Liga, i numeri del Real Madrid "B"

Da Kovacic a Lucas Vazquez, passando per James Rodriguez e Morata, ecco i dati numerici più rilevanti del pacchetto riserve del Real di questa stagione.

Liga, i numeri del Real Madrid "B"
Giocatori del Real Madrid esultano a Granada. Fonte: Miguel Ángel Molina (EFE)

Uno dei punti fermi dell'attuale stagione in Liga del Real Madrid è stato il ricorso massiccio al turnover da parte dell'allenatore Zinedine Zidane, al punto che è ormai possibile identificare un Real Madrid B, vale a dire la squadra "riserve" utilizzata in campionato dal tecnico francese. Per comprendere chi faccia parte di questo Madrid alternativo, è necessario prima individuare gli intoccabili di Zidane. Escluso il portiere Keylor Navas, sono da reputarsi titolari inamovibili i vari Dani Carvajàl, Sergio Ramos, Raphael Varane, Marcelo, Luka Modric, Casemiro, Toni Kroos, Cristiano Ronaldo, Karim Benzema e Gareth Bale (ovviamente quando il gallese è a disposizione: discorso simile anche per Varane). Nelle ultime giornate il ricorso al turnover blanco è stato scientifico: spazio, soprattutto in trasferta (La Coruna e Granada le ultime occasioni, ma anche Leganès e Gijòn in precedenza), a Kiko Casilla, Danilo, Nacho, Fabio Coentrato, Mateo Kovacic, Isco, Marco Asensio, James Rodriguez, Lucas Vazquez e Alvaro Morata. Tutti giocatori dai numeri interessanti, soprattutto se paragonati a quelli dei cosiddetti titolari. Andiamo ad analizzarli uno per uno. 

Kiko Casilla (portiere, 29 anni). L'estremo difensore di riserva ha disputato in Liga undici gare, per un totale di 990 minuti giocati, con dieci reti al passivo. 

Nacho (difensore, 27 anni). Vero e proprio jolly difensivo, Nacho Fernandez ha totalizzato ben ventisette (ventitrè da titolare) presenze in campionato (un gol) per 2.2212 minuti di gioco. 

Fabio Coentrao (difensore, 29 anni). A lungo out per infortunio e scelte tecniche, il portoghese ha solo recentemente ritrovato un posto nell'undici del suo allenatore. Tre presenze in Liga, per 169 minuti totali. 

Danilo (difensore, 25 anni). Terzino destro di scorta, il brasiliano è partito titolare in quattordici occasioni: 1.218 minuti, 2 assist e un gol per l'ex Santos. 

James Rodriguez (centrocampista, 25 anni). In grado di giocare nella linea a tre dietro la punta, come esterno di un tridente, all'occorrenza anche mezz'ala, El Bandido, spesso criticato dall'ambiente merengue, ha collezionato 20 presenze (12 da titolare, 1.096 minuti), con 11 gol e 10 assist all'attivo. 

Mateo Kovacic (centrocampista, 23 anni). 24 gare giocate (18 da titolare) per il talentuoso giocatore croato, utilizzato da Zidane sia come mezz'ala che come sostituto di Casemiro. 1.573 minuti, un gol e tre assist il suo bottino in Liga. 

Marco Asensio (centrocampista, 21 anni). Il mancino maiorchino è la vera rivelazione della plantilla merengue. Inizialmente considerato solo come un esterno destro d'attacco, ha negli ultimi tempi arretrato il suo raggio d'azione come trequartista in un 4-1-4-1, oltre a poter essere schierato sulla corsia opposta. Ventuno presenze in Liga (981 minuti), con tre gol e un assist. 

Isco (centrocampista, 25 anni). Il giocatore più apprezzato dal pubblico del Bernabeu è questo andaluso ex Malaga, che in campionato ha totalizzato 28 presenze (16 da titolare, 1.487 minuti), con dieci gol e cinque assist. Da mezz'ala a trequartista, è risultato fondamentale in alcuni snodi cruciali della stagione del Real. 

Lucas Vazquez (esterno d'attacco, 25 anni). Sempre presente per Zidane (31 partite in Liga, dodici da titolare), Lucas Vazquez ha messo insieme numeri di tutto rispetto: 1.350 minuti, due gol e sei assist. 

Alvaro Morata (attaccante, 24 anni). Il vero pomo della discordia tra Zidane e la critica: il canterano ha una media gol fantastica (15 in 1.254 minuti in Liga, uno ogni 83.6), pur avendo disputato dall'inizio solo tredici gare, subentrando in undici occasioni. Impietoso il confronto con Karim Benzema (nove gol in ventisette presenze totali, 21 dall'inizio, per 1.750 minuti, media di una rete ogni 194.4 minuti).