Liga, 33^ giornata. Clasico e corsa all'Europa

Al Bernabeu va in scena un Clasico che può decidere la Liga. Le squadre basche accendono la lotta per la qualificazione all'Europa League, in fondo Sporting Gijòn all'ultima spiaggia a Pamplona.

Liga, 33^ giornata. Clasico e corsa all'Europa
Ronaldo tra Jordi Alba e Mascherano nel Clasico d'andata. Fonte: LaLiga.es

Tutta l'attenzione della Spagna calcistica - e non solo - è questo week-end puntata sul Santiago Bernabeu, teatro domenica sera del Clasico tra Real Madrid e Barcellona. Un match che vede coinvolte la prima e la seconda della classifica della Liga (merengues a 75 punti con una partita in meno, blaugrana a 72): per gli uomini di Luis Enrique, fondamentale uscire da Chamartin con i tre punti, per continuare a sperare nel titolo dopo l'eliminazione dalla Champions. Il resto della giornata numero 33 del massimo campionato spagnolo racconta di una lotta serrata per agguantare le posizioni utili alla qualificazione all'Europa League. In lizza Villarreal, Athletic Bilbao, Real Sociedad, Eibar ed Espanyol. In coda ultime chances di rientrare sul Leganès per Sporting Gijòn e Granada, mentre l'Osasuna è già virtualmente in Segunda Divisiòn. Il programma: 

Venerdì 21 aprile. Ore 20.45. Siviglia - Granada. L'obiettivo del Siviglia di Sampaoli (62 punti) è ora quello di blindare il quarto posto, in un finale di stagione travagliato. Al Ramòn Sanchez-Pizjuàn arriva il Granada (20 punti) di Tony Adams, a un passo dalla retrocessione, privo di Ramos, Ingason e Wakaso. Derby andaluso che i padroni di casa giocheranno invece senza Vitolo, ma con Rami e Nasri recuperati. In avanti Jovetic è favorito su Ben Yedder per una maglia da titolare, con Correa, Sarabia e Vazquez alle sue spalle. 

Sabato 22 aprile. Ore 13. Malaga - Valencia. Due squadre che non hanno più molto da dire si affrontano a La Rosaleda di Malaga, dove i padroni di casa (33 punti) si sono ormai tirati fuori dai bassifondi della Liga. Michel si gioca la carta Sandro in attacco, con Keko e Jony possibili esterni, mentre il Valencia (40 punti) di Voro Gonzalez recupera Nani. Zaza unica punta, Orellana favorito su Santi Mina, centrocampo confermato, fuori Abdennour, dubbio Gayà come terzino sinistro. 

Ore 16.15. Villarreal - Leganès. Al Madrigàl il Villarreal (54 punti) di Fran Escribà deve riscattare il k.o. di Mendizorroza e proseguire nella corsa alla qualificazione in Europa League. Ancora out Victor Ruiz, c'è Alvaro Gonzalez al fianco di Musacchio in difesa, mentre rientrano a centrocampo e in attacco Jonathan Dos Santos e Soldado. Leganès (27 punti) reduce da tre sconfitte consecutive e con Guerrero unica punta. 

Ore 18.30. Osasuna - Sporting Gijòn. Occasione più unica per rara per lo Sporting Gijòn (22 punti), che a El Sadàr di Pamplona può accorciare sul Leganès quartultimo, contro un Osasuna fermo a 17 punti. I navarri si affidano a Sergio Leòn e Kodro di punta, mentre gli asturiani di Rubi ritrovano Douglas, confermano Cop dopo la buona prova contro il Real e schierano Moi Gomez e Vesga a centrocampo. 

Ore 20.45. Espanyol - Atletico Madrid. Un gol di Leo Baptistao al Municipal di Butarque ha tenuto vive le speranze europee dell'Espanyol (49 punti) di Quique Sanchez Flores, che al Cornellà el Prat sfida l'Atletico Madrid terzo in classifica (65 punti). Gerard Moreno e Caceido di punta per i padroni di casa, Piatti e Jurado sugli esterni. Colchoneros senza Juanfran e con Filipe Luis in dubbio (spazio a Savic come terzino destro e a Lucas Hernandez dall'altra parte). In avanti occasione per Gameiro, mentre potrebbe rimanere fuori Carrasco, con Gaitàn pronto a partire titolare. 

Domenica 23 aprile. Ore 12. Real Sociedad - Deportivo La Coruna. All'Anoeta di San Sebastiàn la Real Sociedad (52 punti) deve vincere a tutti i costi contro il Deportivo di Pepe Mel (31 punti). Eusebio Sacristàn conferma la formazione che ha perso al Camp Nou, con un unico dubbio tra Zaldua e Odriozola come terzino destro, mentre i galiziani dovrebbero rimpiazzare Joselu con Andone. Fuori causa Mosquera, chance per Bergantinos. 

Ore 16.15. Celta Vigo - Betis Siviglia. Il Celta Vigo di Eduardo Berizzo ha raggiunto le semifinali di Europa League, e ora il suo cammino in Liga sarà scandito da un profondo turnover. Decimi a 44 punti, i galizani ospitano al Balaidos un Betis che è tornato alla vittoria contro l'Eibar, ma che potrebbe non contare su Sanabria e Piccini. Per i betici rientra Ruben Castro in attacco, supportato da Ceballos e Joaquìn, con Alex Alegria dato come panchinaro. 

Ore 18.30. Las Palmas - Alavès. Poco più di un'amichevole il match del Gran Canaria tra Las Palmas (38 punti) e Alavès (43). Padroni di casa con Boateng unica punta, supportato da Jesè, Tana e Jonathan Viera, baschi in formazione tipo. 

Ore 20.45. Real Madrid - Barcellona. Il Clasico della domenica sera vede il Barcellona di Luis Enrique presentarsi al Bernabeu senza Neymar, ancora squalificato. Il brasiliano sarà sostituito da uno tra Paco Alcacer e Jordi Alba, in uno schieramento che potrebbe prevedere nuovamente la difesa a tre (Mascherano, Piquè e Umtiti), con Sergi Roberto esterno destro, Rakitic, Busquets e Iniesta in mediana. Davanti Messi e Suarez. Real Madrid ancora con Nacho centrale difensivo, e soprattutto con il dubbio Gareth Bale: se il gallese non dovesse recuperare, è pronto Marco Asensio, mentre Isco tornerà ad accomodarsi in panchina. 

Lunedì 24 aprile. Ore 20.45. Eibar - Athletic Bilbao. Il derby basco di Ipurua è anche uno spareggio per l'Europa League. 50 punti per gli uomini di Mendilibar, 53 per quelli di Valverde. Nell'Eibar rientra Inui dalla squalifica, mentre gli ospiti confermano Aduriz di punta con Williams, Raul Garcia e Muniain alle sue spalle. Lekue pronto a riprendersi il posto di terzino sinistro.