Ligue 1: vincono le prime quattro, nulla cambia in zona retrocessione

Il Nizza torna a vincere, non si fermano PSG e Monaco. Rinviata la sfida tra Nantes e Bastia, delle "piccole" vince solo il Metz.

Ligue 1: vincono le prime quattro, nulla cambia in zona retrocessione
Ligue 1: vincono le prime quattro, nulla cambia in zona retrocessione

Il Nizza ritrova se stesso. Dopo un momento altalenante, che è costato di fatto la vetta della classifica, i ragazzi di Favre tornano a sorridere, vincendo in casa e contro il pericoloso Saint Etienne, collettivo davvero in forma e reduce da ben due successi consecutivi. Mattatore dell'incontro, Cyprien, che al 7' piazza la stocca imbeccato dal sempre presente Plea. Purtroppo per i rossoneri, non si fermano le prime due, con Monaco e PSG abili a vincere continuando così la corsa verso il titolo. I monegaschi, davvero in forma, superano per 1-2 il Montpellier, risolvendo la sfida già nel primo tempo e grazie alle reti di Glik e Mbappe. Inutile, per i padroni di casa, la rete al 46' di  Hilton. Discorso analogo, poi, per il Paris Saint-Germain, che vince con il brivido contro un ottimo Lille: avanti al 70' grazie a Cavani e dopo tanto attaccare, i parigini si fanno rimontare da De Preville, abile a sfruttare un pasticcio di Areola, segnando ancora dopo pochi minuti e grazie a Lucas Moura. 

Sontuoso 4-0, inoltre, per il Lione, che nell'attesa di recuperare il match contro il Metz supera senza problemi l'arcigno Nancy. I ragazzi di Génésio, che nel finale di prima frazione timbrano il cartellino con Valbuena e Fekir, dilagano nella ripresa, quando Lacazette e Depay calano il poker contro gli inermi avversari. Importante e rotondo successo, inoltre, per il Marsiglia di Garcia, abile a sbarazzarsi per 2-0 del Guingamp: avanti grazie a Gomis, i marsigliesi bissano nella rirpesa grazie al "figlio prodigo" Payet, rientrato al Velodrome dopo la parentesi West Ham, durata due anni ma conclusasi con un brutto finale. Vera e propria mazzata in ottica retrocessione, poi, per il Caen, che in cada subisce addirittura quattro reti dal Bordeaux, vincente grazie a Rolan, Plasil e Kamano, che segna la seconda e la terza rete dell'incontro.

Scialbo 0-0, invece, per l'Angers, che non riesce a superare il Rennes. In una gara equilibrata e tutto sommato poco emozionante, infatti, i bianconeri faticano a trovare la rete, mancando così una buona chance per allontanarsi, almeno momentaneamente, dalla zona rossa. Discorso analogo per il Lorient, che in casa non va oltre l'1-1 contro il Tolosa, collettivo ampiamente salvo e nel contempo lontano dai sogni europei. I Naselli, che al 24' vanno sotto dopo la rete biancoviola di Delort, pareggiano all'ora di gioco con Marveaux, non riuscendo più a segnare. Vince e respira, infine, il Metz, al secondo successo dopo quello della scorsa giornata. La neo-promossa, dopo in un primo tempo scialbo, segna e bissa con Sarr e Diabate, subendo l'inutile goal di Varrault.

08.02. 21:00 Marsiglia Guingamp 2 : 0
08.02. 19:00 Angers Rennes  0 : 0
08.02. 19:00 Lione Nancy 4 : 0
08.02. 19:00 Lorient Tolosa 1 : 1
08.02. 19:00 Metz Dijon  2 : 1
08.02. 19:00 Nizza St. Etienne 1 : 0
07.02. 21:00 Paris SG Lilla 2 : 1
07.02. 19:00 Caen Bordeaux 0 : 4
07.02. 19:00 Montpellier Monaco  1 : 2