Liga - Espanyol e Bilbao non si fanno male (1-1)

Finisce in parità il match al Cornelia El Prat, con Inaki Williams che risponde a Gerard. Posizioni di classifica invariate, con la metà della classifica della Liga che resta affollatissima.

Liga - Espanyol e Bilbao non si fanno male (1-1)
Saborit (25), protagonista del match. https://twitter.com/athleticclub
Espanyol
1 1
Athletic Bilbao
Espanyol: (4-3-3) - Pau Lopez; Javi Lopez (Navarro, 61'), Duarte, Hermoso, Aaron; Darder, Victor S., Granero; Baptistao (Melendo, 86'), Gerard, Jurado (Didac Vilà, 50'). All. Quique Flores.
Athletic Bilbao: (4-2-3-1) - Herrerin; Lekue, Nunez, Laporte, Saborit; Rico, Iturraspe; Williams, Raul Garcia (Benat, 89'), Susaeta (Cordoba, 83'); Aduriz (Sabin Merino, 73'). All. Ziganda.
SCORE: 1-0, 29', Gerard. 1-1, 35', Williams.
ARBITRO: Tujillo Suarez. Ammoniti: Hermoso (60' E), Iturraspe (68' A), Saborit (77' A), Aaron (78 E), Raul Garcia (80' A), Sabin Merino (88' A).
NOTE: Diciannovesima giornata della Liga Santander. Stadio Cornella-El Prat, Barcellona.

Un pari che non fa male a nessuno, quello tra Espanyol e Athletic Bilbao. I padroni di casa non riescono ad ottenere i tre punti che gli avrebbero permesso di balzare a un solo punto dall'Eibar, settimo, nonostante il gol di Gerard. La rete di Inaki Williams ha infatti permesso ai baschi di uscire indenni da Barcellona, agganciando il Celta Vigo decimo in classifica.

Formazione Espanyol (4-3-3) - Pau Lopez; Javi Lopez, Duarte, Hermoso, Aaron; Darder, Victor S., Granero; Baptistao, Gerard, Jurado. All. Quique Flores.

Formazione Athletic Bilbao (4-2-3-1) - Herrerin; Lekue, Nunez, Laporte, Saborit; Rico, Iturraspe; Williams, Raul Garcia, Susaeta; Aduriz. All. Ziganda.

PRIMO TEMPO

Partita tra due squadre di metà classifica ma, se dovessimo giudicarle dai primi venti minuti di questo match, il parere non sarebbe assolutamente benevolo. Sia i padroni di casa che i baschi infatti commettono una quantità di errori industriale in fase di costruzione, cosa che non fa nascere nemmeno il barlume di qualche azione da gol, figurarsi qualche tiro verso lo specchio. Superata la metà della frazione l'Espanyol prova allora ad accelerare un po' i movimenti, ma il tutto si risolve con un paio di imbucate solo potenzialmente pericolose. Stesso dicasi per l'Athletic, che prova in contropiede a far male, ma si perde nella trequarti avversaria. Prima conclusione al 25': perdono palla a metà campo i biancorossi, sfera che arriva a Leo Baptistao che prova la bordata da distanza impossibile con la palla che si perde larghissima sul fondo.

La squadra di Ziganda ha un problema, che si chiama palle perse. Stavolta a commettere l'errore è Rico ed è ben più  grave di prima, perchè permette a Gerard di trovarsi nel cuore dell' area con la sfera, tiro sul primo palo e Herrerin è battuto (1-0). Prova a rispondere subito il Bilbao, ma Aduriz, dopo aver preso bene posizione, colpisce troppo debolmente di testa. Catalani che avrebbero l'occasione per raddoppiare a stretto giro di posta. Gerard prolunga un corner, Duarte è preso in controtempo e da posizione ravvicinata non riesce ad insaccare, anche grazie all'opposizione di Saborit. Gol sbagliato gol subito. Cross perfetto di Saborit, di nuovo protagonista, il quale pesca in mezzo all'area Inaki Williams, che salta più in alto di tutti e di testa batte imparabilmente Pau Lopez (1-1). Ultimo squillo proprio all'ultimo minuto di gioco, con Raul Garcia che riesce a girare verso la porta un cross da calcio piazzato di Iturraspe, mandando però la palla fuori di molto. Un primo tempo dai due volti si chiude quindi in parità: 1-1.

SECONDO TEMPO

La ripresa ha un avvio piacevole. Subito Inaki Williams prova a ribaltare completamente il risultato, ma il suo colpo di testa, arrivato grazie a una spizzata di Rico, non crea patemi all'Espanyol. Non perde però il vizio il Bilbao. Stavolta è Nunez ad avere un'amnesia in mezzo all'area, Gerard è ancora una volta il più lesto ad arrivare sulla sfera ma stavolta la sua botta a colpo sicuro è centrale ed Herrerin riesce a salvare il risultato. La punta dell'Espanyol vuole mostrare di avere anche ottime doti balistiche, nel primo tempo non gli è riuscito, nel secondo tempo quasi, la sua bordata col mancino finisce a fil di palo.

È un botta e risposta ora. Palla tagliatissima messa in mezzo da Raul Garcia, Aduriz non ci arriva, ma col suo movimento per poco non disorienta Pau Lopez, che all'ultimo smanaccia in angolo. Dal lato dei catalani, Navarro calibra un bel cross, Baptistao cerca l'eurogol con una voleè, ma non ha fortuna. Le azioni offensive iniziano a scemare e le due squadre iniziano a usare i contrasti duri, facendo fioccare i cartellini gialli. L'ultima emozione la dà Laporte, con un calcio di punizione dal limite, palla però sul fondo. Una partita piacevole nella sua fase centrale, e terminata con veramente tanti falli al limite, finisce dunque 1-1.