Barcellona - Buon inizio di campionato, ore infuocate per il mercato

I catalani hanno presentato ieri Dembelè ma sognano il doppio colpo Coutinho-Di Maria.

Barcellona - Buon inizio di campionato, ore infuocate per il mercato
Barcellona - Buon inizio di campionato, ore infuocate per il mercato

"Prima che il vento si porti via tutto e che Settembre ci porti una strana felicità", parole e musica di Lorenzo Jovanotti che, in un certo senso, vanno di pari passo con i pensieri del Barcellona che nelle prossime 48 ore cercherà in tutti i modi di crearsi la sua felicità con un altro acquisto, forse due. I catalani hanno iniziato benissimo il campionato con due vittorie in altrettante partite, con quattro gol fatti e zero subiti: certo, gli avversari non erano altisonanti ma ogni sfida è importante e gli uomini di Valverde hanno messo già due punti tra sé e il Real Madrid, fermato sul 2-2 casalingo dal Valencia.

In questo momento, però, il campionato è l'ultima cosa a cui stanno pensando dirigenti e tifosi del Barcellona che preparano il rush finale di questo bollente e vivacissimo mercato estivo. Ieri, infatti, al Camp Nou si è tenuta la presentazione di Ousmane Dembelè, arrivato dal Borussia Dortmund per 105 milioni + 42 di bonus. Il talento francese si è presentato così: "Il Barcellona mi ha chiamato per giocare in una certa posizione e io sono venuto per dare il massimo in quella posizione. Con Neymar siamo molto diversi, lui è uno dei migliori calciatori del mondo, io sono giovane e penso solo a crescere ogni giorno. E' per continuare a crescere che sono venuto qui. Il costo del mio cartellino non mi dà alcun problema. E' il calciomercato a essere ormai diventato una follia. Per me, l'importante è far bene il mio lavoro e aiutare la squadra, non faccio caso al resto".

Il francese non sarà, con tutta probabilità, l'ultimo acquisto del Barcellona, in cima alla lista dei Cules ci sono Philippe Coutinho e Angel Di Maria, occorre fare un po' di chiarezza in questo senso. Il brasiliano, che è in ritiro con la sua nazionale in vista degli impegni per il Mondiale 2018, ha manifestato la sua volontà di giocare con il Barcellona a tutti costi e nei giorni scorsi il Liverpool ha aperto alle negoziazioni con il club catalano. La sensazione è che il club inglese possa cedere, gli esami effettuati ieri dal giocatore non hanno evidenziato nessuna lesione di cui parlava Jurgen Klopp giustificando le assenze dell'ex Inter ai match di Premier e Champions. 

Un chiaro segnale di come la situazione sia a favore del Barcellona che, secondo il Mundo Deportivo, è pronto ad offrire 160 milioni per strappare, finalmente, Coutinho al Liverpool. Ogni ora, dunque, potrebbe essere decisiva con il brasiliano che potrebbe avere salutato per sempre i Reds i quali, dal canto loro, guardano già al futuro con 72 milioni offerti al Monaco per Lemar. Discorso un po' diverso per Di Maria visto che il Paris Saint Germain, club con cui non è facile trattare, ha rifiutato nei giorni scorsi un'offerta di 35 milioni da parte del Barcellona. I parigini ne chiedono 50 per l'argentino che, da par suo, desidera cambiare aria visto il poco spazio che gli verrà concesso dopo gli arrivi di Neymar e Mbappè. L'ago della bilancia, in questa trattativa, potrebbe essere il connazionale Leo Messi che, secondo fonti vicine al club catalano, vorrebbe "El Fideo" dalle parti del Camp Nou.

Il Barcellona, però, deve sfoltire il centrocampo vendendo almeno due giocatori: il primo è Andre Gomes, ma l'offerta della Juventus è troppo bassa, mentre il secondo è Arda Turan con il turco che vuole a tutti costi l'Atletico Madrid. Sulle sue tracce si è messo anche il Monaco e le prossime quarantotto ore potrebbero essere decisive.