Liga, 7^ giornata. Impegni casalinghi per Barça e Real, Leganès sulla strada del Cholo

Las Palmas ed Espanyol al Camp Nou e al Santiago Bernabeu. Atletico sul campo del Leganès, Valencia in casa con l'Athletic, Betis all'Anoeta.

Liga, 7^ giornata. Impegni casalinghi per Barça e Real, Leganès sulla strada del Cholo
Luis Suarez festeggiato dai compagni di squadra dopo il gol a Girona. Fonte: LaLiga.es

Una tre giorni europea per una volta convincente solo in parte per il calcio spagnolo (vittorie per Real Madrid, Barcellona e Siviglia, pareggio per il Villarreal, sconfitte per Atletico Madrid, Athletic Bilbao e Real Sociedad) lascia spazio nel week-end alla settima giornata di Liga. Campionato in cui è il Barcellona di Ernesto Valverde a volare, a punteggio pieno e con la possibilità di allungare ulteriormente al Camp Nou contro il Las Palmas. L'Atletico di Simeone, reduce invece dalla beffa del Wanda Metropolitano contro il Chelsea, fa visita al sorprendente Leganès, mentre il Real Madrid sfida al Santiago Bernabeu l'Espanyol di Quique Sanchez Flores. Da seguire con attenzione le prestazioni del Siviglia, al Sanchez-Pizjùan contro il Malaga, del Valencia, al Mestalla contro l'Athletic Bilbao, e del Betis all'Anoeta contro la Real Sociedad. Il programma: 

Venerdì 29 settembre. Ore 21. Celta Vigo - Girona. La goleada di Ipurua ha dato nuovo slancio ai galiziani di Unzuè, impegnati oggi al Balaidoso contro un Girona fermo a cinque punti dopo tre sconfitte nelle ultime quattro gare. Padroni di casa con Radoja in dubbio, ma con Sisto, Maxi Gomez e Wass in gran forma, catalani orfani di Muniesa in difesa, con il caso Maffeo ancora in primo piano. 

Sabato 30 settembre. Ore 13. Deportivo La Coruna - Getafe. Il Depor di Pepe Mel è in grande difficoltà, a soli quattro punti dopo sei giornate, costretto a vincere al Riazòr contro un Getafe che invece è a quota dieci. Out Adrian, Mosquera e Gil per i galiziani, che potrebbero lasciare Andone in panchina e schierare Bakkali e Cartabia ai lati di Lucas Perez. Per il Getafe Jorge Molina e Angel di punta. 

Ore 16.15. Siviglia - Malaga. La tripletta di Ben Yedder in Champions ha lanciato gli uomini di Berizzo in Europa, che però in Liga devono riscattare il k.o. del Wanda Metropolitano. Possibile turnover, con i vari Muriel, Sarabia e Corchia che si candidano a una maglia da titolare contro un Malaga che ha conquistato il suo primo punto stagionale nel pirotecnico 3-3 contro l'Athletic Bilbao. Per il derby andaluso squalificato Kuzmanovic e Rolàn in rampa di lancio in attacco. 

Ore 18.30. Levante - Alavès. Prima partita in panchina per Gianni De Biasi con l'Alavès, di scena al Ciutat de Valencia contro il Levante. Zero punti per i baschi, ancora orfani di Bojan, con Munir unica punta, contro un Levante a metà classifica (nove punti) che si affiderà nuovamente ad Alex Alegria in attacco, supportato da Ivi Lopez, Bardhi e Morales (fuori Jason e Lerma). 

Ore 20.45. Leganès - Atletico Madrid. Dieci punti in campionato e tanta voglia di stupire ancora per il Leganès, che ospita i colchoneros all'Estadio Municipal de Butarque. Attesa per le scelte di Simeone, orfano di Filipe Luis, rimpiazzato da Lucas Hernandez (con Savic al centro della difesa). Juanfran in dubbio (al suo posto Gimenez), mentre Luciano Vietto potrebbe essere il partner d'attacco di Antoine Griezmann. 

Domenica 1° ottobre. Ore 12. Real Sociedad - Betis Siviglia. Momento di difficoltà per i baschi di Eusebio, reduci da tre sconfitte consecutive dopo un avvio sprint, mentre vola il Betis di Quique Setièn, quinto a dodici punti. Padroni di casa ancora senza Carlos e Inigo Martinez, con Vela in dubbio: Oyarzabal e Januzaj favoriti per giocare al fianco di Willian Josè, mentre dall'altra parte gli andalusi possono inserire Sergio Leòn vicino a Sanabria, con il talentino Fabian Ruiz in gran spolvero. 

Ore 16.15. Barcellona - Las Palmas. Barça che va per i ventuno punti in sette partite al Camp Nou. Turnover a piccole dosi per Valverde, con Mascherano pronto a rilevare Piquè, mentre a centrocampo ecco tutti i titolari. Deulofeu completa il trio d'attacco con Messi e Suarez. Avversario un Las Palmas zeppo di infortunati, da Halilovic a Vitolo, con i dubbi Remy e Dani Castellano. In avanti spazio dunque a Tana, Viera e Oussama, alle spalle di Calleri. 

Ore 18.30. Villarreal - Eibar. Submarino Amarillo che ha appena cambiato allenatore (fuori Fran Escribà, dentro il giovane Calleja) dopo la figuraccia contro il Getafe. Al Madrigàl arriva un Eibar nelle stesse condizioni, privo di Pedro Leon e probabilmente di Jordan, con Kike Garcia unica punta. Villarreal in campo in formazione tipo, con Bakambu e Bacca in attacco, e Sansone a partire dalle retrovie. 

Ore 18.30. Valencia - Athletic Bilbao. I baschi hanno perso per infortunio Muniain, e si presetano al Mestalla con otto punti in classifica, contro i dodici dei pipistrelli. Inaki Williams punto di riferimento offensivo, mentre Marcelino si affida a Zaza e Rodrigo in avanti, e pensa a Carlos Soler interno di centrocampo per sostituire lo squalificato Kondogbia. Imbarazzo della scelta sugli esterni, con Lato, Gayà, Pereira, Nacho Vidal e Montoya. 

Ore 20.45. Real Madrid - Espanyol. La giornata di Liga si chiude con il Real di Zidane costretto a vincere in casa contro l'Espanyol. Merengues con Gareth Bale in dubbio (al suo posto pronto Asensio) e Dani Ceballos che scalpita per una maglia titolare (possibile riposo per Modric). Ancora out Marcelo e Theo Hernandez, sulla fascia sinistra toccherà ancora a Nacho. Ospiti senza Hernan Perez, ma con una formazione offensiva: Piatti, Gerard Moreno, Leo Baptistao e Jurado per attaccare la Casa Blanca.