Barcellona, parla Valverde: "Dembélé titolare? Non ho deciso ancora. Iniesta? Andrés è un patrimonio del club"

Alla vigilia del match contro l'Espanyol, Ernesto Valverde ha rilasciato delle importanti dichiarazioni in conferenza stampa.

Barcellona, parla Valverde: "Dembélé titolare? Non ho deciso ancora. Iniesta? Andrés è un patrimonio del club"
Barcellona, parla Valverde: "Dembélé titolare? Non ho deciso ancora. Iniesta? Andrés è un patrimonio del club;"

La figura di Valverde non esalta l'esigente pubblico catalano e la cessione di Neymar è stata come benzina sul fuoco in un ambiente già di per sè in difficoltà.

Alla vigilia del match contro l'Espanyol, il tecnico del Barcellona ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in conferenza stampa: "E' meglio affrontare un derby come gara in cui avere di nuovo al fianco i tifosi. L'unica cosa negativa è la tempistica; solo oggi - ieri - avrò tutti i calciatori a disposizione per l'allenamento. Sarà complicato. Sono forti e bisogna essere attenti. La cosa positiva del mercato estivo è il fatto che sia terminato. Dobbiamo concentrarci sui giocatori che abbiamo, i migliori del mondo."

Altro argomento caldissimo in casa blaugrana è il rinnovo di Andrès Iniesta, sul quale non vi sono ancora certezze: "Iniesta? Andrés è un patrimonio del club; sta bene, è contento ed ha intenzione di di fare ancora tanto in questo club."

Si prosegue sulle scelte di formazione in vista dell'impegno di campionato: "Dembélé titolare? Non ho deciso ancora. Suarez? Non ho parlato con lui; arriva da due gare giocate intensamente e dovrò valutarlo perché martedì abbiamo la Champions League. Dembélé? Ogni giorno lo vedo sempre meglio. E' un ragazzo molto giovane, ha 20 anni e si sta integrando con i compagni."

L'ex attaccante e ora allenatore schiva ogni domanda sulla Juventus dichiarando: "La Juve? E' una domanda per i prossimi giorni"

Chiosa finale su Lione Messi, criticato per le ultime prestazioni sottotono con la maglia dell'Argentina: "Messi e Mascherano sono nostri e vogliamo che l'Argentina vada bene; la Pulce è il miglior calciatore al mondo per noi e per tutto il mondo. Un pallone d'Oro in più o in meno per noi è uguale."