Risultato Real Madrid 2-3 Barcellona in La Liga 2017

Risultato Real Madrid 2-3 Barcellona in La Liga 2017
Real Madrid
2 3
Barcellona
Real Madrid: (4-3-3): Navas; Marcelo, Nacho, Ramos, Carvajal; Modric, Casemiro (Kovacic 69'), Kroos; Ronaldo, Benzema (James 82'), Bale (Asensio 39').
Barcellona: (4-3-3): Ter Stegen; Jordi Alba, Piqué, Umtiti, Sergi Roberto; Rakitic, Busquets, Iniesta; Paco Alcacer (André Gomes 70'), Suarez, Messi.
SCORE: 2-3 - Casemiro 28', Messi 33', Rakitic 73', James 85', Messi 93'.
ARBITRO: Alejandro José Hernandez Hernandez. Ammonisce: Casemiro, Kovacic (R), Umtiti, Messi (B). Espelle: Ramos (R).
NOTE: Match valido per la 33^ giornata de La Liga Santander 2016/17. Al Santiago Bernabeu di Madrid, Real e Barcellona si contendono i tre punti. Calcio d'inizio previsto per le 20.45.

Per Real Madrid - Barcellona è tutto. A nome di Alessandro Cicchitti, la redazione di Liga Vi ringrazia per aver seguito il match in nostra compagnia e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti, sempre qui, live su Vavel Italia.

22.53 - Con questo successo, il Barcellona si porta in vetta alla Liga. Real appaiato, ma dietro a causa degli scontri diretti. Real che però, va ricordato, deve ancora recuperare un match: quello di Vigo col Celta.

22.50 - Dopo le scintille del primo tempo, la ripresa si era aperta con un grande Real, pericoloso ma incapace di portarsi avanti. Pian piano, il barça ha preso coraggio, finendo per ribattere colpo su colpo alle occasioni dei blancos. La perla di Rakitic e l'espulsione di Ramos, sembravano aver incanalato il match. Invece, il meglio era rimasto al coperto per il finale. Prima il cambio di Zidane con James decisivo. Poi le occasioni ancora per il Real. Infine la stoccata di Messi. Un Clasico vero, vietato ai deboli di cuore.

22.48 - Per il Real, una notte che verrà difficilmente archiviata. Una notte in cui riaffiorano i vecchi fantasmi di un tempo. Una notte in cui in Barcellona dato per morto, è rifiorito ai piedi del suo Messia. 

22.42 - L'azione del gol la confeziona Sergi Roberto, la cui corsa dirompente non ha trovato alcuna barriera a sinistra. L'uomo del destino nel match col PSG, dopo aver portato a spasso il pallone, scarica al limite per la conclusione a rimorchio di Messi. Il sinistro naturale, stavolta colpisce col destro ma non lascia scampo a Navas. Conclusione potente ed affilata. Poi, la pazza gioia costata anche un giallo.

94' - E' FINITA. IL GOL E' ARRIVATO PROPRIO ALL'ULTIMO SECONDO UTILE. IL BARCELLONA SBANCA IL BERNABEU E RIAPRE LA LIGA. 2-3 IL RISULTATO FINALE AL TERMINE DI UN MATCH SPETTACOLARE, CHE NON HA TRADITO AFFATTO LE ATTESE. OCCASIONI DA UNA PARTE E DALL'ALTRA, POLEMICHE, FALLI AL LIMITE, E TANTI GOL. E' STATO UN CLASICO FANTASTICO, RESO ANCOR PIU' ELETTRIZZANTE DALLA STOCCATA DI MESSI, UOMO PARTITA CON LA SUA RETE AL MINUTO 93.

93' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOLLL! MESSI MESSI MESSI MESSI! ALL'ULTIMO SECONDO! LA PULGA RIAPRE LA LIGA. GOL, INVENZIONE DEL DIO COL LA 10. GOL STREPITOSO E BARCELLONA CHE CHIUDE IL CERCHIO. DOPO IL GOL DI RAMOS ALL'ANDATA, STAVOLTA SONO I BLAUGRANA A COMPIERE IL MISFATTO. MESSI ALL'ULTIMO SECONDO. GELATO IL BERNABEU. 

91' - Già è volato il primo.

90' - Solo due minuti di recupero.

89' - Ter Stegen protagonista in questo finale. Barcellona in bambola nonostante l'uomo in più. Due interventi decisivi da parte del portiere tedesco, prima su James, poi su Asensio. 

85' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOL! HA PAREGGIATO IL REAL MADRID! CLAMOROSO, IN 10 UOMINI I BLANCOS RAGGIUNGONO A QUOTA 2 IL BARCELLONA. HA SEGNATO PROPRIO JAMES RODRIGUEZ, ENTRATO IN CAMPO DA APPENA 3' MINUTI. AZIONE ANCORA UNA VOLTA PROPIZIATA DA MARCELO, IL CUI CROSS TAGLIATO, SUL PRIMO PALO, HA TROVATO JAMES PRONTO PER RIBADIRE IN RETE. MOLTO MALE LA DIFESA DEL BARCA IN QUESTO CASO. 2-2.

84' - KEYLOR NAVAS! Ancora le mani del costaricano sulle speranze del Real. Messi, indomabile, lascia sul posto Modric; poi, prova la conclusione dal limite. Palla allontanata in angolo.

83' - Contrattacco terrificante orchestrato dal piede magico di Messi. La pulga si libera di due uomini, poi viene steso in modo plateale da Kovacic. Ammonito il croato.

82' - Zidane si gioca l'ultima carta: dentro James Rodriguez, fuori Benzema.

81' - Chance in contropiede per Ronaldo. Grande azione a contenimento di Umtiti, bravo nel chiudere lo specchio di porta a Cr7.

80' - Pazzesco! Ennesima chance in favore del Barcellona. Triangolo tutto di prima tra Suarez e Gomes, il cui pallone per l'attaccante improvvisato (Piqué) è perfetto. Il controllo del difensore non lo è altrettanto, e la conclusione trova l'uscita a valanga di Navas.

77' - FALLO ORRIBILE DA PARTE DI SERGIO RAMOS. ROSSO DIRETTO PER IL CAPITANO DEL REAL MADRID! GIOCATA MAGNIFICA DI LIONEL MESSI, OGGI SI, IN GIORNATA DI GRAZIA. LA PULGA EVITA IL 4 CON UNA GIOCATA DELLE SUE; RAMOS ALLORA, DECIDE DI ENTRARE DURISSIMO, CON IL PIEDE A MARTELLO SULLE GAMBE DEL 10. E' UN FALLO MOLTO PERICOLOSO CHE HERNANDEZ PUNISCE COL ROSSO. PER FORTUNA NULLA DI GRAVE PER MESSI.

75' - Gran gol quello di Rakitic, bravissimo nel cercare e nel trovare l'angolo lontano. Mancino a giro perfetto, pallone fatato. Nulla da fare per il Madrid. Ora i Blancos si trovano a rincorrere.

73' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLL - BARCELLONA IN VANTAGGIO! HA COLPITO IVAN RAKITIC! GELATO IL SANTIAGO BERNABEU! MANCINO PERFETTO DEL CROATO CHE TROVA L'ANGOLO LONTANO. NULLA DA FARE PER KEYLOR NAVAS! BARCELLONA CHE IN QUESTO MOMENTO APPAIA IL REAL IN VETTA ALLA CLASSIFICA DI LIGA! 1-2.

70' - E' il momento dei cambi: dentro Kovacic per Casemiro nel Real. Dentro anche André Gomes per Paco Alcacer nel Barcellona.

68' - RISPONDE IL BARCA, CI METTE UNA PEZZA NAVAS. Assist pennellato di Iniesta verso la corsa di Suarez. Il pistolero si avventa sul pallone, colpendo secco sul primo palo. Il portiere costaricense si salva ancora allungando in angolo.

67' - INCREDIBILE! INCREDIBILE OCCASIONE NON SFRUTTATA DA CRISTIANO RONALDO! ASENSIO METTE IL TURBO E SERVE RONALDO - BEN PIAZZATO AL CENTRO DELL'AREA - CHE MANCA L'APPUNTAMENTO COL GOL A TU PER TU CON TER STEGEN. SI RESTA SULL'1-1.

66' - Occasione Real Madrid. Dal nulla, o quasi, Ronaldo sfodera un gran gesto tecnico. Rovesciata del portoghese, assistito da Asensio, che esce di pochissimo.

65' - Ritmi leggermente calati in questi ultimi minuti. Nelle gambe, iniziano a sentirsi le fatiche di coppa.

59' - Ancora Barcellona pericoloso. Sugli sviluppi di un angolo, Piqué è saltato a tempo finendo per impattare la sfera. Ottimo riflesso di Navas che si oppone al difensore blaugrana.

