Atletico Madrid - Siviglia, nobiltà in Copa del Rey

Montella, in crisi, bussa alla porta di un lanciatissimo Simeone.

Atletico Madrid - Siviglia, nobiltà in Copa del Rey
Fernando Torres in azione nell'ultimo Atletico-Siviglia. | atleticomadrid.com

Non si ferma il calcio spagnolo, anzi, accelera. Settimana d'andata dei quarti di finale di Copa del Rey, con un big match in programma stasera, al Wanda Metropolitano, la casa dell'Atlético Madrid, che ospiterà il Siviglia di Vincenzo Montella, che già sembra caduto in una prima mini-crisi in seguito al cambio di guida tecnica. 

Dopo aver eliminato infatti il Cadice negli ottavi, senza nemmeno troppi problemi, gli andalusi hanno trovato il secondo KO consecutivo in campionato, perdendo per 1-0 sul campo dell'Alavés e finendo nel mirino della critica. "Avevamo già prima dei problemi" la parziale giustificazione dell'ex giocatore italiano, che ora ha bisogno però assolutamente di un risultato convincente in un test non facile. Forse, allora, l'obiettivo potrebbe essere semplicemente non prenderle e convincere a livello prestazionale, mostrando una miglior situazione difensiva dopo i sei gol subiti nelle prime due uscite in Liga con il mister ex Milan al comando.

Ben più tranquilla la situazione dei Colchoneros, che si tengono stretti il proprio tecnico Simeone, perlomeno fino a fine stagione, e vedono nella Coppa un obiettivo importante nel bilancio della stagione. La truppa biancorossa non subisce gol dal 22 dicembre fra tutte le competizioni, e da allora ha sempre vinto, complice anche la linfa portata dai nuovi acquisti Vitolo (arrivato proprio dalla squadra oggi avversa) e soprattutto Diego Costa, tesserati solo a gennaio dopo il blocco del mercato estivo. Vincere in casa, per poter andare con tranquillità al Sanchez-Pizjuàn fra qualche settimana, potrebbe essere importantissimo. 

Le probabili formazioni

Simeone è orientato verso la conferma del solito 4-4-2, con Oblak che dovrebbe essere confermato fra i pali. Vrsaljko e Filipe Luis agirebbero da terzini, con Godin ed Hernandez favoriti nel mezzo. Saùl Niguez e Vitolo dovrebbero muoversi invece da esterni, Gabi e Koke dovrebbero fare i mediani con Griezmann e Gameiro a completare l'undici. La risposta di Montella - costretto a rinunciare a Pareja, Carrico e Kjaer - è orientata verso un 4-3-3: Sergio Rico sta in porta, davanti a lui Corchia, Mercado, Lenglet ed il rientrante Escudero. Pizarro sta in cabina di regia, N'Zonzi e Banega fanno le mezzali. Sarabia, Ben Yedder e Correa formano il tridente offensivo.