Real Madrid, Bale di nuovo infortunato: fuori un mese

Lesione all'adduttore della coscia sinistra per il gallese, out fino a metà dicembre.

Real Madrid, Bale di nuovo infortunato: fuori un mese
Gareth Bale. Fonte: Goal Italia/Twitter

Proprio nel momento in cui stava recuperando dalla lesione al polpaccio, retaggio della sfida di Champions del 26 settembre scorso a Dortmund, Gareth Bale torna a infortunarsi: un altro insulto muscolare, l'ennesimo della sua carriera al Real Madrid, patito in questi giorni sui campi di allenamento di Valdebebas. A comunicare il problema occorso al gallese, il club merengue, con una nota ufficiale: "A seguito di fastidi accusati alla gamba sinistra, al termine dell'allenamento di giovedì, Gareth Bale è stato sottoposto a esami e accertamenti dallo staff medico del Real Madrid. Al giocatore è stata diagnosticata una rottura fibrillare al muscolo adduttore lungo della già citata gamba. Tempi di recupero in evoluzione". Stiramento all'adduttore dunque per Bale, secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo AS, che dovrà star fermo tra le tre e le quattro settimane, saltando così il derby contro l'Atletico Madrid, in programma subito dopo la sosta per le nazionali, gli altri match di Liga contro Malaga, Athletic Bilbao e Siviglia, e quelli di Champions League contro Apoel Nicosia e Borussia Dortmund.

Un vero e proprio calvario per il giocatore gallese, incappato nel diciannovesimo infortunio muscolare della sua carriera al Real Madrid, e che potrebbe tornare in campo solo a metà dicembre, quando la Casa Blanca disputerà il Mondiale per Club (dal 13 al 16), per poi rituffarsi in Liga nell'attesissimo Clasico prenatalizio del 23. Lo stop di Bale complica i piani di Zinedine Zidane, che era pronto a puntare nuovamente sul suo numero undici, ai box ormai da fine settembre, e invece ancora fermo e costretto a guardare. Senza il gallese, il Real Madrid dovrà continuare ad affidarsi a Isco dietro le due punte Benzema e Ronaldo, con l'alternativa Marco Asensio sempre dietro l'angolo. Potrebbero lievitare anche i minuti di Lucas Vazquez, esterno sinistro d'attacco che Zidane utilizza nell'ambito del suo ormai tipico turnover. Ma il problema Bale va ben oltre la situazione contingente: il giocatore viene descritto come "abbattuto" per i ripetuti infortuni, e anche il club sarebbe irritato per la situazione venutasi a creare, preoccupato per il calo di valore del cartellino del gallese, che ha un ingaggio da top player, ma che nel 2017 ha visto il campo davvero in rare occasioni. E a Madrid già fanno notare che la mancata cessione estiva al Manchester United di Josè Mourinho ha impedito al Real di fiondarsi con decisione su Kylian Mbappè, giovane attaccante francese richiesto da Zidane e poi finito al Paris Saint-Germain. L'ambiente merengue è sempre più in fibrillazione, anche perchè le cessioni di Alvaro Morata e James Rodriguez al Chelsea e al Bayern Monaco hanno ridotto la lunghezza e la competitività della rosa: la speranza del Real rimane quella di ritrovare presto un Bale al 100% della condizione. In caso contrario, si valuterà l'opzione della cessione, fino a un anno fa praticamente mai presa in considerazione.