Ligue 1: tre incroci pericolosi in zona retrocessione, spicca PSG-Lione

Nelle zone basse, chance importante per Lorient e Bastia, occhio alle neo-promosse. I parigini ospiteranno il Lione, collettivo in forma e molto pericoloso. Il sunto della giornata che verrà.

Ligue 1: tre incroci pericolosi in zona retrocessione, spicca PSG-Lione
Ligue 1: tre incroci pericolosi in zona retrocessione, spicca PSG-Lione

Con il morale alle stelle dopo il trionfo inaspettato contro il Manchester City, che ha portato anche al passaggio del turno, vuole continuare a vincere anche in Francia il Monaco, che nella sua trentesima uscita stagionale giocherà in casa di un Caen tranquillo ma non salvo, costretto dunque a fare punti per non scivolare in basso. I monegaschi partono favoriti, occhio alle sorprese. Vero e proprio big match, al contrario, per il Paris Saint-Germain, in casa e contro un Lione in forma e pronto allo sgambetto. I parigini, estromessi in maniera brutale dalla Champions, vorranno recuperare punti ad una capolista che sembra non conoscere limiti. Un match a cinque stelle che potrebbe regalare goal e spettacolo. Non dovrebbe avere vita facilissima, poi, il Nizza, in casa di un Nantes lanciato verso un finale di stagione ricco di squilli. Rivitalizzati dalla cura Conceiçao, i canarini potrebbero frenare i rossoneri, obbligati però a vincere per non perdere ulteriori punti.

Interessantissimo incrocio sportivo, poi, tra Lilla e Marsiglia, con Rudi Garcia che incontrerà il suo passato, quel LOSC cioè con cui conquistò uno scudetto nel 2011. I marsigliesi, forti sotto il profilo offensivo, troveranno una squadra decisa a fare punti per chiudere con una prima parte di stagione molto travagliata. Nulla è detto, si prevedono infatti sorprese. Non dovrebbe avere molti problemi, invece, il Bordeaux, in casa e contro un Montpellier saldo in tredicesima posizione. I girondini, estromessi dai sogni europei, cercheranno di concludere al meglio la stagione, mentre gli ospiti proveranno a mettere in cascina punti vitali per la salvezza. In zona retrocessione, cercherà un successo che manca da quattro turni il Dijon, in casa e contro un Saint Etienne sgonfiatosi giornata dopo giornata. La neo-promossa difficilmente vincerà, ma mai dire mai. Sfida senza pretese, al contrario, tra Angers e Guingamp, serene a centro classifica e poco interessate di altre vicende.

Discorso analogo, inoltre, tra Rennes e Tolosa, collettivi partiti benissimo ma ridimensionati nel corso della stagione. Sia i biancoviola che gli arancioneri, infatti, non lottano più per niente, essendo lontani dalla realtà di bassa classifica e di fatto inoffensivi per quella europea. Da seguire attentamente, per capire gli equilibri di zona retrocessione, Metz-Bastia, profondamente impelagate nella realtà bassa. Avvantaggiati i padroni di casa, i Turchini, sono però una creatura lungi dall’essere inoffensiva. Ultimo, chance per risollevarsi per il Lorient, che dovrà necessariamente vincere contro il Nancy per non mettere un altro mezzo piede in Ligue 2. 

LE SFIDE DI GIORNATA:
17.03. 19:00 Metz Bastia
17.03. 20:45 Lilla Marsiglia
18.03. 17:00 Nantes Nizza
18.03. 20:00 Angers Guingamp
18.03. 20:00 Bordeaux Montpellier
18.03. 20:00 Nancy Lorient
18.03. 20:00 Tolosa Rennes
19.03. 15:00 Caen Monaco
19.03. 17:00 Dijon St. Etienne
19.03. 21:00 Paris SG Lione