Ligue 1 - Il Monaco viene fermato sul pari dal Montpellier: al Louis II finisce 1-1

Gli uomini di Der Zakarian, dopo il Psg, mietono un'altra vittima illustre, ovvero il Monaco, che dopo esser passato in vantaggio nel primo tempo con Falcao, si è visto raggiungere nei minuti finali da Camara. Un risultato giusto per quanto visto in campo.

Monaco
1 1
Montpellier
Monaco: Subasic; Tourè, Glik, Jemerson, Sidibè; Lopes (Ghezzal, min.71), Tielemans, Fabinho, Lemar (Keita, min.89); Falcao, Jovetic (Moutinho, min.81). A disp: Traorè, Raggi, Carrillo, Benaglio. All. Jardim
Montpellier: Lecomte; Aguilar, Hilton, Mendes, Congrè; Skhiri, Lasne (Piriz, min.90); Mbenza (Berigaud, min.90), Sessegnon, Roussillon; Ninga (Camara, min.73). A disp: Dolly, Sambia, Mukiele, Pionnier. All. Der Zakarian
SCORE: 1-0, min. 38, Falcao. 1-1, min. 92, Camara.
ARBITRO: Tony Chapron (FRA). Ammoniti Skhiri (min. 18), Fabinho (min. 36), Jemerson (min. 53), Tourè (min. 55)
NOTE: Anticipo della ottava giornata di Ligue 1. Stadio "Stade Louis II", Montecarlo.

Il Monaco nell'anticipo della 8a giornata di Ligue 1 non va oltre un modesto 1-1 contro il Montpellier. La squadra di Jardim, schierata in campo con il 4-4-2 con Jovetic in appoggio all'unica punta Falcao, soffre l'organizzazione tattica degli avversari, che infatti nei primi 20 minuti imprimono un ritmo forsennato al match. La squadra di Der Zakarian, disposta in campo con il 4-2-3-1 con Mbenza, Sessegnon e Roussillon alle spalle dell'unica punta Ninga, prova a fare la partita, ma dopo aver sprecato svariate occasioni da rete nella prima mezz'ora subisce il gol dello svantaggio ad opera di Falcao. Un risultato che non premia lo sforzo profuso dagli uomini di Der Zakarian nella prima frazione di gioco. Nella ripresa il Monaco prova a far sua la partita cercando immediatamente il gol del raddoppio, che però non arriva ed allora il Montpellier riprende coraggio. Si va verso i minuti finali con gli ospiti che tentano il tutto per tutto e proprio in uno degli ultimi assalti il Montpellier trova il pareggio con Camara. Una rete meritata per gli uomini di Der Zakarian, ma che nello stesso tempo rappresenta una beffa atroce per la squadra monegasca, che si vede così detrarre di due punti fondamentali nella corsa alla vetta del campionato, mentre per il Montpellier è il secondo risultato prestigioso consecutivo dopo il pareggio a reti bianche con il Psg.

