Ligue 1: spicca la super sfida tra Monaco e PSG, potrebbe approfittarne il Nizza. Occhio in zona retrocessione

I parigini proveranno a vincere per agganciare i monegaschi, Balotelli e compagni pronti al contro-sorpasso. Si prospetta un turno ricco di colpi di scena, con tante interessanti direttrici.

Ligue 1: spicca la super sfida tra Monaco e PSG, potrebbe approfittarne il Nizza. Occhio in zona retrocessione
Ligue 1: spicca la super sfida tra Monaco e PSG, potrebbe approfittarne il Nizza. Occhio in zona retrocessione

Gustando il primato in classifica, vuole continuare a dominare il Monaco, pronto a vincere anche contro il Paris Saint-Germain, vero e proprio big match che si prospetta più affascinante che mai. I parigini, più forti, in caso di vittoria agganceranno i monegaschi, che appaiono comunque più in palla. Una sfida tutta da vivere. Dopo tre pari consecutivi, potrebbe approfittare del match al vertice il Nizza, impegnato contro il Guingamp, squadra sempre difficile da affrontare. I rossoneri, facendo leva sulla voglia di riscatto di Balotelli, preparano l’affondo, gli imprevisti sono però dietro l’angolo. Ancora con un match da recuperare, sfida in casa per il Lione, contro un Lille a solo due punti dalla zona retrocessione. Un incontro che in passato avrebbe messo in palio altre posizioni, ma che in questa ventiduesima giornata “costringerà” il LOSC a rialzarsi.

Dopo tre sconfitte consecutive, novanta minuti in casa per il Tolosa, contro un Saint Etienne a secco di debacle da duecentosettanta minuti. Les Verts, più forti sotto il profilo tecnico, hanno spesso zoppicato in Ligue 1, motivo che potrebbe regalare ai biancoviola punti inaspettati. Sfida al Velodrome, poi, per il Marsiglia, contro un Montpellier sempre quiescente ma stabile a metà classifica. L’OM dovrebbe vincere senza troppi patemi d’animo, soprattutto se riprenderanno quell’atteggiamento offensivo che li ha portati a stupire nella fase finale di girone di andata. Deciso a vincere, ponendo fine ad un momento nerissimo, il Rennes, che dovrà sicuramente sudare sette camicie per superare il ritrovato Nantes. I canarini, sconfitti nel match contro il PSG, vorranno riprendere dove avevano lasciato, riproponendo un gioco micidiale e cinico. Uscita dal tunnel delle sconfitte, ardua sfida sportiva per la neo-promossa Nancy, contro un Bordeaux lontano parente della creatura ammirata negli anni passati. I girondini partono in avanti, occhio a possibili sorprese.

Scendendo in classifica, sfida casalinga per l’altalenante Lorient, da cinque turni prima vittorioso e poi sconfitto, con cadenza ritmata. I Naselli, ultimi e dunque disperati, proveranno a superare il Dijon, neopromosso e dunque sulla carta meno performante. Nulla è certo, la paura di perdere potrebbe però rendere poco emozionante la sfida. Appaiate a quota ventuno punti, magro bottino rispetto a quanto previsto, novanta minuti tesissimi tra Bastia e Caen, decisi a svoltare per non rendere ancora più traballante la loro permanenza in Ligue 1. I Turchini, che non riescono più ad essere imbattibili in casa, serreranno le fila, confermando le cose buone viste contro il Nizza ed evitando, magari, i beceri cori razzisti che i supporters del Cesari hanno dedicato a Balotelli. Vincere per tirare una boccata d’ossigeno: è questo, infine, il mantra di Angers e Metz, appaiate nelle zone basse della classifica e dunque costrette al successo. Ne vedremo delle belle. 

LE SFIDE DI GIORNATA:

Marsiglia - Montpellier
Lione - Lilla
Angers - Metz
Bastia - Caen
Lorient - Dijon
Nancy - Bordeaux
Rennes - Nantes
Nizza - Guingamp
Tolosa - St. Etienne
PSG - Monaco