Quando Davide batte Golia: in Ligue 1 crollano OL e PSG, volano Monaco e Guingamp

I parigini perdono 3-1 al Louis II di Monaco, inaspettato 4-2 in casa del Digione per il Lione. Intanto continua a sognare il Guingamp, mentre sembra destinato ad una tranquilla salvezza il Metz.

Quando Davide batte Golia: in Ligue 1 crollano OL e PSG, volano Monaco e Guingamp
www.maidirecalcio.com

La caduta dei giganti. In una terza giornata di Ligue 1 unicamente anomala perdono sia PSG che Lione, sconfitte da due collettivi diversi ma ugualmente dolorosi. Tra le due, ormai ex, prime in classifica, il tonfo più clamoroso è di sicuro quello dell'Olympique, che scivola 4-2 in casa di un Dijon cinico ed abile a mettere dentro quattro reti su cinque tiri. Numeri impressionanti contro cui le venti e più conclusioni ospiti nulla hanno potuto. Smentisce i dubbi della vigilia, superando 3-1 la corazzata parigina, il Monaco, che al Louis II si prende la rivincita dopo due anni passati all'ombra della Tour Eiffel. Avanti con Moutinho, i monegaschi raddoppiano subito con Fabinho, siglando nella ripresa la terza rete con un autogol di Aurier. Inutile, per il PSG, Cavani. Importantissimo successo fuori casa, poi, per il Guingamp, abilissimo a superare il Nancy fuori casa e per ben due reti a zero. Eroi della giornata, Diallo e Giresse.

Vince 2-0, in casa, anche il Caen, contro un Bastia mai effettivamente in partita. Feret e Bazile i marcatori, indolore dunque per i padroni di casa il penalty fallito da  Santini. Continua a sorprendere, da neo-promossa, il Metz, che inguaia l'Angers con i due centrali, Falette e Milan, autori rispettivamente di una pesante rete ciascuno. Guai a chiamari ancora matricole. Si riprende immediatamente dopo la scorsa debacle, poi, il Bordeaux, vincente contro il Nantes grazie a Rolan e nonostante un gioco poco offensivo rispetto agli ospiti. Bene vincere anche queste gare. Pari senza gol, invece, tra Tolosa e Saint Etienne, un ottimo punto per i biancoviola da mettere in cascina evitando così di rischiare come nella scorsa stagione. Manca ancora quel plus più, invece, ai Verdi, sempre manchevoli di quel mattoncino per entrare definitivamente nel Pantheon della Ligue 1.

Non perde occasione per conquistare tre punti in una sola gara, inoltre, l'Olympique Marseille, contro un Lorient tutt'altro che facile avversario. I padroni di casa sbloccano l'incontro grazie ad una punizione magistrale di Cabella, chiudendola sugli sviluppi di un guizzante contropiede magistramente concluso da Gomis, subito beniamino del Velodrome. Bisogna però continuare così. Pari tra Montpellier e Rennes, un 1-1 che divide la posta in palio tra i due collettivo. Il primo gol di gara è stato siglato da Congre, pari acciuffato grazie a Diakhaby. Leggera frenata, infine, per il Nizza, incapace di andare oltre l'1-1 contro il LOSC Lille. Succede tutto nella prima mezz'ora: al 3' Koziello fa esplodere di gioia il pubblico di casa, al 27' riassesta il risultato Franck Beria.

DI SEGUITO I FINALI DI GIORNATA:
Marsiglia-Lorient 2-0
Dijon-Lione 4-2
Caen-Bastia 2-0
Metz-Angers 2-0
Montpellier-Rennes 1-1
Nancy-Guingamp 0-2
Nizza-Lilla 1-1
Bordeaux-Nantes 1-0
Saint Etienne-Tolosa 0-0
Monaco-PSG 3-1