La partita si apre con il Monaco che tenta immediatamente di imporre il proprio gioco, ma il Montpellier risponde subito rendendosi pericoloso in contropiede, come al 3' con Ninga, il quale attacca bene sulla fascia destra ed una volta giunto nei pressi dell'area di rigore calcia in porta, ma il suo tiro si perde ampiamente a lato della porta avversaria. Tre minuti dopo è ancora il Montpellier ad andare vicino al vantaggio: Mbenza s'incarica della battuta di un calcio di punizione dal limite dell'area, il suo tiro sorvola la barriera, ma successivamente anche la traversa terminando la sua corsa sul fondo. Il Monaco si fa vedere in avanti solamente all'8' con Lopes, il quale vince un rimpallo ai 16 metri e dalla medesima distanza lascia partire una conclusione, che risulta però sbilenca, infatti la sfera sfila oltre il palo destro della porta avversaria. Su capovolgimento di fronte il Montpellier sfiora la rete: Roussillon approfitta di un buco di Tourè sulla fascia destra e dal lato corto dell'area di rigore monegasca serve a rimorchio Sessegnon, il quale calcia in porta di prima intenzione, ma il suo tiro sorvola non di poco la traversa. Al 13' è ancora Ninga a rendersi pericoloso con una conclusione dall'interno dell'area di rigore avversaria, ma il suo tiro non crea problemi a Subasic, il quale blocca la sfera senza patemi. Due minuti dopo ospiti vicini al vantaggio: Mbenza va via bene sulla fascia destra ed una volta giunto sul fondo crossa in mezzo, dove c'è Glik che in scivolata anticipa gli avversari rischiando l'autogol. C'è solo il Montpellier in campo: Mendes con un controllo di palla elude la marcatura di Sidibè e Tielemans, e da buona posizione calcia in porta, ma il suo tiro viene neutralizzato con un ottimo intervento dall'estremo difensore avversario. Un minuto dopo Sessegnon approfitta di un errato disimpegno di Jemerson e calcia in porta, ma il suo tiro termina ampiamente a lato della porta avversaria. Il Monaco si riaffaccia nella metà campo offensiva al 25' con Lemar, che s'incarica della battuta di un calcio di punizione da buona posizione, ma il suo tiro non impensierisce Lecomte, infatti la sfera calciata dal n.27 monegasco si perde abbondantemente sul fondo. Al 29' si accende Jovetic, che dalla fascia sinistra si accentra e calcia in porta, ma il suo tiro termina ben oltre la traversa. Poco dopo i padroni di casa, a sorpresa, sbloccano l'incontro: Lopes va via alla difesa avversaria e dalla fascia destra serve un ottimo assist a Falcao, il quale in scivolata deposita la sfera in fondo alla rete. Il Montpellier non si fa abbattere dal gol subito e reagisce immediatamente: Skhiri va alla conclusione in porta da buonissima posizione, ma il suo tiro sfiora solamente il palo alla sinistra di Subasic per poi terminare sul fondo. E' l'ultima emozione di questi primi 45 minuti di gioco, che si concludono con il Monaco avanti per 1-0.

La ripresa si apre con i monegaschi vicini al raddoppio: Jovetic tenta la conclusione da fuori area, ma il suo tiro viene contrato dalla difesa avversaria, la quale involontariamente favorisce Falcao, che viene provvidenzialmente anticipato da Mendes, il quale evita ai suoi la seconda capitolazione. Il Montpellier risponde con Lasne, il quale raccoglie una respinta della difesa monegasca e dopo aver eluso l'intervento di Falcao, calcia in porta, ma il suo tiro si rivela poco preciso, infatti la sfera sorvola abbondantemente la traversa. Al 60' è provvidenziale Glik, che con una diagonale impedisce a Ninga di involarsi verso la porta avversaria. Su ribaltamento di fronte l'ex Toro serve Jovetic, che prova il suo classico movimento ad accentrarsi per concludere poi con il destro a giro, ma stavolta il suo tiro viene efficacemente murato dalla difesa avversaria. Il Montpellier si riaffaccia in avanti al 76' con Roussillon, che esegue una bella sponda di testa per Aguilar, il quale all'altezza del secondo palo calcia in porta al volo, ma il suo tiro si perde clamorosamente a lato. Il Monaco prova a chiudere la contesa in contropiede come all'80' con Jovetic, che serve alla perfezione Lemar, il quale tenta un tiro-cross che si spegne però abbondantemente sul fondo. All'88' il Montpellier ha una buona opportunità per pareggiare su situazione di calcio d'angolo, ma il corner battuto da Roussillon viene provvidenzialmente bloccato in presa alta da Subasic. Nel recupero il Montpellier raggiunge il meritato pareggio: palla lanciata in area di rigore verso Berigaud, che fa da sponda per Camara, il quale di testa anticipa Subasic spedendo il pallone in fondo alla rete. Il Monaco tenta un ultimo disperato assalto per ritornare in vantaggio, ma non va a buon fine. La partita quindi termina sul punteggio di 1-1.