Ligue 1: i risultati del martedì

Nella zona retrocessione, importantissimi successi per Lorient e Lille. Frena il Monaco, che evita così di mettere troppa pressione a PSG e Nizza.

Ligue 1: i risultati del martedì
www.outdoorblog.it

Nell’anticipo del turno infrasettimanale della quindicesima giornata di Ligue 1, tre risultati interessanti e a tratti inaspettati. Partiamo con il pari del Monaco, frenato sull’1-1 da un Dijon arcigno e dimostratosi fatale. I monegaschi, subito avanti con Carrillo, subiscono il pari di Sammaritano al minuto numero ottantasette, lasciando scappare una vittoria che avrebbe sicuramente messo sotto pressione Nizza e Paris Saint-Germain, costrette a vincere ulteriormente per non complicare una situazione di classifica incerta e che vede appaiate le tre attuali regine del massimo campionato calcistico francese. Una gara molto equilibrata, combattiva e che ha alla fine promosso i padroni di casa, saliti a quota 15 e momentaneamente sopra di due effimere lunghezze dalla zona rossa.

Nelle zone di alta classifica, tracollo imprevisto del Rennes, che perde contro l’ultima della classe Lorient. I Naselli, avanti grazie a Cieni, subiscono nel finale di tempo l’1-1 ospite, realizzatosi grazie a Sio. Poco male, comunque, per i padroni di casa, di nuovo e definitivamente in vantaggio grazie alla preziosissima rete di Waris. Un successo davvero insperato, per i ragazzi di Casoni, che si rilanciano così in maniera decisa nella lotta salvezza. Malissimo, invece, il Rennes, che fallisce una buona occasione per confermare la preziosa quinta posizione di classifica, valevole per un posto in Europa League.

Gara emozionante e ricca di spunti, infinte, Lille-Caen, con il LOSC finalmente vincente una lunga serie di turni senza vittoria. Avanti grazie all’eroe degli Europei Eder, i padroni di casa bissano con Sliti, subendo però  nel finale di tempo la rete di Feret. Nella ripresa, senza perdere la rotta, il LOSC segna altre due reti, realizzate da Da Preville e Rony Lopes, cementificando di fatto la vittoria. Inutile, per gli ospiti, il 4-2 di Rodelin nei minuti finali. Un successo che rilancia l’ex squadra di Hazard, ora quattordicesimo e dunque salvo, condizione però lungi dall’essere tranquillizzante. La strada è ancora lunga.