58' - Pallone illuminato di Messi, strepitoso nel trovare il pertugio giusto per servire Suarez. Il 9 però, fallisce l'appuntamento con il controllo.

57' - Altro fallo al limite di Casemiro. Messi tenta la conclusione diretta, ma la sfera non scende a sufficienza.

56' - ERA TUTTO REGOLARE! OCCASIONE MONUMENTALE FALLITA DA PACO ALCACER! Grande transizione di Rakitic che mette in moto Paco, proprio all'ingresso dell'area di rigore. L'ex Valencia, preoccupato dal ritorno di Nacho e Ramos, anticipa il tiro. La scelta, si rivela sbagliata. 

53' - PARATA STREPITOSA DI TER STEGEN, CHE SALTANDO, CON LA GAMBA DI RICHIAMO, RIESCE AD OPPORSI AL COLPO DI TESTA RAVVICINATO DI BENZEMA. REAL MOLTO CONVINTO IN QUESTO AVVIO DI RIPRESA.

49' - Ancora Real pericoloso. Schema sugli sviluppi di un calcio d'angolo che per poco non permette a Kroos di centrare la porta. In realtà, il tedesco vorrebbe mettere nel mezzo. Il risultato invece, è una via di mezzo tra il tiro e il cross.

48' - RUGGISCE ANCORA IL REAL: Azione prolungata, paziente, da parte dei Blancos, alla conclusione dal limite con un tiratore scelto: Toni Kroos. Pallone ben indirizzato su cui Ter Stegen fa ancora ottima guardia.

47' - OCCASIONE, GRANDE OCCASIONE PER IL MADRID. OTTIMA RIPARTENZA ORCHESTRATA DA ASENSIO, BRAVO AD ATTENDERE LA SOVRAPPOSIZIONE DI CARVAJAL. IL CROSS DEL LATERALE, E' STATO DEVIATO IN MODO PROVVIDENZIALE DA PIQUE'.

46' - Primo pallone gestito dal Barcellona, subito aggredito molto alto dal Real di Zidane.

21.51 - VIA, INIZIATO IL SECONDO TEMPO DI REAL MADRID - BARCELLONA! SI RIPARTE DAL RISULTATO DI 1-1.

21.50 - Squadre in campo. Sta per riprendere il match!

21.50 - Dopo il forzato tra Bale e Asensio, non dovrebbero esserci ulteriori cambi in quest'intervallo.

21.48 - Squadre che stanno facendo il loro ritorno in campo.

21.40 - La risposa del Barcellona però, non si è fatta attendere. Il gran gol di Messi è servito per rimettere in equilibrio un match che nel finale di tempo, il Barcellona avrebbe anche meritato di condurre. Molte le occasioni in favore della squadra di Lucho, che tra le altre reclama anche per la posizione di Ramos sul gol dell'1-0 e sulla mancata espulsione a Casemiro in chiusura di tempo.

21.38 - Dopo la bella partenza del Real, il Barcellona sembrava aver trovato la giusta strategia per fare male alla difesa ospite. A cavallo della fase centrale del tempo però, il Real ha preso campo collezionando una serie di occasioni che lo hanno portato al gol del vantaggio con Casemiro.

21.35 - Termina con questa grande occasione fallita da Messi il primo tempo del Bernabeu. Un primo tempo divertente, ricco di episodi, polemiche e reti. Insomma, il Clasico sembra non deludere mai.

47' - Che occasione! Barcellona ad un passo dal gol del 2-1. Disattenzione clamorosa da parte della difesa di Zidane. Sull'angolo in favore del Barça, Navas manca la sfera; Marcelo si perde la Pulga all'altezza del secondo palo. Il 10 impatta a colpo sicuro ma la sfera termina clamorosamente a lato.

45' - Ripartenza devastante del Barcellona. Due tocchi di prima permettono a Messi di trovarsi al limite dell'area madridista. Casemiro è costretto a commettere un altro fallo tattico. Hernandez però, lo perdona e non estrae il secondo giallo.

43' - Bussa ancora alla porta del Real il Barça. Altra fuga di Suarez a destra. Messi inventa per il 9, il cui cross sul secondo palo, trova l'arrivo a tutta velocità di Jordi Alba. Per il terzino sinistro, l'impatto con la sfera non è dei migliori. Pallone sui cartelloni pubblicitari.

