Liga - Barcellona, il Camp Nou si scalda per Dembelé e per il derby con l'Espanyol

Questa sera il francese esordisce in blaugrana in un match non scontato; probabile turnover per Valverde in vista della Champions.

Liga - Barcellona, il Camp Nou si scalda per Dembelé e per il derby con l'Espanyol
Fonte immagine: Twitter @FCBarcelona
Barcellona
20 45
Espanyol

Era da oltre dieci anni che il Barcellona non si presentava ai nastri di partenza della stagione - quella vera, a settembre - con così tanti punti interrogativi posti sul capo, tutti innescati dalla partenza di Neymar, ma anche con la complicità dei rinnovi difficoltosi, Iniesta su tutti, ed un secondo colpo, leggasi Philippe Coutinho, mai approdato nonostante l'assedio vero e proprio lanciato dai catalani. Guardando l'undici, sembra addirittura un'altra squadra: d'altro canto c'è da dimenticare una Msn che per tre anni ha fatto sognare ad occhi aperti il popolo culé. L'opera inizia questa sera, dal Camp Nou, dove arriva l'Espanyol per la terza giornata di Liga e con vista Champions (martedì c'è la Juve, sempre davanti ai centomila di Catalogna). Inizia con Dembelé dal primo minuto, all'esordio assoluto.

Il francese è rimasto due settimane a Barcellona a lavorare, non essendo stato convocato dalla Nazionale francese: pochi allenamenti nelle gambe e un caso di mercato che non è troppo piaciuto a Deschamps, che ha deciso di escluderlo. Valverde lo schiererà verosimilmente sull'out di destra, la sua fascia preferita, anche se poi il classe 1997 dovrà abituarsi a giocare sulla sinistra; per la serata però in mezzo ci andrà Messi, visto che Luis Suarez non è ancora al top della condizione ed osserverà un turno di riposo in vista della Juve. Completerà il tridente Deulofeu sulla sinistra.

Fonte immagine: Twitter @FCBarcelona
Fonte immagine: Twitter @FCBarcelona

Cambiamenti possibili anche in mediana, dove Rakitic non è al 100% e Paulinho è appena rientrato dal Brasile, possibile chiamata dunque per André Gomes, giocatore ancora da recuperare e vicino a lasciare la Spagna nelle ultime battute di mercato. Le alternative in realtà mancano: Arda Turan, Rafinha e Sergi Roberto sono ancora out per infortunio. In difesa davanti a Ter Stegen dovrebbero esserci Piqué ed Umtiti al centro, con Jordi Alba a sinistra e Semedo a destra. 

L'Espanyol dovrebbe rispondere con il classico 4-4-2 di Quique Sanchez Flores, anche qui con alcun defezioni con cui fare i conti: Duarte, Adrian Lopez e Javi Lopez sono costretti al forfait. Al posto di quest'ultimo dovrebbe abbassarsi Victor Sanchez da terzino destro, mentre in mezzo spazio a David Lopez e Naldo, con Aron Caricol sulla sinistra. La cerniera centrale di centrocampo dovrebbe essere composta da Sergi Darder e Diop, con Javi Fuego inizialmente in panchina; tornerà a destra Jurado, con Piatti a sinistra e la coppia d'attacco Baptistao-Moreno. Ancora panchina per Granero, tra i pali come sempre Diego Lopez.

Terza giornata di Liga, calcio d'inizio alle ore 20.45, partita che si giocherà al Camp Nou, agli ordini di Gil Manzano. L'Espanyol non fa punti dal 2009 sul campo dei concittadini ed ha imbarcato 18 reti nelle ultime 4 trasferte di Liga. Attualmente il Barcellona soggiorna a 6 punti, gli odierni avversari sono fermi a 1.