Liga - Il Barcellona chiama e il Real Madrid risponde

Botta e risposta tra gli uomini di Luis Enrique e quelli di Zidane che battono Osasuna e Deportivo con due goleade.

Liga - Il Barcellona chiama e il Real Madrid risponde
Liga - Il Barcellona chiama e il Real Madrid risponde  (Fonte foto: Daily Mirror)

Dopo lo spettacolo del Clasico, Real Madrid e Barcellona continuano il loro infinito duello per assicurarsi la Liga. Il turno infrasettimanale del campionato spagnolo non ci ha regalato sorprese ma due goleade visto che gli uomini di Luis Enrique hanno battuto l'Osasuna per 7-1 mentre quelli di Zidane hanno sconfitto il Deportivo, fuori casa, per 6-2, nonostante le assenze di molti giocatori titolari. Quando mancano quattro giornate alla fine le due squadre sono appaiate in testa, ma i blancos hanno una partita da recuperare al Balaidos contro il Celta Vigo, basterà non perdere per tornare avanti. 

LA GOLEADA DEL BARCELLONA 

Ad aprire la giornata è stata la squadra di Luis Enrique che, per l'occasione, torna al 3-4-3 facendo riposare molti dei suoi titolari come Umtiti, Jordi Alba, Sergi Roberto, Iniesta e Suarez perché di fronte c'è il fanalino di coda Osasuna che è ad un passo dalla retrocessione in Segunda Division. Nessun fatica, dunque, per i blaugrana che nel primo tempo archiviano già la questione con la rete di Messi (500 anche per Marca ora) e il gol di Andrè Gomes. Nel secondo tempo prova a riaprirla Torres con una punizione, ma il Barca si sveglia e demolisce gli ospiti con Messi, Andrè Gomes ed Alcacer che fanno doppietta, mentre la notizia è la prima rete di Mascherano in 320 presenze con la camiseta azulgrana. Vittoria larga ma con il minimo sforzo per gli uomini di Luis Enrique che sabato giocheranno il derby, fuori casa, contro l'Espanyol e potranno contare di nuovo su Neymar. 

LA RISPOSTA DEL REAL MADRID 

L'ambiente madridista attendeva una pronta risposta dopo la sconfitta di domenica e al Real sono bastati 53'' per chiudere la pratica Deportivo con la rete di Morata che, ogni qual volta viene chiamato in causa, non sbaglia mai. Ampio turnover anche per Zidane che, in vista della Champions e degli impegni in campionato, lascia a casa o in panchina Ronaldo, Benzema, Modric, Kroos e Carvajal, oltre allo squalificato Ramos e all'infortunato Bale. Nel primo tempo la partita è già bella che chiusa viste le reti di James e Vazquez, con il sigillo di Andone nel mezzo. 3-1 anche nel secondo tempo, in cui James fa doppietta mentre Isco e Casemiro entrano nel tabellino dei marcatori prima del 2-6 definitivo di Joselu con tanti saluti al Deportivo La Coruna. Nella prossima giornata, il Madrid affronterà il Valencia in casa, un impegno non difficile ma da prendere con le pinze, la squadra di Voro ha messo in difficoltà anche il Barcellona.