43' - In precedenza era stato ammonito anche Umtiti, autore di un intervento scomposto su Ronaldo.

41' - Barcellona pericolosissimo! Altro pallone in verticale per lo scatto di Suarez, sempre pericoloso nella sua posizione da esterno a destra. Il Pistolero accomoda la sponda per Messi, il cui tiro, stavolta, termina di poco a lato.

39' - Si concretizza il cambio: fuori uno sfortunato Bale, costretto ad uscire proprio nel giorno del rientro. In campo il giovane crack Asensio, reduce dal bellissimo gol rifilato al Bayern.

37' - TEGOLA IN CASA REAL! RICADUTA PER BALE! PROBLEMI FISICI PER BALE, CHE STA ABBANDONANDO IL CAMPO IN FRETTA E FURIA. PRONTO ASENSIO A FARE IL SUO INGRESSO IN CAMPO.

35' - Luka Modric! Il Real Madrid non ci sta. Subito la reazione dei Blancos con la botta dal limite del croato. Il tiro è avvelenato ma Ter Stegen si supera allontanando la minaccia.

34' - Azione bellissima, sviluppata tutta nella zona destra del campo. Iniesta verticalizza per Rakitic, il cui assist diviene letale grazie al velo geniale di Suarez. Messi subentra alle spalle del 9, al resto pensa la Pulga.

33' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLL! ECCOLO, SUA MAESTA' LIONEL MESSI! AZIONE DEL BARCELLONA IN PIENO STILE BARCELLONA! FANTASTICO IL PRIMO CONTROLLO DELLA PULGA CHE SI INFILA PER VIE CENTRALI, MANDA AL BAR DUE UOMINI E CONCLUDE COL PIATTO. NULLA DA FARE PER NAVAS NELLA CIRCOSTANZA. 1-1 AL BERNABEU!!

30' - Il gol era comunque nell'aria. Nei minuti precedenti al gol di Casemiro, il Real aveva accelerato i ritmi, finendo per mettere in crisi la difesa di Luis Enrique. L'occasione del gol infatti, nasce da un angolo guadagnato da Benzema.

30' - In questo momento, Real a +6 sul Barça e con il match di Vigo da recuperare.

28' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOOLLLLL! CAMBIA IL RISULTATO AL BERNABEU! REAL MADRID IN VANTAGGIO CON CASEMIRO. REAL IN VANTAGGIO, ABILE A SFRUTTARE UNA SITUAZIONE DA PALLA INATTIVA. TER STEGEN SMANACCIA, MARCELO LA RIMETTE SUL SECONDO PALO. RAMOS SBATTE SUL PALO, MA IL PALLONE TORNA A CASEMIRO CHE A PORTA SGUARNITA NON PUO' FALLIRE. 1-0 BLANCOS.

23' - GRANDE CHANCE QUESTA! LANCIO MILLIMETRICO DI KROOS PER BALE. Il gallese si muove bene, tagliando dinanzi alla terza linea del Barça. Il controllo e in particolare il tiro, non sono all'altezza. Tutto facile per Ter Stegen.

22' - Si riprende. Ritmi molto alti in questa fase.

21' - Si tratta di un problema al volto per Messi, che sta perdendo sangue dal labbro probabilmente. Impatto involontario con il gomito di Marcelo, anche lui non in perfette condizioni.

21' - Brutto scontro tra Marcelo e Messi. La Pulga resta a terra dolorante. 

20' - In particolare, grande l'occasione per Suarez, il cui esterno destro è risultato sbilenco. Grandissima quella per Ronaldo, fermato in modo straordinario da Ter Stegen. Si resta sullo 0-0.

20' - Match che si è acceso in questi ultimi minuti. Tanti ribaltamenti di fronte hanno permesso prima a Benzema, poi a Suarez, infine ancora a Ronaldo, di tentare la conclusione a rete. 

17' - Bella azione da parte degli uomini di Zidane, con Benzema chiuso all'ultimo istante da un concentrato Piqué.

14' - Non benissimo Bale in questa prima mezz'ora. Il gallese si è reso protagonista di un retropassaggio divenuto rischioso a causa del pressing adottato dall'indemoniato Suarez. Navas però, è stato bravo ad aggirare il pericolo.

13' - Inflessibile Hernandez Hernandez nel mostrare il primo giallo del match. Siamo appena al 13' e Casemiro ha già il peso di un cartellino sulle spalle. Questa decisione (fallo procurato da Messi), potrebbe condizionare la prestazione del brasiliano.

