Liga - L' Alaves torna alla vittoria contro il Villarreal (2-1)

La squadra di Pochettino cnquista una vittoria assolutamente inaspettata alla vigilia. La formazione basca vince grazie alle reti siglate da Ibai ed Ely. Per il submarino amarillo va a segno il solo Bakambu.

Alaves
2 1
Villarreal
Alaves: Pacheco; Kiko, Ely, Laguardia, Hernandez; Garcia, Llorente; Ibai (Alexis, min.74), Camarasa (Vigaray, min.88), Toquero (Katai, min.75); Deyverson. A disp: Ortolà, Santos, Romero, Torres. All. Pellegrino
Villarreal: Fernandez; Mario, Alvaro, Musacchio, Costa; Adrian (Santos Borrè, min.67), Rodrigo (Trigueros, min.57), B. Soriano, R. Soriano; Sansone (Suarez, min.86), Bakambu. A disp: Barbosa, Bonera, Gonzalez, Lazo. All. Escribà
SCORE: 1-0, min. 35, Ibai. 2-0, min. 45, Ely. 2-1, min. 70, Bakambu.
ARBITRO: Alfonso Alvarez (ESP). Ammoniti Bakambu (min. 26), Musacchio (min. 44), Toquero (min. 62), R. Soriano (min. 66), Katai (min. 92), Costa (min. 93)
NOTE: Posticipo 32ma giornata di Liga. Stadio "Estadio Mendizorrotza", Vitoria-Gasteiz.

L'Alaves, dopo tre sconfitte consecutive, torna alla vittoria tra le mura amiche contro il Villarreal. La squadra di Pellegrino conquista un successo assolutamente meritato, infatti la formazione basca domina in lungo ed in largo la contesa fin dall'inizio, riuscendo a sbloccare la sfida solamente dopo la mezz'ora con Ibai Gomez. Prima dell'intervallo la squadra di casa riesce addirittura a raddoppiare con Rodrigo Ely. Il secondo tempo non regala particolari emozioni, in quanto la formazione di Pellegrino riesce a controllare le iniziative avversarie, fino al 70' quando Bakambu sfrutta un errore della difesa avversaria per siglare il gol del 2-1. Da lì in poi l'attaccante congolese avrà due altre occasioni per riportare il match in parità, ma in entrambe le opportunità il n. 17 del team di Escribà si dimostrerà poco concreto, costringendo così i suoi ad uscire sconfitti da questa sfida. Un risultato che comunque non muta le ambizioni di classifica del submarino amarillo, infatti la squadra gialla rimane ferma al 5° posto con 54 punti. 

Escribà, oltre a non esser soddisfatto del risultato, non può ritenersi per nulla contento della prestazione sfoderata dai suoi uomini, in particolare da coloro che sono partiti dall'inizio. Infatti il tecnico del Villarreal, proprio per non incorrere in sgradite sorprese, ha scelto di confermare il 4-4-2 con Sansone e Bakambu a comporre il reparto d'attacco. Dall'altra parte invece Pochettino, nonostante la differenza tecnica con l'avversario, ha scelto uno schieramento offensivo, ovvero il 4-2-3-1 con Toquero, Camarasa ed Ibai in sostegno all'unica punta Deyverson.

L'Alaves parte fortissimo e va subito alla conclusione con Ibai Gomez che costringe Fernandez all'intervento in tuffo, sulla ribattuta si avventa Deyverson che però conclude male favorendo la parata dell'estremo difensore avversario. Il Villarreal si fa vedere in avanti solamente al 17' con Sansone che combina bene con Roberto Soriano, il quale crossa forte e teso verso Mario, che però conclude sul fondo. Il submarino amarillo prende coraggio rendendosi nuovamente pericoloso con Roberto Soriano, che va alla conclusione dall'interno dell'area di rigore, ma il tiro del centrocampista ex Samp viene neutralizzato con grande reattività da Pacheco.

L'Alaves non si fa intimorire mantenendo il baricentro alto, infatti alla mezz'ora Garcia si guadagna e s'incarica della battuta di un calcio di punizione da buona posizione, sulla traiettoria giunge Laguardia che però spedisce la sfera sull'esterno della rete. Gli uomini di Pellegrino continuano ad insistere con Ibai Gomez che batte un calcio d'angolo dalla fascia sinistra, la palla giunge ad Ely che svetta di testa, ma la sua incornata termina di poco sul fondo. Al 35' l'Alaves sblocca meritatamente il match: Ibai Gomez raccoglie una respinta della difesa avversaria andando alla conclusione al volo dal limite dell'area, la palla calciata dall'esterno spagnolo s'infila nell'angolino sinistro dove Fernandez non può mai arrivare.

La reazione del Villarreal è pressochè nulla, infatti bisogna attendere il 42' per vedere una conclusione in porta che viene effettuata da Musacchio, il quale giunge col giusto tempismo sul corner battuto da Mario Gaspar, ma l'incornata del difensore argentino termina non di poco sul fondo. Su capovolgimento di fronte l'Alaves raddoppia: Toquero va al cross dalla fascia destra trovando Ely, che smarcatosi da Alvaro, stacca imperiosamente di testa superando Fernandez. Il primo tempo termina dunque con i padroni di casa in vantaggio per 2-0.

Il secondo tempo vede i padroni di casa contenere bene le iniziative offensive del Villarreal per poi provare a chiudere la partita in contropiede. In una di queste situazioni Toquero sfiora il 3-0, colpendo bene di testa su cross di Ibai Gomez, ma l'incornata del trequartista spagnolo viene controllata senza problemi da Fernandez. Al 70' il Villarreal riapre a sorpresa la contesa: Hernandez perde un pallone a ridosso dell'area di rigore favorendo il recupero di Sansone, che poi serve Bakambu, il quale va alla conclusione in porta, che deviata da Ely assume una strana traiettoria beffando Pacheco.

Passa appena un minuto ed il centravanti congolese ha l'opportunità di riportare il match in parità, ma sbaglia clamorosamente il tiro calciando ampiamente a lato rispetto alla porta avversaria. L'Alaves torna a rendersi pericoloso con Hernandez che prova la conclusione dalla distanza, ma nel suo tiro c'è solo potenza e non precisione, infatti la palla termina abbondantemente sul fondo. Dall'altra parte Trigueros prova a sorprendere Pacheco con un tiro da fuori area, ma l'estremo difensore dell'Alaves si fa trovare pronto nella parata. Il Villarreal continua il proprio forcing alla ricerca del pareggio e lo fa soprattutto con conclusioni dalla distanza, come in occasione del tiro di Mario, che viene controllato senza particolari patemi dal n.1 di casa. Su capovolgimento di fronte Katai ha la palla per chiudere la partita, ma si fa stoppare al momento della conclusione da Musacchio. Nel recupero il Villarreal va vicinissimo al 2-2 con Bakambu che dall'interno dell'area di rigore, tutto solo davanti a Pacheco ed a porta vuota calcia clamorosamente sul fondo. E' l'ultima opportunità del match che si conclude con la vittoria dell'Alaves per 2-1.