Liga - Tra Villarreal ed Espanyol finisce 0-0

Si interrompe la striscia di vittorie del sottomarino giallo, fermato da un arrembante Espanyol, che sfiora più volte il vantaggio. Un pareggio importante per gli uomini di Flores che avevano bisogno di un risultato importante contro una squadra forte per riprendere fiducia nei propri mezzi.

Liga - Tra Villarreal ed Espanyol finisce 0-0
Un'azione di gioco del match (twitter)
VILLARREAL
0 0
ESPANYOL
VILLARREAL: (4-4-2) Barbosa; Mario, Álvaro, Víctor Ruiz, Jaume Costa, Trigueros; Rodrigo, Samu Castillejo, Cheryshev; Bacca, Bakambu.
ESPANYOL: (4-4-1-1) Pau López; Víctor Sánchez, David López, Mario Hermoso, Aarón; Darder, Javi Fuego, Leo Baptistao, Piatti; Jurado; Gerard Moreno.
ARBITRO: José Luis Munuera Montero (SPA). Ammoniti: Bacca (V), Bakambu (V), Trigueros (V), Alvaro (V), Victor Sanchez (E), Fornals (V), Javi Fuego (E)

Ci si aspettava una partita dominata dal Villareal, visto come le due compagini arrivavano a questa sfida. Invece l'Espanyol sfodera una grande prestazione e mette più volte in difficoltà la squadra di casa. Dopo una partenza difficile il sottomarino giallo cerca la quarta vittoria consecutiva in stagione, mentre gli ospiti hanno bisogno di punti per allontanarsi dalla zona calda della classifica. Escribà si affida a un classico 4-4-2 che vede come punta di diamante la coppia d'attacco Bacca-Bakambu. Dall'altra parte Quique Sanchez Flores propone un 4-4-1-1 con Jurado a guidare l'intera manovra offensiva dalla trequarti, alle spalle dell'unica vera punta Gerard

A sorpresa è l'Espanyol a partire forte: prima Leo Baptistao manda di poco a lato una bella conclusione dalla distanza, poi è la girata di testa di Jurado ad impensierire la difesa casalinga, presa di sorpresa dall'ottima partenza degli avversari. Il Villarreal però risponde colpo su colpo e al 9' trova anche il gol con Rodrigo, annullato però per un'evidente carica sul portiere. Ancora una recriminazione arbitrale per i padroni di casa un minuto dopo per la trattenuta di Javi Fuego su Samu Castillejo, ma il direttore di gara non ravvisa gli estremi del fallo.

Le due squadre entrano in campo | twitter
Le due squadre entrano in campo | twitter

Dopo i primi 10 minuti di fuoco i ritmi del match calano, anche se entrambe le squadre continuano a cercare insistentemente la via della rete. Ci prova ancora Samu Castillejo - stavolta dalla distanza - ma il pallone termina fuori di poco, mentre dall'altra parte è Barbosa a volare sull'incornata di Mario Hermoso. La partita attraversa poi una fisiologica fase di stanca, dove le due formazioni rifiatano prima di un finale di frazione ancora combattutissimo. E' il Villarreal stavolta a farsi vedere spesso dalle parti di Pau Lopez, che prima può solo osservare il missile di Manu Trigueros uscire di pochissimo, poi è lui stesso a salvare il risultato sulla penetrazione del solito Samu Castillejo, prima che l'arbitro mandi tutti negli spogliatoi per il riposo.

Secondo tempo che inizia in maniera molto diversa: squadre che si studiano, difese bloccate e attacchi meno incisivi. Dopo un primo quarto d'ora senza grandi emozioni entrambi gli allenatori decidono di cambiare per dare una scossa alla situazione: dentro Melendo per Piatti nella squadra ospite, mentre Escribà risponde con Soriano per Cheryshev. Effettivamente la partita cambia: Gerard Moreno impegna i riflessi di Barbosa al 61', poi un minuto dopo è Baptistao a mandare a lato di testa. Al 70' un'altro cambio per parte con un evanescente Bacca che lascia il posto a Unal nel Villarreal e Sergio Garcia a rilevare Baptistao nell'Espanyol. 

Un'azione di gioco | twitter
Un'azione di gioco | twitter

Nell'ultimo quarto d'ora il match sembra trascinarsi verso una logica fine, ma nel finale entrambe le squadre provano l'ultimo sforzo per portarsi a casa i tre punti: al minuto 86 è ancora Samu Castillejo a provarci, ed è ancora un bravissimo Pau Lopez a rispondere, mentre tre minuti dopo è Javi Fuego ad impegnare in due tempi Barbosa. Sono le ultime due emozioni di un match che nonostante lo 0-0 si rivelato interessate e combattuto. Un buon risultato per un Espanyol non partito benissimo in campionato, ma che stasera ha dimostrato di avere tecnica e personalità. Dall'altra parte un Villarreal che non trova la quarta vittoria consecutiva dopo le due nella Liga e quella in Champions contro l'Astana, ma che rimane comunque in piena corsa per i posti europei in classifica.