Barcellona - Ultime ore frenetiche e di speranza

Quando mancano dodici ore alla chiusura del mercato, in Spagna, il Barcellona cerca l'accordo con il Liverpool per Coutinho ma è difficilissimo.

Barcellona - Ultime ore frenetiche e di speranza
Barcellona - Ultime ore frenetiche e di speranza

Mancano dodici ore alla fine del calciomercato in Spagna e in casa Barcellona sono ore frenetiche e di speranza con il club catalano alla ricerca dell'ultimo colpo, il quinto della sessione estiva dopo gli arrivi di Deulofeu, Semedo, Paulinho e Dembelè. Il nome in cima alla lista è sempre quello di Philippe Coutinho che, questa notte insieme a Paulinho, è andato in rete nel match vinto dal Brasile per 2-0 contro l'Ecuador. Una telenovela che rischia di chiudersi negativamente sia per il Barcellona che per il giocatore, visto che il Liverpool fa muro e non cede a nessuna offerta dei blaugrana i quali, però, non vogliono rassegnarsi. 

Secondo Sport.es il Barça avrebbe formulato un'altra offerta di 160 milioni di euro al Liverpool per Coutinho con i Reds che, al momento, non avrebbero dato ancora una risposta al club blaugrana. Un tira e molla che, ormai, va avanti da un mese con il club allenato da Klopp che ha respinto già tre offerte mentre il giocatore vuole solo il Barcellona e, questa notte, anche le parole di Neymar, hanno messo in risalto la sua situazione di disagio: "Sono molto felice perché ha realizzato un gol in un momento di grande tristezza per lui. Lui è un grande giocatore, un crack". Tristezza che il giocatore ha manifestato anche nel momento della sua esultanza quando è scoppiato in lacrime.

Una situazione che, in questo momento, non accontenta nessuno con Coutinho che spinge per il Barcellona, i catalani che tentano il tutto per tutto, mentre il Liverpool si dimostra inflessibile. Entro la chiusura del calciomercato, fissata per mezzanotte, i Reds dovranno dare una risposta al Barcellona che, nel caso di un nuovo rifiuto, potrebbe decidere anche di non acquistare nessuno visto che, in questo momento, l'unica alternativa è rappresentata da Di Maria, ma si sa che i rapporti tra Psg e Barcellona non sono proprio idilliaci.