Coppa del Re, il Barcellona fa visita all'Espanyol

Qualche ritocco nel Barca, spazio a D.Suarez?

Coppa del Re, il Barcellona fa visita all'Espanyol
Coppa del Re, il Barcellona fa visita all'Espanyol

Capitolo di coppa per il Barcellona di Valverde. Il successo esterno sul campo della Real Sociedad consente ai catalani di focalizzare l'attenzione sull'appuntamento infrasettimanale, è infatti immutato il margine in Liga sull'Atletico. Nove lunghezze, un cuscinetto morbido. Non un Barcellona sfavillante, l'ultimo di campionato, undici trainato dalle giocate dei singoli, in primis Messi. Normale appannamento in una stagione fin qui perfetta, con Valverde ancora imbattuto in territorio nazionale. Sono cinque le vittorie consecutive. Bilancio similare in Copa del Rey, tre affermazioni in quattro gare con Murcia e Celta, un solo gol al passivo. In attesa di riassaporare la massima competizione europea per club, spazio al quarto di finale con l'Espanyol, da giocare ovviamente sui 180 minuti. Si parte questa sera - ore 21 - in trasferta.  

Poche novità rispetto alla formazione anti-Real Sociedad. Cambiano i laterali di difesa, con Digne e Semedo a rilevare J.Alba e Sergi Roberto. Fioccano invece conferme in mediana, il rivitalizzato A.Gomes strappa un'altra casacca da titolare. Paulinho forma con Busquets una cerniera impenetrabile. Il brasiliano ha inoltre straordinari tempi di inserimento. D.Suarez può concedere respiro a Rakitic. Davanti, ovviamente, Messi e Suarez, l'oro di Barcellona. 

I convocati

Ter Stegen, Piqué, I. Rakitic, Sergio Busquets, Denis Suárez, Suárez, Messi, Cillessen, Paulinho, Jordi Alba, Digne, S. Roberto, André Gomes, Aleix Vidal, Vermaelen e Aleñá (26).

L'Espanyol di Quique Flores alberga in altri lidi. In Liga, quattordicesima posizione, una classifica al momento tranquilla. Periodo con segno "+", quattro risultati utili, per ultimo il pari con l'Athletic. In Coppa, dopo lo scoglio Tenerife, allarme rosso con il Levante. Qualificazione strappata al ritorno, dopo il KO nel catino di casa. 

I favori del pronostico sono per il Barca, ma l'Espanyol intende mantenere aperta una porta in vista del ritorno al Camp Nou. Massima attenzione quindi, oculata gestione degli spazi. 4-3-3, 4-4-2 in fase di ripiegamento con Jurado sulla linea dei centrocampisti. Moreno e Baptistao al duello con Piqué e Vermaelen. Fuego, Sanchez e Darder nella zona di mezzo, Diego Lopez protegge i pali. 

I convocati 

Pau López, Marc Navarro, Aarón, Víctor Sánchez, Naldo, Óscar Duarte, Gerard, Leo Baptistao, Dídac, Diego López, Melendo, David López, Javi López, Javi Fuego, P. Piatti, Mario Hermoso, Granero, Sergi Darder e Álex Domínguez.