Cavani resta al Psg, per ora

Il centravanti conferma la permanenza in Francia, ma le voci di mercato non accennano a placarsi.

Un gol per spegnere le polemiche, indossare nuovamente i gradi del protagonista e socchiudere le porte del mercato. Edison Cavani segna all'Evian, il Psg ritrova la vittoria in campionato e torna a intravedere la luce. Non un periodo facile a Parigi, sconfitte, voci, fermento. In tanti minacciano l'addio e Al Khelaifi vede scricchiolare il suo progetto milionario. Si annuncia calda l'estate francese, con Lavezzi pronto all'addio, Thiago Motta e Cavani in bilico, Ibrahimovic pensieroso. 

Durante la trasmissione 100% Deporte, Cavani si auto-accusa per il rientro tardivo, con conseguente punizione e esclusione per due partite - in compagnia di Lavezzi - ma lascia aperto uno spiraglio sul futuro. Il presente si chiama Psg, ma il domani resta incerto, perché alla corte di Blanc tante stelle palesano insofferenza, richiedono spazio, paiono, col passare dei mesi, meno disposte a sacrificarsi in nome dell'obiettivo. 

Sotto la lente d'ingrandimento in particolare il rapporto tra Cavani e Ibrahimovic, con il primo costretto ad accomodarsi alle spalle del secondo, che ora mal digerisce le lamentele e i comportamenti del Matador

“Voglio rispettare il contratto, gioco in una delle più grandi squadre al mondo. Mi sento bene qui, ma nel calcio non sai mai quel che può succedere. Ho avuto problemi sul volo di ritorno, ma prima ancora è stata una mia decisione restare con la mia famiglia, sapendo che avrebbe creato problemi. Ho sbagliato, ho pagato e continuo ad allenarmi al massimo per cancellare questo brutto periodo. Voglio solo che tutto torni alla normalità”.

Dichiarazioni di circostanza, perplessità solo in parte celate. L'addio a Napoli, a una piazza in ginocchio, come al cospetto del Messia, l'approdo a Parigi, in una realtà non più a misura di Cavani, ora il ricco calcio europeo presenta il conto. Dopo un anno e mezzo, Cavani si sente uno dei tanti e pensa all'addio. La Juve sonda l'uruguaiano e Falcao in vista di una possibile cessione di Pogba. Rientro in Italia?