11' - Sta cambiando la direzione del vento al Bernabeu. Ancora Barça in avanti, stavolta al tiro dalla distanza con Luis Suarez. La conclusione del Pistolero non è precisa. Palla che si perde sul fondo.

10' - Segnali di Barcellona adesso. Sta sciogliendo i muscoli l'undici di Luis Enrique, pericoloso qualche istante fa con Don Andres Iniesta. La conclusione dalla distanza del Capità ha trovato la deviazione decisiva di Nacho.

8' - Protagonista Suarez in questi ultimi due giri di lancette. Prima pizzicato in offside, poi a terra per via di un duro scontro di gioco. Il 9 blaugrana però, si rialza senza grandi difficoltà. Riprende il gioco.

6' - Prima occasione della partita confezionata dal duo Benzema - Ronaldo. Il francese si mette in moto con un pallone in profondità recapitato sulla corsa di Cristiano. CR7 rientra e calcia col piede debole. Nessun problema per Ter Stegen.

4' - Continua ad affacciarsi nella metà campo avversaria il Real, probabilmente meno teso rispetto ai rivali culé. In questo caso, prima avanzata ad opera di Carvajal, il cui cross è stato smorzato dal tocco di Rakitic.

2' - PROTESTE VIBRANTI. SUBITO PROTESTE DA PARTE DI RONALDO CHE RECLAMA UN RIGORE. Presunto contatto all'interno dell'area di rigore tra CR7 e Umiti, con il portoghese che finisce a terra. Hernandez Hernandez, ben piazzato, lascia proseguire. E' già una bolgia il Bernabeu.

1' - Parte forte il Madrid, sicuramente più aggressivo del Barcellona in questi primi istanti di match. Subito un pallone in profondità per Ronaldo, il cui suggerimento si è rivelato troppo lungo.

1' - VIA, SI COMINCIA! L'ATTESA E' FINITA! INIZIATA REAL MADRID - BARCELLONA!

20.45 - Tutto pronto al Bernabeu! Squadre in campo. Atmosfera mozzafiato!

20.34 - Un girone fa, il match terminò così, con la gioia di Sergio Ramos, uomo del 90' minuto capace di pareggiare i conti e tenere i Blancos in vetta.

20.33 - Ricordiamo la situazione di classifica con il Real Madrid primo, a +3 sul Barcellona ma con una gara in meno. Dunque, nel caso in cui il Real passi al Balaidos di Vigo, il vantaggio potrebbe allargarsi a +6. Per il Barça, questa è davvero l'ultima chiamata.

20.31 - Un'immagine suggestiva del Bernabeu. Oramai, è tempo di riti scaramantici e preghiere rivolte al cielo. Le squadre hanno terminato il warm up è manca davvero poco al kick off.

20.23 - Intanto, all'interno del Bernabeu si sta svolgendo il riscaldamento delle due squadre. Si colorano anche le tribune. Naturalmente, il colore dominante è il Blanco.

20.22 - Postcard from Madrid!

20.18 - Due telecamere sono per Messi e Ronaldo. Se il primo sembra stia attraversando un momento di difficoltà, il secondo ha ritrovato lo smalto dei tempi migliori. La super serata di Champions ha riconsegnato a Zizou un Cristiano formato pallone d'oro, arma in più per annientare il Barça. Leo invece, è chiamato alla reazione: il maximo goleador nella storia del Clasico, manca l'appuntamento con la rete al Real da tre stagioni. E' il momento giusto per rompere il digiuno. 

20.16 - Il Barcellona invece, è tutto da scoprire. Con questo assetto in realtà, lo conosciamo alla perfezione. I due terzini bassi, due centrali - stavolta però, non vi è Mascherano i cui compiti di impostazione sono sempre preziosi - e tre centrocampisti classici. Un play, una mezz'ala di movimento e una di creazione. Iniesta appunto, è chiamato a dare qualità alla manovra, cercando di rendere rapida la trama. Quello che è saltato maggiormente all'occhio nel vedere l'ultimo Barça infatti, è stata proprio la circolazione di palla. Troppo lenta, troppo prevedibile.

20.14 - Importante il ruolo dei due esterni bassi, ma anche di Bale. Il gallese non ha i 90' nelle gambe, ma Zidane si aspetta grande disponibilità al sacrificio. 

