Liga, 32^ giornata. Real per la fuga, Barça per ripartire

Merengues di scena a Gijòn, blaugrana al Camp Nou contro la Real Sociedad. Da seguire Valencia-Siviglia, Atletico impegnato contro il fanalino di coda Osasuna. Serratissima la corsa all'Europa League.

Liga, 32^ giornata. Real per la fuga, Barça per ripartire
Giocatori del Real Madrid esultano per l'1-0 momentaneo contro l'Atletico. Fonte: Liga.es

Al termine di una settimana opposta per Real Madrid e Barcellona, le due grandi rivali nella corsa al titolo di campioni di Spagna tornano a giocare in Liga, nel week-end pasquale valido per la trentaduesima giornata. Merengues impegnati in trasferta al Molinòn di Gijòn, sulle ali dell'entusiasmo per il successo di Monaco di Baviera, blaugrana al Camp Nou contro un avversario ostico come la Real Sociedad, dopo i rovesci di Malaga e Torino. L'Atletico Madrid del Cholo Simeone, che a fari spenti prosegue nel suo cammino sui due binari, domestici e continentali, ospita un disperato Osasuna, mentre il Siviglia di Jorge Sampaoli è atteso a una prova complicata al Mestalla di Valencia. In ottica Europa League, importanti le gare di Athletic Bilbao, Villarreal ed Eibar, laddove in coda Tony Adams esordisce come nuovo allenatore del Granada. Il programma: 

Venerdì 14 aprile. Ore 20.45. Athletic Bilbao - Las Palmas. I baschi di Valverde (50 punti) ripartono da San Mamès dopo la sconfitta del Madrigàl. Avversario il Las Palmas di Quique Setièn (38 punti), reduce dalla goleada casalinga contro il Betis. Canari senza Boateng, squalificato, e Jesè, influenzato (spazio a Livaja e Halilovic). Athletic in formazione tipo, con Aduriz di punta, supportato da Williams, Raul Garcia e Muniain. 

Sabato 15 aprile. Ore 13. Deportivo La Coruna - Malaga. Al Riazòr di La Coruna si affrontano due squadre protagoniste di momenti diversi: gli andalusi di Michel sono reduci da due vittorie consecutive (33 punti), mentre i galiziani di Pepe Mel non vincono da quattro giornate (28 punti), ancora impelagati in zona retrocessione. Per il Depor fuori Fernando Navarro, in dubbio Juanfran e Mosquera. Ospiti che potrebbero giocare con le due punte (Sandro e Charles), in 4-4-2 in cui ci sarebbe spazio anche per Keko. 

Ore 16.15. Sporting Gijòn - Real Madrid. Il Real capolista (72 punti) si presenta al Molinòn senza Gareth Bale e con un Zidane intenzionato a fare turnover in vista del ritorno di Champions. Fuori Carvajàl e Modric, dentro Danilo e Kovacic, con Isco favorito su Kroos. Asensio e Morata al posto di Ronaldo e Benzema, Lucas Vazquez e James Rodriguez si giocano un'altra maglia in avanti. Lo Sporting è terzultimo a 22 punti, e deve fare a meno di Lacina Traorè: riecco Cop. 

Ore 18.30. Atletico Madrid - Osasuna. Fuori Koke per l'Atletico Madrid, terzo a 62 punti, che affronta il fanalino di coda Osasuna al Vicente Calderòn. Saùl a centrocampo, con Nico Gaitan esterno insieme a Carrasco. Di punta Griezmann e Torres, Gimenez pronto a dare il cambio a Savic. I navarri (17 punti) sono reduci da due vittorie consecutive, targate Sergio Leòn, unica nota lieta della loro stagione. 

Ore 20.45. Barcellona - Real Sociedad. Un Barça travolto da gol e polemiche interne (69 punti) torna al Camp Nou per ospitare una Real Sociedad in piena corsa europea (52 punti). Assente Neymar, occasione per Pablo Alcacer, a centrocampo riecco Busquets, con Iniesta a riposo (dubbi su Andrè Gomes e Denis Suarez). In difesa potrebbe rimanere fuori Mascherano, mentre Mathieu si gioca il posto di terzino sinistro con Jordi Alba e Digne. Baschi che presenteranno la formazione delle ultime partite: ballottaggio Canales-Oyarzabal. 

Domenica 16 aprile. Leganès - Espanyol. Il Leganès di Garitano è scivolato a Pamplona (27 punti) rimanendo invischiato nella lotta per non retrocedere. Al Municipal de Butarque i padroni di casa cercano punti contro un Espanyol ancora in corsa per l'Europa League (46), e che puntano su Caicedo e Gerard Moreno in avanti nel 4-4-2 di Quique Sanchez Flores. 

Ore 16.15. Valencia - Siviglia. Uno dei match più intriganti della giornata di Liga va in scena al Mestalla di Valencia, dove i padroni di casa cercano la quarta vittoria consecutiva (39 punti), con Zaza leader offensivo. Munir favorito su Santi Mina per affiancare l'italiano, Joao Cancelo esterno d'attacco. Ospite, un Siviglia (61 punti) rinfrancato dal successo sul Depor, con Mariano e Rami in dubbio (pronti Sarabia e Lenglet). Jovetic unica punta per Sampaoli: alle sue spalle Vitolo, Nasri e Vazquez. 

Ore 18.30. Betis Siviglia - Eibar. Il Betis (31 punti) non può sbagliare al Benito Villamarin contro l'Eibar (50). Andalusi che recuperano Brasanac e Durmisi, con il dubbio in avanti tra Alex Alegria e Toni Sanabria. Baschi attualmente settimi, trascinati da Pedro Leòn, Sergi Enrich e Kike. Per Mendilibar rientro di Escalante in mezzo al campo. 

Ore 20.45. Granada - Celta Vigo. Il nuovo allenatore del Granada Tony Adams esordisce al Nuevos Los Carmenes contro un Celta (41) che ha la testa ai quarti di Europa League. Gli andalusi (20 punti) schierano Kravets e Ramos di punta, mentre i galiziani di Berizzo sono pronti al turnover in vista della trasferta di Genk. 

Lunedì 17 aprile. Ore 20.45. Alavès - Villarreal. Tre sconfitte consecutive per l'Alavès (40 punti) di Pellegrino, che a Mendizorroza ospita un Villarreal quinto a 54 punti. Ospiti orfani degli squalificati Victor Ruiz e Soldado e dell'infortunato Casillejo. Ecco dunque Adriàn in attacco con Bakambu, Jonathan Dos Santos esterno destro e Alvaro Gonzalez favorito su Bonera per affiancare Mateo Musacchio al centro della difesa.