ore 21.30. Leganès - Real Madrid. Squadra solida, il Leganès (27 punti) di Garitano, che al Municipal Butarque ospita la capolista Real Madrid (68 punti). Gli uomini di Zinedine Zidane hanno vinto ma non convinto contro l'Alavès, e non possono sbagliare in vista del derby contro l'Atletico e dei quarti di Champions con il Bayern. Tutti a disposizione in casa merengues, eccezion fatta per Varane: chance a Pepe o a un Nacho sempre più affidabile. A centrocampo potrebbe riposare Modrid, in avanti dubbio Morata, con Ronaldo nel mirino della critica. 

Giovedì 6 aprile. Ore 19.30. Eibar - Las Palmas. La gran vittoria del Madrigàl ha rimesso in corsa l'Eibar per un posto in Europa. Gli uomini di Mendilibar (ottavi a 44 punti), attendono ora a Ipurua un Las Palmas schiaffeggiato dal Celta e da Giuseppe Rossi, che a metà classifica (35 punti) non ha più molto da chiedere al suo campionato. 

Ore 21.30. Valencia - Celta Vigo. Due squadre in buona salute si affrontano al Mestalla. Il Valencia (33 punti) di Voro ha travolto il Depor nell'ultimo turno (a segno anche Garay e Cancelo), mentre il Celta (41) di Eduardo Berizzo ha prima vinto il derby galiziano, per poi dominare contro il Las Palmas. Pepito Rossi alternativa di lusso per gli ospiti in questo finale di stagione, che il Celta si gioca su due fronti (è nei quarti anche in Europa League).