20.11 - Gli errori non sono mancati, ma privo di gente del calibro di Pepe e Varane, Zidane è stato costretto a dare una maggiore staticità al centrocampo, quasi costola della terza linea. Stasera, la situazione difensiva verrà riproposta. Marcelo e Carvajal però, potranno salire meno, dato il Barça - forse anche per questo motivo - ha deciso di rimettersi a quattro.

20.09 - Nei match precedenti, il Madrid ha dimostrato maggior compattezza, favorito dalla forma fisica di Casemiro, e in linea generale, da una squadra maggiormente armonica. Con Isco sulla linea d'attacco per esempio, i Blancos hanno potuto scalare le loro posizioni, difendendosi con più ordine quando il Bayern ha operato la massima pressione.

20.08 - Intanto, in attesa di avere le immagini dei volti più attesi della serata, addentriamoci negli aspetti tattici del match. Partiamo da quella che sarà la fonte del gioco: il centrocampo.

20.07 - Le squadre si preparano per fare il loro ingresso in campo. A breve avrà il via il consueto riscaldamento.

19.54 - Eccolo, il Santiago Bernabeu in tutto il suo splendore!

19.53 - I Catalani arrivano a Madrid nel momento più difficile. Dopo l'eliminazione dalla Champions, con Neymar squalificato, bisogna rialzarsi al più presto per evitare il tracollo anche in Liga. Per tenere aperto il campionato, è necessaria una vittoria!

19.52 - Questo, intanto, l'autobus del Barcellona, arrivato da tempo al Bernabeu, e accolto da sonori fischi per tutto il viaggio.

19.50 - Eccoli, gli undici di Real Madrid e Barcellona!

19.47 - Importante novità nel Barcellona. Lucho abbandona il 3-4-3 tornando alle origini. 4-3-3 anche per i blaugrana, con Umtiti preferito all'acciaccato Mascherano in difesa, e la sorpresa Paco Alcacer a comporre il tridente offensivo con Messi e Suarez.

19.46 - Tutto confermato in casa Real Madrid con Zidane che manda in campo dieci degli undici titolari nel match di Champions con il Bayern. L'unica eccezione riguarda Bale, al rientro dal primo minuto nel tridente con Benzema e Ronaldo.

BARCELLONA: (4-3-3): Ter Stegen; Jordi Alba, Piqué, Umtiti, Sergi Roberto; Rakitic, Busquets, Iniesta; Paco Alcacer, Suarez, Messi.

19.42 - Prima di addentrarci nell'analisi dell'onze Blanco, sveliamo anche l'undici del Barça!

REAL MADRID: (4-3-3): Navas; Marcelo, Nacho, Ramos, Carvajal; Modric, Casemiro, Kroos; Ronaldo, Benzema, Bale.

19.40 - Puntuale, ecco la formazione ufficiale del Real Madrid. 

19.38 - E' molta l'attesa per conoscere quello che sarà l'undici scelto da Luis Enrique. Il Barça infatti, scenderà in campo privo di uno dei suoi calciatori chiave: Neymar Jr.

19.37 - Nonostante le ali di folla, sia il pullman del Madrid, sia quello del Barça sono al Bernabeu. A breve, verranno annunciate le formazioni ufficiali!

19.34 - Ecco l'incredibile bagno di folla a cui è andato in contro l'autobus del Real Madrid nel suo viaggio verso lo Stadio. Calore pazzesco da parte dei sostenitori Blancos.

19.32 - Si respira un'atmosfera unica per le strade di Madrid. Le vie sono state prese d'assalto dai tifosi Blancos, che stanno accompagnando con cori e applausi il viaggio del Real verso il Santiago Bernabeu.

19.29 - Manca poco più di un ora al kick off del Clasico che ferma il mondo intero. Una città, Madrid, è in fermento per quello che si preannuncia il match decisivo, quello che vale una gran fetta di Liga!

19.25 - Cari Amici lettori di Vavel Italia, buonasera e benvenuti alla diretta Real Madrid - Barcellona, Clasico di Spagna che catalizza l'attenzione del mondo intero, e che vale una gran fetta de La Liga Santander 2016/17.

