Liga, 19^ giornata. Barça all'Anoeta, Madrid alla prova Villarreal

I blaugrana chiudono il girone d'andata sul campo della Real Sociedad. Inseguono Atletico e Valencia, in trasferta contro Eibar e La Coruna. Il Real si gioca molto al Bernabeu, Siviglia a Mendizorroza.

Liga, 19^ giornata. Barça all'Anoeta, Madrid alla prova Villarreal
Leo Messi in azione contro il Levante. Fonte: LaLiga.es

Si chiude nel week-end il girone d'andata della Liga spagnola. Una Liga in cui a tiranneggiare è il Barcellona di Ernesto Valverde, ancora imbattuto e reduce da un'impressionante prova di forza in Copa del Rey contro il Celta Vigo. I blaugrana saranno di scena a San Sebastiàn contro una Real Sociedad in difficoltà. Inseguono Atletico Madrid e Valencia: anche i colchoneros saranno ospiti nei Paesi Baschi, a Ipurua contro l'Eibar, mentre i pipistrelli affronteranno la trasferta galiziana di La Coruna. Attesa per il Real Madrid di Zinedine Zidane, costretto a rialzarsi in casa contro il Villarreal di Calleja, e per il Siviglia di Montella, di scena a Mendizorroza contro l'Alavès. Un paio di spareggi salvezza e la sfida tra Betis e Leganès concludono il diciannovesimo turno di campionato. Il programma completo: 

Venerdì 12 gennaio. Ore 21. Getafe - Malaga. Non può sbagliare il Malaga di Michel, penultimo a undici punti e reduce da tre sconfitte consecutive, al Coliseum Alfonso Perez, contro un Getafe per ora tranquillo a metà classifica (23 punti). Fuori Juanpi e Borja Bastòn per gli andalusi, che potrebbero schierare Penaranda da punta centrale, supportato da Keko, Adrian e dal Chory Castro. Getafe senza lo squalifiato Djenè e con Bergara fuori causa. 

Sabato 13 gennaio. Ore 13. Girona - Las Palmas. Obiettivo vittoria sia per il Girona (23 punti ma due sconfitte consecutive) che per il fanalino di coda Las Palmas (11 punti). Beffati dall'Eibar al Gran Canaria, gli uomini di Paco Jemez devono cominciare la risalita, partendo dal Municipal de Montilivi: out Samper e Bigas, gli isolani potrebbero provare Penalba e Toledo dall'inizio. Catalani con il dubbio Alcalà, che chiedono a Stuani e Portu di tirarli fuori dalle secche di questo inizio di 2018. 

Ore 16.15. Real Madrid - Villarreal. Prova importante per il Real Madrid al Santiago Bernabeu, contro un Villarreal che sogna la Champions League (28 punti). Merengues a 32 punti, staccatissimi dal Barça capolista, attesi a segnali di risveglio dopo la prestazione opaca di Vigo. Fuori causa Sergio Ramos, Benzema in dubbio: Zidane ritrova Carvajal e conferma Nacho e Bale. Centrocampo titolare, perchè il Plan B non convince. Submarino Amarillo con assenze di lunga data, a cui si aggiunge quella in difesa di Victor Ruiz: pronto Bonera. In avanti Bacca unica punta, con Raba a supporto insieme a Castillejo e Fornals. 

Ore 18.30. Eibar - Atletico Madrid. Trasferta insidiosa per l'Atletico Madrid di Simeone (39 punti) a Ipurua, contro un Eibar che ha vinto quattro delle ultime cinque gare di campionato (27 punti, alle porte dell'Europa League). El Cholo dovrà fare a meno degli squalificati Gabi, Savic e Diego Costa: dentro Gimenez, Thomas e Kevin Gameiro (panchina per Torres e Vitolo). Eibar senza Arbilla, con Ramis al suo posto. Resto della formazione confermata per Mendilibar, 4-4-2 con Inui e Alejo laterali, Charles e Sergi Enrich davanti. 

