Liga - L'Atletico Madrid vince a Bilbao, clamorosa sconfitta del Real Madrid col Betis in casa

Vincono anche Siviglia e Deportivo che battono di misura Las Palmas e Alaves, mentre termina senza reti l'incontro tra Leganes e Girona.

Questa sera tre posticipi chiuderanno la quinta giornata di Liga. Un turno infrasettimanale che ci sta regalando tante emozioni e che ieri ci ha offerto anche un risultato clamoroso. Si perché al Bernabeu il Real Betis vince 1-0 contro il Real Madrid aprendo, di fatto, la crisi della squadra di Zidane. Decide una rete all'ultimo minuto di Sanabria, ex canterano del Barcellona, che con un colpo di testa silenzia la frangia bianca di Madrid dopo che i padroni di casa avevano sfiorato il vantaggio a più riprese con Bale e Ronaldo. Due punti nelle prime tre partite casalinghe in campionato ed il Barcellona, intanto, fugge a +7 in classifica. 

Tiene il passo invece il Siviglia che vince 1-0 contro il Las Palmas grazie alla rete, nei minuti finali, di Jesus Navas che festeggia al meglio le quattrocento presenze con il club andaluso. La squadra di Berizzo, così come Barcellona, Atletico, Levante e Valencia, è imbattuta in Liga e ha solo due lunghezze di svantaggio dalla compagine di Valverde. Vince anche l'Atletico Madrid di Simeone che, dopo l'esordio positivo al Metropolitano, sbanca anche il San Mames di Bilbao grazie alle reti di Correa e Ferreira-Carrasco nella ripresa mentre a nulla serve, per i padroni di casa, la rete allo scadere dell'ex Raul Garcia. Seconda vittoria consecutiva in campionato per i Colchoneros che adesso sono al terzo posto in classifica con quattro lunghezze di svantaggio dal Barcellona. 

Successo anche per il Deportivo La Coruna che, al Riazor, batte di misura il Deportivo Alaves grazie a un gol di Luisinho all'alba della seconda frazione di gioco. Prima vittoria in campionato per i galiziani mentre i baschi restano in ultima posizione in classifica, insieme al Malaga, con zero punti. Termina senza gol la sfida tra Leganes e Girona, un pari che alla fine accontenta tutti, con i padroni di casa che salgono a quota sette mentre i catalani a quota cinque.