Gli umori sono opposti, non potrebbe essere altrimenti. La settimana che sta per concludersi ha lasciato in dote un bagaglio di sensazioni contrastanti, emozioni forti, cocenti delusioni e picchi di gioia. D'altronde, Real Madrid e Barcellona non sono affatto simili; differenze che si riscontrano in ogni dove; in un dettaglio insignificante, uno stile di gioco ma anche di vita, una storia parallela e vincente. E allora, non poteva essere altrimenti. Anche questa sera, quando i riflettori saranno accessi e gli obiettivi puntati, lo spettacolo unico del Clasico andrà a regalarci un mix unico: emozioni prima di tutto, gol e spettacolo - si spera - in salsa spagnola, proprio come la recente tradizione di questa sfida ci ha abituati ad attenderci.

Il Real Madrid sembra inaffondabile. I Blancos arrivano alla resa dei conti con una serie di fattori che giocano a favore: dall'umore appunto - dettato dalla settimana appena archiviata in Champions League - alla classifica, elemento indispensabile per leggere sotto ogni sfumatura questo Clasico. Presentarsi con tre punti di margine (ma con un match ancora da recuperare) è un biglietto da visita niente male, un biglietto tanto marcato da costringere il Barça con le spalle al muro. Se i catalani non sbancano il Santiago Bernabeu, il titolo di Liga è destinato ai Blancos. Con altre quattro giornate da affrontare, sarebbe altamente improbabile vedere il Real sciupare tutto; nello stesso arco di tempo però, ottenendo i tre punti oggi, il Barcellona potrebbe rinascere dalle ceneri e ritrovare in se la convinzione di una Liga ancora possibile.

La rete di Sergio Ramos nella gara d'andata. Fonte foto: bbc.co.uk
La rete di Sergio Ramos nella gara d'andata. Fonte foto: bbc.co.uk

Il tentativo di 'Remuntar' anche in Liga, non va a genio al Real Madrid del genio Zinedine Zidane, diretto, - al netto di una Champions League, di una Supercoppa e di un Mondiale per club già in bacheca - verso il suo primo titolo continentale da primo allenatore. Al Real, la gioia della Liga manca da tanto, forse troppo: nelle ultime stagioni, gli allori li ha conquistati il Barcellona, intervallando il suo dominio con l'exploit dell'Atletico Madrid. Ora però, tutti i fattori sembrano favorire il Real. La classifica sorride, la condizione fisica sembra ottimale, e l'umore è alle stelle. Zidane, baciato dalla dea bendata in occasione del quarto di finale con il Bayern Monaco, conosce alla perfezione l'avversario; sottovalutare questo Barça, ferito nell'animo e nell'orgoglio dal doppio match con la Juventus, sarebbe un errore imperdonabile.

Il Real però, non ha da temere. Nelle ultime giornate, complice il difficile impegno di Champions League, i Blancos hanno trovato punti pesantissimi anche grazie ai gol dei cosiddetti "panchinari". Gente come Alvaro Morata e Isco, Campioni che sarebbero titolari ovunque eccetto che nel Real Campione di tutto. Opposto ancora all'Atletico Madrid per quel che concerne la semifinale di Champions, il club di Florentino Perez sarebbe felice di archiviare la pratica Liga già da oggi, in modo da potersi permettere di preparare il doppio impegno con i Colchoneros al meglio. I numeri parlano di un Real favorito: le ultime uscite hanno confermato le solite incertezze, ma al tempo stesso hanno ribadito la forza di un gruppo inaspettatamente compatto, capace di soffrire insieme, e marciare diretto verso un unico obiettivo: la vittoria.

Ronaldo, mattatore in Champions. Ha raggiunto le 100 reti nella competizione. Fonte foto: the indian express
Ronaldo, mattatore in Champions. Ha raggiunto le 100 reti nella competizione. Fonte foto: the indian express

Incendiata dalla vicenda legata a Neymar, la vigilia del Barcellona non è stata di certo tra le più ortodosse. I catalani, imbrigliati in modo eccezionale dalla difesa juventina, hanno abbandonato il palcoscenico della Champions League tra le lacrime, rimarcando una volta di più la sensazione che questo Barça manchi in qualche elemento chiave. Non stiamo parlando ne di qualità individuali, ne complessive certo; a mancare, sino ad oggi, è stata una certa organizzazione di gioco, un piano b mai apparso tra i sogni di un Luis Enrique con la valigia in mano, al suo ultimo Clasico di carriera. Le problematiche sono molte, e notizia di questa mattina, anche sul fronte Neymar le notizie non sono incoraggianti.