Ore 20.45. Deportivo La Coruna - Valencia. Dopo aver battuto a fatica il Girona, il Valencia di Marcelino vuole ritrovare continuità al Riazòr, dove arriva da terzo in classifica (37 punti) contro una squadra in zona retrocessione (16 punti). Agli infortunati Soler e Murillo si aggiungono gli squalificati Andreas Pereira e Kondogbia, con Gayà in dubbio. Pronto Maksimovic a centrocampo, con Nacho Gil sulla destra e Rodrigo di nuovo vicino a Zaza (in panchina scalpita Vietto). Ancora out Fede Cartabia per i galiziani, che pensano ad Andone in campo dal primo minuto insieme a Lucas Perez. 

Domenica 14 gennaio. Ore 12. Levante - Celta Vigo. In picchiata, il Levante ha bisogno di punti al Ciutat de Valencia. Nessuna vittoria nelle ultime cinque partite e 18 punti per i padroni di casa, orfani di Alex Alegria e Ivan Lopez: spazio ai soliti Bardhi, Jason e Morales alle spalle di Nano. Celta a 22 punti nonostante il bel gioco: formazione tipo per Unzue, con il tridente formato da Iago Aspas, Pione Sisto e Maxi Gomez, Wass a ispirare e Lobotka al centro del campo. 

Ore 16.15. Alavès - Siviglia. Due squadre reduci da altrettanti k.o. nei derby della settimana scorsa (contro Athletic e Betis) si sfidano a Mendizorroza, casa dell'Alavès di Abelardo, fermo a 15 punti. Alexis e Burgui out per i baschi, con il nuovo arrivato Guidetti in dubbio: potrebbe essere però lo svedese ad affiancare Munir di punta. Siviglia di Montella ai quarti di Copa del Rey, ma con soli 29 punti in campionato: imbarazzo della scelta per l'Aeroplanino, che in avanti deve gestire una lunga batteria di mezze punte. Ben Yedder in ballottaggio con Muriel. 

Ore 18.30. Espanyol - Athletic Bilbao. In ripresa sia Espanyol (23 punti) che Athletic Bilbao (24), pronte a sfidarsi nella cornice del Cornellà El Prat. Padroni di casa senza gli squalificati David Lopez e Javi Fuego, sostituiti da Darder e Victor Sanchez, in una formazione molto offensiva, con Gerard Moreno e Sergio Garcia di punta, Jurado e Piatti esterni. El Kuko Ziganda con scelte obbligate: Aduriz centravanti, Williams, Susaeta e Raul Garcia a supporto. 

Ore 20.45. Real Sociedad - Barcellona. Una Real Sociedad sotto gli standard prefissati affronta la capolista Barcellona all'Anoeta. Baschi a metà classifica a 23 punti, senza Carlos e Inigo Martinez. Spazio a Navas in difesa insieme a Diego Llorente, Januzaj e Oyarzabal confermati esterni d'attacco. Barça che invece vola a 48 punti, con i soli Umtiti e Coutinho fuori causa. Per Valverde formazione tipo, con Paulinho incursore alle spalle di Messi e Suarez. Semedo si candida a un posto da titolare sulla fascia destra. 

Lunedì 15 gennaio. Ore 21. Betis Siviglia - Leganès. Appaiate a 24 punti, Betis Siviglia e Leganès si giocano molto del loro futuro europeo al Benito Villamarin. Reduci dalla sbornia del derby del Sanchez-Pizjuàn, gli uomini di Quique Setièn provano a sfruttare il momento positivo, nonostante le squalifiche di Mandi e Feddal e il dubbio legato a Barragàn. Pronti Francis e Amat, in una formazione d'attacco, con Fabian Ruiz e Boudebouz a centrocampo, Tello e Joaquin al fianco di Sergio Lèon. Leganès con Szymanowski non al top e con Brasanac out: un successo lancerebbe gli ospiti verso l'Europa.