Liga - L'Atletico Madrid vince nella prima al Metropolitano: Griezmann stende il Malaga

Successo di misura per gli uomini di Simeone che, al Wanda Metropolitano, battono 1-0 il Malaga grazie al gol di Griezmann.

ATLETICO MADRID
1 0
MALAGA
ATLETICO MADRID: OBLAK; FILIPE LUIS, HERNANDEZ, GODI, JUANFRAN, KOKE, GABI, THOMAS (46' CARRASCO), SAUL, GRIEZMANN, CORREA (66' TORRES). ALL. SIMEONE
MALAGA: ROBERTO; ROSALES, HERNANDEZ, GONZALEZ, RICCA, RECIO, ROLON (70' KEKO), CHORY (64' JUANPI), GONZALEZ, MULA (85' ROLAN), BASTON. ALL. GONZALEZ
SCORE: 1-0 61' GRIEZMANN
ARBITRO: SANCHEZ MARTINEZ AMMONITI: CARRASCO, JUANFRAN (A), KEKO, RECIO (M)
NOTE: STADIO WANDA METROPOLITANO INCONTRO VALIDO PER LA QUARTA GIORNATA DI LIGA

Nella prima partita della sua storia al Wanda Metropolitano l'Atletico Madrid batte 1-0 il Malaga nell'ultimo anticipo della quarta giornata di Liga. Match sofferto e non esteticamente bellissimo con gli uomini di Simeone che trovano il gol vittoria al 61' grazie alla girata del solito Griezmann su assist di Correa. Con questo successo i Colchoneros salgono a quota otto in classifica mentre il Malaga resta ultimo con zero punti all'attivo. 

Per quanto riguarda le scelte dei due allenatori 4-4-2 per l'Atletico Madrid con la coppia d'attacco formata da Griezmann e Correa mentre il Malaga risponde col 4-2-3-1 con Chory, Gonzalez e Mula a supporto di Baston. 

Parte forte l'Atletico che, ovviamente, prova a fare subito la partita del minuto undici si rende pericoloso con un tiro di Correa che però sorvola la traversa. Sessanta secondi dopo ancora padroni di casa pericolosi con Juanfran che corre sulla destra e mette in mezzo per Koke che prova a calciare dalla linea del dischetto ma la sua conclusione viene ribattuta. Sulla respinta ci prova Thomas dalla distanza, palla alta.

Con il passare dei minuti, però, la manovra dell'Atletico si fa lenta e prevedibile, il Malaga prende le misure e al 37' va ad un passo dal vantaggio con un'azione di contropiede e Borja Baston che, dopo aver saltato Gabi, si presenta davanti a Oblak che si oppone. Per vedere il primo in porta della squadra di Simeone bisogna giungere al 44' con Correa che scambia con Kome e calcia col destro dal limite ma blocca facilmente Roberto. I primi quarantacinque minuti nel nuovo stadio Metropolitano si chiudono senza reti e con pochissime emozioni. 

Nell'intervallo cambia subito Simeone che inserisce Carrasco per Thomas. L'ex Monaco si fa subito vedere al 48' con un destro dal limite che però è troppo strozzato ed esce. Poco dopo i padroni di casa sfiorano il gol del vantaggio con Filipe Luis che in scivolata riesce a mettere in mezzo per Koke che prova ad anticipare Roberto in usciya ma l'estremo ospite si oppone col corpo. Sul prosieguo dell'azione ci prova Saul dalla distanza, Roberto alza in angolo. Sono solo le prove generali del gol che arriva al 61' con Correa che salta un uomo sulla destra e mette dentro per Griezmann che gira col destro e insacca, 1-0 e prima rete al Wanda Metropolitano per l'Atletico. 

Il Malaga, subito il gol, prova a cambiare qualcosa con Gonzalez che inserisce Keko e Juanpi per Rolon e Castro mentre Simeone manda in campo Torres per Correa. Con il passare dei minuti fa possesso palla la squadra di Simeone che cerca di abbassare il ritmo mentre il Malaga non riesce a rendersi pericoloso in nessun modo. Al 90', però, sussulto della squadra Andalusa con Rolan che entra in area e col destro calcia ma Oblak alza in angolo con un grandissimo riflesso. E' l'ultima emozione del match: l'Atletico vince all'esordio nel nuovo stadio Metropolitano, decide Griezmann.