In una nota apparsa sugli account social del Barcellona, il club ha confermato che Neymar Jr non verrà convocato per il match con il Real Madrid. La decisione, per certi versi ovvia, era divenuta più incerta nella giornata di ieri, quando il Barça aveva cercato in tutti i modi di annullare la squalifica al brasiliano per presentarlo sul campo del Bernabeu. Il tentativo, in realtà, si è risolto in un nulla di fatto. Neymar non scenderà in campo, e stavolta sì, Lucho dovrà inventarsi qualcosa all'altezza per non incappare nell'ennesimo scivolone. I numeri esterni del Barcellona infatti, evidenziano le gravi lacune dei catalani, a vuoto nelle ultime due - decisive uscite - di Malaga e Torino. Per riaprire La Liga, servirà qualcosa di eccezionale; qualcosa che è nelle corde sopite di un club come quello culé.

La delusione del Barça dopo l'eliminazione dalla Champions. Fonte foto: la stampa
La delusione del Barça dopo l'eliminazione dalla Champions. Fonte foto: la stampa

Non dovrebbe discostarsi dall'undici anti Bayern Monaco Zinedine Zidane. L'allenatore francese, in questi tre giorni ha ricevuto ottime notizie da Gareth Bale, di nuovo a disposizione e pronto per ricomporre il tridente dei sogni con Benzema e Ronaldo. Il gallese è stato provato titolare, e il suo ritorno dal 1' appare molto probabile. L'ultima parola però, spetta a Zidane che potrebbe scegliere di preservare l'11 in vista di un finale di stagione infuocato. Nel caso in cui Bale dovesse partire dalla panchina, è ballottaggio tra Isco e Asensio per una maglia da titolare. A centrocampo, nessun dubbio per Zidane: Casemiro sarà il playmaker, con Kroos e Modric ai suoi fianchi. In difesa, confermata la terza linea di martedì: Marcelo e Carvajal sulle corsie, Ramos e Nacho centrali.

REAL MADRID: (4-3-3): Navas; Marcelo, Nacho, Ramos, Carvajal; Modric, Casemiro, Kroos; Ronaldo, Benzema, Bale. All. Z. Zidane.

Ronaldo osserva Messi danzare sul pallone. Fonte foto: rtl.fr
Ronaldo osserva Messi danzare sul pallone. Fonte foto: rtl.fr

Detto dell'assenza, confermata e pesantissima di Neymar in Real Madrid - Barcellona in diretta oggi, il Barcellona giunge nella tana del nemico carico di interrogativi. Luis Enrique, che deve rinunciare anche a Mathieu e al jolly Rafinha, - riabbraccia Arda Turan abile e arruolabile, ma ovviamente non al meglio - sembra stia calcando due diverse strade. Una prima, più logica, porterebbe al 3-4-3 adottato nell'ultimo periodo. In tal caso, Iniesta verrebbe avanzato nel tridente con Messi e Suarez, mentre a centrocampo, sugli esterni, toccherebbe a Jordi Alba e Sergi Roberto. In mezzo Rakitic e Busquets, mentre il terzetto di difesa vedrebbe Piqué con Mascherano e Umtiti. Una seconda ipotesi invece, porta al solito 4-3-3. In questo caso, Paco Alcacer, Denis Suarez e André Gomes entrerebbero in ballo per un posto dal primo minuto. In questo caso, Umtiti sarebbe sacrificato, con Alba e Roberto spostati sulla terza linea.

BARCELLONA(3-4-3): Ter Stegen; Umtiti, Mascherano, Piqué; Jordi Alba, Rakitic, Busquets, Sergi Roberto; Iniesta, Suarez, Messi. All. L. Enrique.

La delusione di Messi dopo il pari di Ramos, nel match d'andata. Fonte foto: skysports.com
La delusione di Messi dopo il pari di Ramos, nel match d'andata. Fonte foto: skysports.com

Il ricordo di quanto accaduto all'andata, è ancora nella memoria di blaugrana e Madridisti. I primi, gelati nel tempo di recupero dal solito Ramos, sono stati costretti a masticare amaro. I secondi invece, grazie al Capitano goleador, riuscirono a mantenere la loro imbattibilità (poi interrotta qualche tempo più tardi dal Siviglia). Quel gol però, la rete dell'1-1 arrivata dopo quella di Suarez, oggi potrebbe risultare più che mai decisiva. In chiave volata finale, il Barcellona spera di operare lo stesso scherzo al Real, magari cercando di emulare la prestazione 'monstre' dello scorso anno. Al Barnabeu finì 0-4 per i catalani, scintillanti con i loro tenori Neymar, Suarez e Iniesta